Champions, la Juventus può battere il Barcellona? Un modo ci sarebbe

A poco più di due settimane dalla grande sfida dei quarti di finale di Champions League tra Juventus e Barcellona la domanda che tutti si fanno è: i bianconeri possono battere la corazzata blaugrana? Sulla carta gli spagnoli hanno pochissimi rivali. Il loro attacco con Messi, Neymar e Suarez non ha rivali nel mondo. Eppure anche i catalani hanno il loro tallone d’Achille. Scopriamo di cosa si tratta…

Gigi Buffon

La Juventus dovrà affornatare il Barcellona nei quarti di finale di Champions League. La squadra catalana sembra una corazzata quasi imbattibile ma ha un punto debole su cui poter lavorare. (Foto Getty Images)

Luis Enrique

I numeri parlano chiaro: i palloni alti sono il tallone d’Achille della squadra di Luis Enrique. Un problema a cui l’ex allenatore della Roma sembra non riescire a trovare una soluzione. (Photo by Chris Brunskill/Getty Images)

Lionel Messi

L’altezza media totale della rosa della Juventus supera di 3,6 centimetri quella del Barcellona. (Foto Getty Images)

Gonzalo Higuain

Delle 8 rimaste in corsa che fin qui ha vinto meno contrasti aerei in Champions League, 54 appena. La Juventus si piazza a metà di questa classifica con 92. (Photo by Claudio Villa./Getty Images)

Leicester

Per quanto riguarda i contrasti aerei la squadra migliore è il Leicester con 161. (Photo by Steve Bardens/Getty Images)

Mario Madzukic

Mario Mandzukic, in questo senso, potrebbe essere l’uomo chiave della doppia sfida con il suo metro e 90 d’altezza e la sua capacità di battagliare nei duelli aerei. (Photo by Alex Grimm/Bongarts/Getty Images)

Gerald Piquè

Il difensore spagnolo è probabilmente l’unico in grado di battagliare ad alta quota con gli arieti juventini. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Massimiliano Allegri

L‘allenatore della Juventus starà sicuramente lavorando molto in allenamento sui calci da fermo, soprattutto sui corner su cui i blaugrana sembrano essere più vulnerabili. (Photo by Nicolò Campo/Pacific Press/LightRocket via Getty Images)

Pepe Mel

L’allenatore del Deportivo La Coruña il 12 marzo ha battuto in casa il Barcellona grazie a due palloni arrivati in area dalla bandierina. “A parte Piqué, non hanno grandi saltatori. In queste situazioni sono vulnerabili” ha detto Mel. (AFP PHOTO/ CRISTINA QUICLERCRISTINA QUICLER/AFP/Getty Images)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità