Dopo la tragedia la Chapecoense torna in campo e batte l'Atletico Nacional nella Recopa

La tragedia aerea che ha colpito la Chapecoense prima della sfida di Recopa contro l’Atletico Nacional e che ha causato 71 morti, è stata a lungo ricordata prima della nuova sfida che le due squadre hanno disputato sul campo. Tra emozioni, colori, lacrime e gol il calcio ha vissuto una fantastica pagina di storia.

<p>La tragedia aerea che lo scorso novembre aveva devastato la squadra brasiliana della <a href="https://it.sports.yahoo.com/foto/la-ripartenza-della-chapecoense-dopo-slideshow-wp-083518666/p-allestire-da-zero-una-photo-083518034.html" data-ylk="slk:Chapecoense;outcm:mb_qualified_link;_E:mb_qualified_link" class="link rapid-noclick-resp newsroom-embed-article">Chapecoense</a>, prima della sfida all’Atletico Nacional, ha vissuto un nuovo fantastico momento. Ricostruita da zero, la Chape è tornata in campo per disputare quella partita: l’andata della Recopa Sudamercana, torneo molto importante per il calcio sudamericano. Ed è stato un fantastico ed emozionante spettacolo di sport (Foto: Twitter) </p>
La Chapecoense di nuovo protagonista

La tragedia aerea che lo scorso novembre aveva devastato la squadra brasiliana della Chapecoense, prima della sfida all’Atletico Nacional, ha vissuto un nuovo fantastico momento. Ricostruita da zero, la Chape è tornata in campo per disputare quella partita: l’andata della Recopa Sudamercana, torneo molto importante per il calcio sudamericano. Ed è stato un fantastico ed emozionante spettacolo di sport (Foto: Twitter)

<p>I momenti prima della sfida sono stati totalmente dedicati al rispetto ed all’amicizia tra le due squadre e tifoserie. La Chape ha ricevuto la Copa Sudamericana d’ufficio, dopo la tragedia aerea, anche grazie all’intercessione degli avversari dell’Atletico, ritrovati sul campo per la sfida della Recopa. (Foto: Twitter) </p>
Momenti di festa

I momenti prima della sfida sono stati totalmente dedicati al rispetto ed all’amicizia tra le due squadre e tifoserie. La Chape ha ricevuto la Copa Sudamericana d’ufficio, dopo la tragedia aerea, anche grazie all’intercessione degli avversari dell’Atletico, ritrovati sul campo per la sfida della Recopa. (Foto: Twitter)

<p>L’Arena Condà, stadio dei brasiliani, è diventata un’autentica bolgia. I giocatori sono stati accolti da fuochi d’artificio, cori ed applausi che hanno fatto emozionare tutti i presenti. (Foto: Twitter) </p>
Una serata di festa

L’Arena Condà, stadio dei brasiliani, è diventata un’autentica bolgia. I giocatori sono stati accolti da fuochi d’artificio, cori ed applausi che hanno fatto emozionare tutti i presenti. (Foto: Twitter)

<p>Non poteva ovviamente mancare il ricordo ai caduti. E anche questa volta, come ogni volta che succederà, tutto il mondo sportivo si è stretto intorno alla sfortunata squadra brasiliana. (Foto: Twitter) </p>
Il ricordo della tragedia

Non poteva ovviamente mancare il ricordo ai caduti. E anche questa volta, come ogni volta che succederà, tutto il mondo sportivo si è stretto intorno alla sfortunata squadra brasiliana. (Foto: Twitter)

<p>Il calore dei tifosi della Chape ha spinto i propri beniamini: il risultato della gara di andata infatti è stato di 2 a 1 per i padroni di casa. Ora, per assegnare il trofeo, bisognerà aspettare il ritorno a Medellin in Colombia. (Foto: Twitter) </p>
Vittoria sul campo

Il calore dei tifosi della Chape ha spinto i propri beniamini: il risultato della gara di andata infatti è stato di 2 a 1 per i padroni di casa. Ora, per assegnare il trofeo, bisognerà aspettare il ritorno a Medellin in Colombia. (Foto: Twitter)

<p>Il portiere Follmann, il terzino Alan Ruschel ed il difensore <a href="https://it.sports.yahoo.com/foto/chapecoense-lincubo-di-neto-diventato-slideshow-wp-112042364/p-ad-aggiungere-un-particolare-photo-112042968.html" data-ylk="slk:Neto;outcm:mb_qualified_link;_E:mb_qualified_link" class="link rapid-noclick-resp newsroom-embed-article">Neto</a> sono tra i pochissimi sopravvissuti alla tragedia. Anche prima della partita di Recopa hanno emozionato tutti ricordando quei momenti. “Non aspettate che cada un aereo per dire ti amo, per chiedere perdono, per dare un abbraccio, un bacio…” ha detto proprio Neto, facendo scendere lacrime a profusione. (Foto: Instagram) </p>
I superstiti

Il portiere Follmann, il terzino Alan Ruschel ed il difensore Neto sono tra i pochissimi sopravvissuti alla tragedia. Anche prima della partita di Recopa hanno emozionato tutti ricordando quei momenti. “Non aspettate che cada un aereo per dire ti amo, per chiedere perdono, per dare un abbraccio, un bacio…” ha detto proprio Neto, facendo scendere lacrime a profusione. (Foto: Instagram)

<p>La Chape ha dunque vinto 2 a 1 sul campo: prima un rigore del terzino Joao Pedro ha sbloccato la partita, il Naciona pareggia nella ripresa con Torres. La rete della vittoria è giunta da un incursione avversaria del centrale difensivo Luiz Otavio. Al ’71 (che ricorda il numero di vittime) si è alzato il coro “Vamos, vamos, Chape!” che ha colpito tutti. (Foto: Twitter) </p>
Gioia in campo

La Chape ha dunque vinto 2 a 1 sul campo: prima un rigore del terzino Joao Pedro ha sbloccato la partita, il Naciona pareggia nella ripresa con Torres. La rete della vittoria è giunta da un incursione avversaria del centrale difensivo Luiz Otavio. Al ’71 (che ricorda il numero di vittime) si è alzato il coro “Vamos, vamos, Chape!” che ha colpito tutti. (Foto: Twitter)

<p>Con questo scatto la società brasiliana ha voluto celebrare questo fantastico ritorno al calcio giocato. (Foto: Instagram) </p>
Felicità social

Con questo scatto la società brasiliana ha voluto celebrare questo fantastico ritorno al calcio giocato. (Foto: Instagram)

Leggi altri articoli

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità