Cabala Champions, ogni sette anni vince un'italiana

Nonostante il 3-0 al Barcellona nella gara d’andata di Champions League, Gigi Buffon predica calma. I precedenti inquietanti ci sono, Liverpool-Milan e Deportivo-Milan su tutti, ma a confortare il capitano bianconero c’è la cabala, quella del 1989, che sta spopolando in questi giorni sui social. Vediamo di cosa si tratta…

“La cabala del 1989”

Giustamente raggiante dopo la vittoria netta sul Barcellona allo Stadium, Gigi Buffon predica calma. La gara di ritorno è piena di insidie (vedasi il turno precedente quando al Nou Camp i catalani riuscirono a ribaltare le quattro reti al passivo al Psg) e ci sono trascorsi che non lasciano tranquilli: dal ricordo di Milan-Liverpool, 3-0 e poi 3-3 in un tempo o Deportivo-Milan, con gli spagnoli capaci di ribaltare un 4-1. C’è un “però”: la cabala dell’89… (foto Getty Images)

Una ogni sette

La “cabala del 1989” vuole che ogni sette anni almeno un’italiana vinca la massima competizione europea per club. L’albo d’oro parla chiaro: si comincia nel 1989 con il Milan e si finisce nel 2010 con l’Inter. Per ora… (foto Twitter)

Steaua schiacciato

Il 24 maggio 1989, al Camp Nou, i rossoneri di Arrigo Sacchi annientano lo Steaua, vincendo 4-0 e conquistando la terza Coppa dei Campioni della loro storia, la prima di Berlusconi presidente. A segno Gullit e Van Basten, con una doppietta a testa. (foto Twitter)

Implacabili dagli 11 metri

Il 22 maggio 1996, allo Stadio Olimpico di Roma, la Juventus guadagna la sua seconda Champions League. A farne le spese gli olandesi dell’Ajax, sconfitti 4-2 ai calci di rigore. Dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul risultato di 1-1 (Ravanelli e Litmanen i marcatori), la squadra di Marcello Lippi si dimostra implacabile dal dischetto: finisce 4-2. (foto Twitter)

Derby tutto italiano

Nel 2003 l’Italia porta ben tre squadre in semifinale di Champions League. Da un lato del tabellone il derby Inter-Milan, dall’altro Real-Madrid Juventus. Dopo due gare tiratissime la squadra di Berlusconi ha la meglio su quella di Moratti, mentre la Juve si impone sulle merengues grazie al 3-1 di Torino nella partita di ritorno. La finale di Manchester tra gli uomini di Ancelotti e quelli di Lippi regala al Milan la sesta Champions League della sua storia. (foto Twitter)

L’anno del triplete

Il 2010 è l’anno che i tifosi dell’Inter non scorderanno mai: una stagione fenomenale, con la vittoria di campionato, coppa Italia e Champions League per un triplete mai raggiunto da nessuna squadra italiana. In Champions, dopo aver buttato fuori nell’ordine Chelsea, CSKA Mosca e Barcellona negli scontri a eliminazione diretta, la squadra di Mourinho si sbarazza in finale del Bayern Monaco. La doppietta di Milito in finale accende la festa per un trofeo che nella bacheca nerazzurra manca da 45 anni. (foto Twitter)

Sperar… non nuoce

Siamo al 2010. D’obbligo un grande punto di domanda su quale sarà la vincitrice di questa 62esima edizione di Champions. Dopo la prestazione contro il Barcellona e gaurdar la cabala, un pensierino i tifosi bianconeri ce lo potrebbero anche fare… (foto Twitter)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità