Raspadori vuole solo il Napoli: la giornata della svolta

Sono giorni molto caldi in casa Napoli. Dopo le partenze di un certo spessore i tifosi chiedono a gran voce l'arrivo di Giacomo Raspadori, che restituirebbe un po' di entusiasmo al popolo azzurro. La trattativa è in fase avanzata, lo scorso venerdì 5 agosto c'è stato un primo colloquio a Rivisondoli, nel corso del ritiro del Napoli a Castel di Sangro. De Laurentiis, il ds Giuntoli e l'ad Chiavelli hanno incontrato il ds del Sassuolo Rossi e l'ad Carnevali. Un meeting di due ore dal quale è emersa la richiesta da 40 milioni da parte del Sassuolo, ben oltre i 30 che il Napoli era disposto ad offrire.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Corini torna al Palermo: “Sono carico e motivato”

MURO SASSUOLO - Il Sassuolo non ha mai avuto urgenza di vendere, soprattutto dopo aver incassato già circa 40 milioni per la cessione di Scamacca al West Ham. Anche per questo ha deciso inizialmente di non fare sconti al Napoli. Adesso però Raspadori si è imposto, ha fatto capire alla società che non può perdere un treno così importante. Vuole a tutti i costi il Napoli e c'è già l'accordo tra il club e il calciatore, che farebbe un grande scatto in avanti anche in termini economici: dai 700 mila euro annuali che guadagna al Sassuolo quadruplicherebbe quasi il suo ingaggio arrivando a 2,5 milioni a stagione. Trattenere Raspadori controvoglia non gioverebbe né alla società né al giocatore. Per questo il Sassuolo ha iniziato a bloccare Pinamonti, in arrivo dall'Inter per 20 milioni di euro. Altro segnale che la trattativa con il Napoli presto dovrebbe decollare.

LEGGI ANCHE: Juve, ultimo scatto per Kostic: per cominciare Allegri avrà l'esterno

L'ACCELERATA - Spalletti, dopo le grandi perdite, vuole assolutamente un innesto che possa dare una bella vivacità all'attacco del Napoli. Proprio Raspadori è l'uomo scelto dal tecnico toscano. Questa può essere la giornata decisiva, quella della fumata bianca. Ieri ci sono stati nuovi contatti tra i due club che hanno gettato una ventata d'aria positiva. Oggi le due società si riaggiorneranno per trovare il punto di incontro. Il Sassuolo sembra disposto ad abbassare le proprie richieste ed il Napoli a fare un passo in avanti alzando l'offerta fino a 35 milioni bonus inclusi. Raspadori aspetta solo il via libera e la stretta di mano tra le parti, con la speranza di effettuare già tra 24 ore le visite mediche a Villa Stuart prima di unirsi al Napoli a Castel Volturno nella giornata di mercoledì e prepararsi all'esordio in campionato contro il Verona previsto lunedì 15 agosto.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Raspa e Scamacca, futuro incerto ma numeri da big