Fernando Alonso a Indianapolis: il debutto del 3 maggio e i prossimi passi di avvicinamento

Alonso scende finalmente in pista a Indianapolis, pochi giorni dopo la batosta McLaren al GP di F1 in Russia. Ecco cosa dovrà affrontare lo spagnolo per entrare subito nel clima Indy 500.

Alonso a Indianapolis, i prossimi passi

Fernando Alonso, lo spagnolo due volte campione del mondo di F1, sta per cominciare seriamente la sua chiacchieratissima avventura nella Indycar e più specificatamente nella 500 Miglia di Indianapolis 2017. Oggi, 3 maggio 2017, è prevista la diretta su youtube (QUI) dell’evento. Mai prima d’ora c’era stato così tanto rumore attorno a un debuttante della Indy 500. (AP)

Alonso a Indianapolis, i prossimi passi

Il debutto avviene tre giorni dopo la pessima figura rimediata in Russia, quando la sua McLaren-Honda si è ammutolita nel giro di ricognizione della gara. Un mesto ritiro che però non ha scoraggiato l’asturiano. (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

Alonso a Indianapolis, i prossimi passi

L’ex ferrarista ha infatti svolto una sessione VIRTUALE sull’ovale di Indy, grazie a un simulatore professionale Honda. La casa giapponese sta supportando i desideri dello spagnolo fino in fondo, probabilmente per convincerlo a rimanere ancora in F1 e in McLaren negli anni a venire… (AP)

Alonso a Indianapolis, i prossimi passi

Si può parlare di “febbre Alonso” negli States. La sua recente visita al weekend Indycar in quel del Barber Motorsport Park (Alabam) ha fatto parlare tantissimo. File di fans hanno chiesto il suo autografo e lui si è volentieri prestato. Nel weekend di Maggio le attività di pubbliche relazioni diventeranno tantissime: non avrà sostanzialmente mai un minuto libero. (AP)

Alonso a Indianapolis, i prossimi passi

Per correre a Indianapolis, però, serve una sorta di patente. Si chiama Rookie Orientation Practice, e sostanzialmente è il primo esame di guida per verificare se il pilota è in grado di percorrere (a velocità progressive) le curve di un circuito ovale. A Indianapolis questo test è dedicato a ogni debuttante, e Alonso non fa eccezione. (AP)

Alonso a Indianapolis, i prossimi passi

Ci saranno alcuni aiutanti d’eccezione: gli ex piloti Gil De Ferran, Bryan Herta e Michael Andretti, e gli attuali Marco Andretti, Alexander Rossi (il vincitore della Indy 500 nel 2016). (AP)

Alonso a Indianapolis, i prossimi passi

Qualora Fernando passasse il test del 3 maggio, la strada sarebbe aperta al perfezionamento delle tecniche di guida per competere negli ovali. I test più importanti saranno tra il 15 e il 19 maggio, quando Alonso proverà la sua Dallara in mezzo agli altri piloti. (AP)

Alonso a Indianapolis, i prossimi passi

Per essere presente il 15 maggio Alonso dovrà subito prendere l’aereo da Barcellona. Il 14 infatti si svolgerà il GP di Spagna di F1. Lo spagnolo rimarrà negli States per almeno tre settimane. (AP)

Alonso a Indianapolis, i prossimi passi

Dal punto di vista tecnico, Alonso ha già “fatto” il sedile (operazione di prassi nell’automobilismo) ma non è ancora dato sapere quale sarà la livrea della sua vettura. (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

Alonso a Indianapolis, i prossimi passi

Le prove di qualificazione a Indianapolis saranno il 20-21 maggio, e la gara il 28. Alonso ha già corso in carriera a Indianapolis, ma nel circuito interno usato dalla F1, che per altro correva in senso opposto rispetto ai giri di giostra della Indy 500. Dunque per lui si tratta di un’esperienza totalmente nuova. E tutto il mondo del motorsport sta aspettando di capire cosa potrebbe venirne fuori. (AP)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità