Sventato il tentativo di furto a scopo ricattatorio della salma di Enzo Ferrari

Enzo Ferrari, il fondatore dell’omonima azienda automobilistica e mito per chiunque ami le auto del cavallino rampante, è morto il 14 agosto del 1988. La sua tomba è al cimitero di San Cataldo a Modena, e qualcuno ha cercato di trafugarla a scopo ricattatorio. I carabinieri sono riusciti a sventare questo piano criminale portato avanti da una banda specializzata in traffico di droga e armi.

Il tentativo di furto della salma di Enzo Ferrari

Enzo Ferrari, il fondatore dell’omonima azienda automobilistica e mito per chiunque ami le auto del cavallino rampante, è morto il 14 agosto del 1988. La sua tomba è al cimitero di San Cataldo a Modena, e qualcuno ha cercato di trafugarla a scopo ricattatorio. (Getty)

Il cimitero di San Cataldo

I carabinieri stavano svolgendo un’indagine su dei traffici di droga e hanno scoperto che per trovare ulteriori finanziamenti era stato progettato il trafugamento della salma di Enzo Ferrari. Piano andato in fumo a seguito di 34 arresti in tutta Italia.

Legato al territorio

I malviventi avrebbero chiesto, una volta trafugata la salma, un grosso riscatto per la restituzione. Un reato particolarmente grave per la famiglia Ferrari, che è sempre stata legatissima al territorio e alle sue città simbolo: Modena, Maranello e Fiorano. (Mark Thompson/Allsport)

Modena, la provincia dei Ferrari

Il piano prevedeva l’irruzione nella cappella del cimitero di San Cataldo, lo smantellamento della tomba e infine la fuga in un rifugio improvvisato sull’Appennino, dal quale i delinquenti avrebbero fatto le loro richieste. La banda criminale era intercettata da tempo (Photo by Mondadori Portfolio via Getty Images)

Il precedente del figlio Dino

La tomba del figlio Dino, che morì giovanissimo per distrofia muscolare, era stata profanata nel 1979. All’epoca i criminali riuscirono a scoperchiare il marmo, ma poi per un contrattempo non riuscirono a portare a termine il piano. (nella foto, Dino Ferrari pochi anni prima della morte, avvenuta nel 1956)

Sopralluogo

Un pregiudicato di Orgosolo, residente a Parma, aveva già compiuto un sopralluogo al cimitero di San Cataldo a Modena, dove è sepolto Enzo Ferrari – accanto appunto all’amatissimo figlio Dino. (Mark Thompson /Allsport)

Piero Ferrari

Piero Ferrari, figlio di Enzo, non ha commentato il fatto ma come si sa la famiglia Ferrari è molto riservata: anche questa è una tradizione tramandata negli anni. (Getty)

2004 Ferrari Brunch Speciale – 288GTO F40 F50 Enzo Ferrari Meeting

La tentata estorsione alla famiglia Ferrari è solo una parte del traffico scoperto dai carabinieri, che andava dallo spaccio di droga alla detenzione illegale di armi. Tra le forze dell’ordine hanno partecipato all’operazione oltre 300 unità. (Photo by Jun Sato/WireImage)

La vita di Enzo

Enzo Ferrari, oltre a essere a capo dell’azienda automobilistica, aveva fatto anche il pilota e il giornalista sportivo. Ecco qui con il pilota John Surtees (recentemente scomparso e anche lui segnato in vita dalla scomparsa del figlio Henry). (AP)

Enzo Ferrari

Ferrari nacque a Modena il 20 febbraio 1898. Il padre, Alfredo Ferrari, era originario di Carpi. La madre Adalgisa Bisbini era invece di Forlì. (AP)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità