Da tifoso a allenatore, elimina il Fulham di Ranieri

Yahoo Sports IT

Nella FA Cup britannica, la coppa nella quale possono sfidarsi club semi-professionistici e squadroni di Premier League, si sta compiendo la favola dell’Oldham Athletic. La squadra di quarta divisione ha appena battuto il Fulham di Claudio Ranieri, fanalino di coda in Premier League e incapace di trovare la quadra anche dopo l’arrivo del santone del Leicester City.

Come è possibile? Attraverso la motivazione impressa ai giocatori dall’allenatore Pete Wild, coach amatoriale e tifoso del club, chiamato appena prima di Capodanno con una decisione sorprendente. Sì, perché a questa partita coach Wild doveva andare in veste di tifoso, fish and chips e una pinta di birra: aveva già prenotato il viaggio.

E invece in campo ci è addirittura entrato come allenatore ufficiale. E vincendo. A volte le favole diventano tali anche mescolando degli ingredienti da pub di periferia!

<p>La vittoria dell’Oldham Athletic contro una squadra di Premier League, nella leggendaria FA Cup, è qualcosa di straordinario. (foto: Getty Images) </p>
La favola dell’Oldham e del suo allenatore

La vittoria dell’Oldham Athletic contro una squadra di Premier League, nella leggendaria FA Cup, è qualcosa di straordinario. (foto: Getty Images)

<p>Pete Wild è l’allenatore artefice di questa impresa: prima di oggi ha allenato solo a livello amatoriale, imparando gli schemi senza alcun corso tecnico o specifico (foto: Getty Images) </p>
La favola dell’Oldham e del suo allenatore

Pete Wild è l’allenatore artefice di questa impresa: prima di oggi ha allenato solo a livello amatoriale, imparando gli schemi senza alcun corso tecnico o specifico (foto: Getty Images)

<p>Pete Wild è diventato coach dell’Oldham Athletic dopo che il suo predecessore aveva perso per 6-0 contro il Carlisle il giorno di Santo Stefano. (foto: Getty Images) </p>
La favola dell’Oldham e del suo allenatore

Pete Wild è diventato coach dell’Oldham Athletic dopo che il suo predecessore aveva perso per 6-0 contro il Carlisle il giorno di Santo Stefano. (foto: Getty Images)

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
<p>Pete Wild ha il tipico viso del britannico frequentatore di pub che non si perde una partita della sua squadra preferita da tempo immemore. E infatti è così. Solo che, stavolta, la partita l’ha guardata dalla panchina, in campo. (foto: Getty Images) </p>
La favola dell’Oldham e del suo allenatore

Pete Wild ha il tipico viso del britannico frequentatore di pub che non si perde una partita della sua squadra preferita da tempo immemore. E infatti è così. Solo che, stavolta, la partita l’ha guardata dalla panchina, in campo. (foto: Getty Images)

<p>Questi due giocatori hanno firmato la rimonta sul Fulham, squadra in difficoltà nonostante Ranieri e probabilmente poco motivata a competere in questo torneo: si focalizzerà sull’obiettivo salvezza i Premier League (foto: Getty Images) </p>
La favola dell’Oldham e del suo allenatore

Questi due giocatori hanno firmato la rimonta sul Fulham, squadra in difficoltà nonostante Ranieri e probabilmente poco motivata a competere in questo torneo: si focalizzerà sull’obiettivo salvezza i Premier League (foto: Getty Images)

<p>Con il livello tecnico che fra le due squadre non poteva che essere diverso, la partita si è giocata in realtà sulle motivazioni: e l’Oldham Athletic ci ha messo l’anima (foto: Getty Images) </p>
La favola dell’Oldham e del suo allenatore

Con il livello tecnico che fra le due squadre non poteva che essere diverso, la partita si è giocata in realtà sulle motivazioni: e l’Oldham Athletic ci ha messo l’anima (foto: Getty Images)

<p>Pete Wild, essendo tifoso, al suo primo discorso come allenatore ha mostrato ai giocatori quanto spendono i fan per seguire le loro partite lungo tutta la Gran Bretagna. Quello che lui voleva era dare loro lo spirito per impegnarsi di più (foto: Getty Images) </p>
La favola dell’Oldham e del suo allenatore

Pete Wild, essendo tifoso, al suo primo discorso come allenatore ha mostrato ai giocatori quanto spendono i fan per seguire le loro partite lungo tutta la Gran Bretagna. Quello che lui voleva era dare loro lo spirito per impegnarsi di più (foto: Getty Images)

<p>Tra questi tifosi presenti allo stadio del Fulham doveva esserci anche Pete Wild, ma il suo tifo selvaggio è momentaneamente sospeso per… impegni istituzionali con il suo club! (foto: Getty Images) </p>
La favola dell’Oldham e del suo allenatore

Tra questi tifosi presenti allo stadio del Fulham doveva esserci anche Pete Wild, ma il suo tifo selvaggio è momentaneamente sospeso per… impegni istituzionali con il suo club! (foto: Getty Images)

<p>Claudio Ranieri è uscito dal campo grattandosi la testa: è vero che lui ha vinto la Premier con il Leicester City, ma perdere contro un allenatore amatoriale non è bello (foto: Getty Images) </p>
La favola dell’Oldham e del suo allenatore

Claudio Ranieri è uscito dal campo grattandosi la testa: è vero che lui ha vinto la Premier con il Leicester City, ma perdere contro un allenatore amatoriale non è bello (foto: Getty Images)

<p>L’Oldham Athletic è stato fondato nel 1895 e ha giocato per moltissimi anni nella Serie A britannica, fino al 1993-94, ultimo anno in Premier League. Da lì in poi la squadra è calata fino a retrocedere in League Two (quarta divisione nel calcio britannico) durante la stagione 2017/2018 (foto: Getty Images) </p>
La favola dell’Oldham e del suo allenatore

L’Oldham Athletic è stato fondato nel 1895 e ha giocato per moltissimi anni nella Serie A britannica, fino al 1993-94, ultimo anno in Premier League. Da lì in poi la squadra è calata fino a retrocedere in League Two (quarta divisione nel calcio britannico) durante la stagione 2017/2018 (foto: Getty Images)

Potrebbe interessarti anche...