EuroScout

Mounir El Hamdaoui, il mago di Kralingen

EuroScout

Visualizza galleria

.
E' Mounir El Hamdaoui l'uomo da cui la Fiorentina ha deciso di ripartire per ricostruire una squadra vincente. Arrivato in Italia per 'appena' 850 mila euro, potrebbe essere la vera sorpresa del prossimo campionato. Ma scopriamo meglio questo attaccante olandese, naturalizzato marocchino, classe 1984 dal grandissimo talento, accompagnato però da un carattere un po' burrascoso.

Cresciuto calcisticamente nell'Excelsior, con cui segna una valanga di gol tanto da meritarsi il soprannome di De Tovenaar van Kralingen (Il Mago di Kralinger - un piccolo sobborgo di Rotterdam, ndr) e la successiva chiamata del Tottenham con cui nel 2005 firma un contratto di 3 anni. Un'esperienza negativa nonostante la presenza del tecnico olandese Martin Jol, suo grande sponsor e sostenitore. Il giovanissimo El Hamdaoui viene così dirottato in Championship, al Derby County con cui segna tre gol in nove presenze prima di tornare a casa. In Olanda, al Willem II che crede ancora nel suo talento, forse ancora un po' acerbo, ma di sicuro futuro. Una scelta azzeccata, perché con la nuova maglia il giovane attaccante segna subito prima però di procurarsi un infortunio che lo terrà lontano dai campi di gioco per tutta la stagione. Basta però per stregare l'AZ di Alkmaar che, nel 2007, gli fa firmare un contratto di 4 anni.

E' la svolta. Con la nuova maglia, infatti, il mago di Kralinger esplode definitivamente sfornando prestazioni da urlo accompagnate da una serie impressionante di gol che nella stagione 2008/09 contribuiscono alla conquista dello storico secondo titolo nella storia del piccolo club olandese. Merito anche del lavoro di Louis van Gaal che sfrutta al meglio tutto il potenziale di El Hamdaoui: a fine anno saranno infatti 23, in 31 partite, i gol realizzati dal giovane bomber che si aggiudica anche il titolo di capocannoniere (davanti a Luis Suarez dell'Ajax, oggi al Liverpool) e di miglior giocatore dell'Eredivisie.

Un trionfo. L'anno dopo, però, van Gaal lascia l'AZ sostituito da Koeman prima e Advocaat poi. L'AZ non riesce a ripetersi, nonostante El Hamdaoui continui a segnare come una macchina implacabile. Un cecchino. Nel 2010 la chiamata della vita. L'Ajax, infatti, decide di puntare su di lui e gli propone un contratto di quattro anni. Ad Amsterdam, il mago di Kralinger ritrova il suo mentore, Martin Jol. L'avvio è spumeggiante: El Hamdaoui gioca, segna e diverte. Un successo anche se l'Ajax non riesce a vincere il titolo. Nel 2011, però, i Lancieri ingaggiano Frank de Boer, ex bandiera del club, con cui El Hamdaoui instaura immediatamente un rapporto conflittuale. I due, infatti, non si sopportano e il bomber non vede più il campo. A gennaio, l'Ajax lo cede alla Fiorentina ma nelle ultime ore di calciomercato chiede delle garanzie sulla fidejussione bancaria al club viola che manda in fumo tutta la trattativa.

Tutto rimandato di sei mesi. El Hamdaoui è un nuovo giocatore della Fiorentina con cui potrà rilanciare una carriera fin qui altalenante: molti alti accompagnati però da diversi bassi. Dotato di un'ottima tecnica e di un gran fisico, il mago di Kralinger è un attaccante moderno che ama giocare sul filo del fuorigioco ma è dotato anche di un ottimo colpo di testa. Si tratta, insomma, del classico centravanti capace di far reparto da solo. Un investimento importante per la Viola che spera di trovare gli strumenti giusti per riattivare le arti magiche di questo indiscutibile talento.

Visualizza galleria

.

"EuroScout" è il blog di Yahoo! Eurosport dedicato ai giovani talenti: appuntamento online ogni settimana nel pomeriggio di Martedì e Giovedì

VIDEO: Calcio, highlights e interviste

Calciomercato: tutte le ultime news

Quote e curiosità dal mondo delle scommesse

Ci dispiace che questo commento non ti sia piaciuto. Fornisci una motivazione di seguito.

Confermi?
Valutazione non riuscita. Riprova.
Richiesta non riuscita. Riprova.
Promuoveremo i commenti costruttivi e intelligenti nella parte superiore in modo che tutti li vedano!
Impossibile caricare i commenti in questo momento. Riprova.