Foggia, barbecue allo stadio organizzato dai calciatori: è polemica

La festa voluta dai calciatori della squadra pugliese, per celebrare la promozione in serie B, ha avuto luogo all’interno dello stadio Zaccheria. I giocatori e i membri dello staff tecnico hanno allestito, sul rettangolo di gioco, una vera e propria tavolata, postando sui social le foto dei momenti più divertenti. La cosa, però, non è piaciuta a tutti, essendo lo stadio di proprietà del Comune

La promozione

Una città in festa: il Foggia ha vinto il girone C di Lega Pro, salendo in B con due giornate d’anticipo. (Foto Instagram)

Un’attesa lunga 20 anni

L’ultima apparizione nella serie cadetta risaliva alla stagione 1997-1998. (Foto Instagram)

Un pareggio che vale una vittoria

Determinante, per la squadra guidata da Giovanni Stroppa, il 2-2 ottenuto a Fondi. (Foto Instagram)

Gioia incontenibile

Per festeggiare, i giocatori e i membri dello staff tecnico hanno organizzato, sul manto erboso dello stadio Pino Zaccheria, un barbecue con tanto di canti e danze. (Foto Instagram)

Social galeotto

Il momento conviviale è stato condiviso su Instagram, attraverso foto e filmati. (Foto Instagram)

La polemica

In poco tempo si è sollevata la polemica per l’utilizzo del “bene comune”. Lo Zaccheria, infatti, è di proprietà del comune di Foggia. (Foto Instagram)

Provocazioni politiche

Il fatto ha suscitato anche alcune “provocazioni”. Un consigliere del Comune ha perfino inoltrato, al sindaco della città, una richiesta di questo tenore: “Faccio richiesta formale di utilizzo dello stadio Zaccheria di Foggia per effettuare un pic-nic il prossimo 1 Maggio”. E siamo solo all’inizio. (Foto Instagram)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità