The Sochi Network

  • La penna maestra del XX secolo, Gianni Brera, l’ha soprannominato “Rosso Volante”. “Rosso” per il colore dei capelli, “volante” perché con il suo bob viaggiava a velocità irraggiungibili per gli avversari. Ma Eugenio Monti (credit foto: www.olympics.org), oltre ad essere l’atleta più titolato nella storia del bob a due con 9 medaglie d'oro ai campionati mondiali e 6 medaglie olimpiche, con un gesto semplice e leale, ha scritto una delle pagine più belle non solo delle Olimpiadi in generale, ma della storia degli sport invernali. La sua carriera e la sua vita meritano di essere raccontate,

    Continua a leggere »from Eugenio Monti, il “Rosso Volante” che diventò leggenda
  • La chiamavano “il volto della diplomazia”, negli anni Ottanta era la tedesca dell’Est più famosa al mondo. Stiamo parlando di Katarina Witt, leggendaria pattinatrice sul ghiaccio vincitrice di due ori olimpici (Sarajevo 1984 e Calgary 1988).

    Atleta di straordinario talento, era una tedesca DDR atipica: competitiva e perennemente concentrata, ma anche una vera guerriera capace di esaltarsi nelle difficoltà. Accompagnata da una grazia innata, la Witt divenne presto autentico personaggio glam da copertina. Il suo palmares è da brividi: oltre ai due ori olimpici la pattinatrice artistica può

    Continua a leggere »from Katarina Witt, il volto angelico della diplomazia
  • Alla scoperta del bob a due giamaicano

    Non è stato un gioco da ragazzi, ma quasi. Evitare clamorosi disastri nelle qualifiche di St. Moritz: era questo l’imperativo di Winston Watts e Marvin Dixon, i componenti dell’equipaggio di bob a due giamaicano che comporrà a Sochi la Cool Runnings Second Generation. Già, il “minimo” necessario per strappare il pass per i Giochi era ampiamente alla portata dei due bobbisti: rientrare nel ranking una formalità, e così è stato. La parte più difficile è certamente venuta dopo: le spese per il viaggio e l’equipaggiamento erano il vero cruccio; i fondi scarseggiavano e la Jbf (federazione

    Continua a leggere »from Alla scoperta del bob a due giamaicano
  • È bastata la foto di un bagno per riaccendere la protesta. Vari reporter hanno postato la foto su Twitter dei bagni dell’Olympic Biathlon Center di Sochi, che hanno una particolarità: hanno due water dentro la stessa stanza. Chi ha già attaccato le Olimpiadi invernali russe, puntando il dito contro l’enorme spreco di denaro speso per metterle in piedi, non ha gradito la foto e ha minacciato nuove proteste.

    È stato stimato che la Russia dovrebbe spendere circa 50 milioni di dollari per i XXII Giochi Olimpici invernali: una cifra mai sborsata nella storia, nemmeno per le Olimpiadi estive. I

    Continua a leggere »from Lo scatto che riaccende la polemica a Sochi
  • Steven Bradbury e l’oro più pazzo del mondo

    Quella di Steven Bradbury è una storia in bilico tra la favola e la parodia. Per alcuni rappresenta un miracolo sportivo, per altri la più grande farsa di sempre. Il filmato del suo rocambolesco oro conquistato alle Olimpiadi invernali di Salt Lake City 2002 (commentato dalla Gialappa’s Band) spopola da anni sul web e continua a far sbellicare generazioni su generazioni, proprio come quelle comiche slapstick senza tempo, perché le rovinose cadute (meglio se altrui) ci faranno sempre ridere. Già, in quella circostanza i capitomboli in serie degli avversari permisero all’ossigenato spilungone

    Continua a leggere »from Steven Bradbury e l’oro più pazzo del mondo
  • Sochi 2014: le 10 speranze azzurre di medaglia

    A un mese di distanza dalla cerimonia d’apertura dei XXII Giochi Olimpici invernali, in programma a Sochi (Russia) dal 7 al 24 febbraio 2014, facciamo un check-up della nostra squadra azzurra, vedendo insieme i 10 atleti italiani che potrebbero arrivare a giocarsi una medaglia. Le discipline dove gli italiani stanno brillando in questa prima parte di stagione invernale e dove in generale nell’ultimo anno sono stati sempre protagonisti sono slittino, sci alpino, pattinaggio artistico, snowboard e short track. Poche gioie, invece, sono previste nello sci di fondo, nel biathlon, nel bob e nel

    Continua a leggere »from Sochi 2014: le 10 speranze azzurre di medaglia
  • Il percorso di avvicinamento ai Giochi olimpici di Sochi 2014 non è stato dei più beneaguranti, tra problemi per la sicurezza e polemiche intorno alla discriminazione di stampo sessuale; proviamo a diradare le nubi minacciose con una ventata fresca…dal Mar dei Caraibi.

    L’equipaggio di bob a quattro giamaicano ci riprova. Dopo aver fallito la qualificazione ai Giochi di Torino 2006 e Vancouver 2010 la rappresentativa giamaicana insegue la qualificazione ai Giochi Olimpici di Sochi 2014, ormai alle porte.

    Sarà, quindi, Cool Runnings 2? Ve lo ricordate il film di produzione Walt Disney con il

    Continua a leggere »from Sulle orme di Cool Runnings, nuovo bob a 4 giamaicano
  • Il tedoforo più vecchio delle Olimpiadi

    Si chiama Alexander Kaptarenko e, sicuramente, come non nome non vi dirà assolutamente nulla. Ma da oggi, questo arzillo signore di 101 anni entra di diritto nella storia.

    Grazie alla sua incredibile voglia di sport, la sua tenacia, e un fisico che gli ha permesso di correre lungo la strada che porta alle Olimpiadi Invernali di Sochi del prossimo febbraio con la torcia saldamente in mano.

    Ex giocatore di tennistavolo, con i suoi 101 anni Alexander ha stabilito un primato durante il percorso della torcia olimpica: con i 200 metri percorsi a Novosibirsk con la fiaccola in mano è diventato il

    Continua a leggere »from Il tedoforo più vecchio delle Olimpiadi
  • Eurosport - No Alcohol (AP/LaPresse)Alcol bandito in casa australiana in occasione delle Olimpiadi invernali di Sochi 2014. Il Comitato olimpico australiano (AOC) ha infatti stilato un decalogo molto rigido e intransigente per gli atleti che parteciperanno all’edizione dei Giochi in Russia, in modo da evitare il ripetersi delle figuracce che hanno macchiato l’immagine sportiva del Paese l’anno scorso a Londra, quando sono arrivati i peggiori risultati di sempre in termini di medaglie conquistate.

    In sostanza, gli atleti del Paese dei canguri non potranno:

    • Essere disordinati o polemici
    • Camminare barcollando o, peggio ancora,
    Continua a leggere »from Sochi 2014 – L’Australia dichiara guerra all’alcol