Ancelotti: "Italia sì, ma in futuro"

Carlo Ancelotti torna a parlare di Nazionale dopo le parole pronunciate pochi giorni fa alla Domenica Sportiva, che avevano spento le speranze dei tifosi di vederlo allenare l’Italia. Ospite di Premium Sport per commentare l’avventura in Champions di Juventus e Roma, l’ex tecnico del Bayern Monaco ha ribadito la sua volontà di allenare un club, pur non escludendo un futuro in azzurro. Ma non ha parlato solo di questo…

“Rimarrò fermo fino a giugno”

“La decisione dipenderebbe da me, ovvio, ma anche dalla Federazione. Ribadisco che la mia volontà è di allenare un club, ma per il futuro non scarto la Nazionale. In ogni caso rimarrò fermo fino a giugno”. Questa la risposta di Carlo Ancelotti – ospite negli studi di Premium Sport in occasione della serata di Champions League – sull’ipotesi Nazionale. (Foto Twitter)

Un candidato che piace a tutti

Il nome legato all’allenatore che ha portato il Milan in vetta al mondo è il preferito della Federazione. Anche i calciatori della Nazionale sarebbero contenti di trovare un c.t. carismatico, esperto e vincente.
(Foto Twitter)

Nessun contatto con Tavecchio

Nei giorni scorsi, l’ex tecnico del Bayern Monaco, aveva ammesso di essere entrato in contatto con la Figc dopo la mancata qualificazione ai mondiali, ma ha detto anche di non aver sentito Tavecchio.
(Foto Twitter)

L’esonero dal Bayern Monaco

La voglia di rimettersi in gioco dopo l’esonero in Germania è tanta. “La partita di Parigi è stata la goccia che ha fatto traboccare il vado. E il vaso era una differente veduta di metodologie di lavoro. Quando non c’è sintonia comunque è giusto chiudere, per il bene della società e dell’allenatore”. Le pretendenti non mancano. (Foto Twitter)

Sulla polemica Sarri-Spalletti

Sulla polemica tra Sarri e Spalletti dei giorni scorsi, Ancelotti sembra schierarsi col secondo. “Io sto dalla parte delle squadre che giocano ogni tre giorni perché la stagione è più intensa e più viva. Le grandi squadre devono giocare ogni tre giorni. L’Inter ovviamente sta sfruttando questo vantaggio di non avere le coppe e lo sfrutterà fino alla fine”. (Foto Twitter)

Su Gattuso

Non è mancato un riferimento al suo ex calciatore Rino Gattuso, alla guida dell’amato Milan. “Rino ha allenato solo due giorni e poi sappiamo tutti cosa è successo a Benevento però deve avere il tempo necessario per migliorare la squadra e portarla nel migliore dei modi fino alla fine della stagione”.
(Foto Twitter)

Un parere su Costa e Matuiidi

Ancelotti ha espresso anche il suo parere su due calciatori della Juventus che ha allenato in passato: “Douglas Costa ha molta qualità, è fortissimo nell’uno contro uno ma difetta nella continuità. Se però sta bene fisicamente determina perché ha un talento straordinario. Matuidi invece rappresenta la continuità, l’attenzione e l’abnegazione”. (Foto Twitter)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità