Ronaldo ha chiesto la cessione al Manchester United. Dall'Inghilterra: in corsa pure il Napoli!

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Le indiscrezioni ormai si rincorrono con scadenza sempre più "sospetta" e l'ultima arriva da una fonte che in Inghilterra può definirsi molto autorevole: secondo il Times, non c'è futuro al Manchester United per Cristiano Ronaldo e il campione portoghese lo ha nuovamente fatto presente alla dirigenza dei Red Devils, nonostante il contratto sottoscritto poco meno di un anno fa scada nell'estate 2023 e la volontà del club di farglielo rispettare. La mancata qualificazione alla prossima Champions League pesa enormemente nella testa dell'ex giocatore della Juventus, che a 37 anni non si sente ancora pronto per abbandonare i grandi palcoscenici.

VUOLE LA CHAMPIONS - Il recente avvicendamento sulla panchina del club inglese, con l'addio di Rangnick e l'arrivo di un tecnico giovane e con idee innovative come ten Hag, non è sufficiente per rinnovare l'entusiasmo di CR7, che ha comunicato ufficialmente al Manchester United il suo desiderio di cambiare aria qualora un club presentasse un'offerta soddisfacente, in quanto vuole giocare in un club che partecipi alla Champions e che sia competitiva per la vittoria anche nel suo campionato. Nelle ultime settimane si sono rincorsi diversi rumors in merito alla possibile nuova destinazione di Ronaldo, da una suggestiva reunion a Roma con José Mourinho a una trattativa in essere col Chelsea del neo-patron Todd Boehly, passando per l'ipotesi Bayern Monaco.

C'E' ANCHE IL NAPOLI - Ma la grande novità arriva dal portale The Athletic, che inserisce pure il Napoli di Aurelio De Laurentiis tra le pretendenti nella corsa all'attaccante portoghese. Autore di 24 reti nel corso dell'ultima stagione disputata con la maglia del Manchester United, di cui è stato il miglior marcatore nonostante il rendimento molto al di sotto delle aspettative di una squadra che ha chiuso la Premier League al sesto posto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli