Covid, giornata in Memoria delle vittime. Draghi a Bergamo

Primo Piano

Mario Draghi è a Bergamo per celebrare la giornata nazionale delle vittime del Covid, che coincide con il giorno in cui l'anno scorso una colonna di camion dell'esercito uscì dal cimitero per portare le troppe bare in crematori di altre città e regioni. "Non possiamo abbracciarci ma questo è il giorno in cui dobbiamo sentirci tutti più uniti", ha detto il premier.

"Cari bergamaschi, avete vissuto giorni terribili, sono tante le immagini di questa tragedia ma una è indelebile, la colonna di carri militari carichi di bare", ha aggiunto Draghi che si è recato al cimitero monumentale per deporre una corona di fiori davanti alla stele alle vittime.

Il premier è stato poi al parco della Trucca per l'inaugurazione del bosco della memoria, dove ha piantato un tiglio. "Vorrei che mi sentiste vicino, nella tristezza e nella speranza. Lo Stato c'è e ci sarà", ha fatto sapere il presidente del Consiglio.

GUARDA ANCHE: Draghi: "Dobbiamo sentirci uniti, lo Stato c'è"

GUARDA ANCHE: Draghi: "Mai più persone fragili senza adeguata assistenza"