Croazia, Modric verso l'addio dopo Qatar 2022

Getty Images

Potrebbe essere l’ultimo atto del Pallone d’Oro 2018 con la maglia scaccata biancorossa della sua Nazionale. Luka Modric dice basta ma vuole farlo, come si suol dire “con il botto”, cercando cioè di portare la sua Croazia più avanti possibile nel primo mondiale invernale della storia. “Questa potrebbe essere la mia ultima esperienza con la Croazia, dopo i Mondiali potrei dire addio” eccole le parole di Modric, rilasciate a Fifa+, che hanno fatto il giro del mondo. C’è da dire che il centrocampista croato si è tolto molte soddisfazioni con la maglia della sua Nazionale, sfiorando il titolo Mondiale nella passata edizione, venendo comunque eletto miglior giocatore del torneo.

L’altra faccia della medaglia è la pesante esclusione di Ante Rebic dai 32 pre-convocati ufficiali per il mondiale, dal tecnico Zlatko Dalic. Dopo l’opaca prestazione dell’attaccante del Milan ad Euro 2020, il ct croato ha deciso di escludere nuovamente il milanista, lasciandolo ai margini delle scelte tecniche. Rumors parlano anche di parole “grosse” volate tra Rebic e Dalic proprio dopo l’europeo, parole che il tecnico croato non ha mai digerito. Sono stati invece preconvocati ben cinque “italiani”: Erlic (Sassuolo), Pongracic (Lecce), Brozovic (Inter), Pasalic (Atalanta) e Vlasic (Torino). La Croazia di Modric è inserita nel gruppo F, insieme a Belgio, Canada e Marocco; in vista del mondiale sta preparando l’ultima amichevole, in programma il 16 novembre, contro l’Aarabia Saudita.