I 10 deserti da visitare in Europa

Yahoo Notizie

Bisogna davvero cambiare continente per visitare un deserto? No. L’Europa e l’Italia hanno infatti le loro aree desertiche, luoghi dalla bellezza selvaggia e primitiva e ddi solito sono anche accessibili.

Ecco una selezione di deserti da visitare in Europa per un gita in mezzo alla sabbia durante queste vacanze estive.

Qui il vento soffia continuamente, giocando con la sabbia e spostando le dune che paiono vive. Tutta questa zona, che delimita la parte inferiore dell’isola, è ricca di elementi paesaggistici che ci riportano al Sahara, palmeto incluso. Da vedere anche il Faro di Maspalomas, non lontano dalle dune, che venne inaugurato alla fine dell’800. La sua lanterna, da 55 metri di altezza, guidava le navi che si muovevano tra l’Europa, l’Africa e l’America. (Getty)
Dune di Maspalomas, Gran Canaria
Qui il vento soffia continuamente, giocando con la sabbia e spostando le dune che paiono vive. Tutta questa zona, che delimita la parte inferiore dell’isola, è ricca di elementi paesaggistici che ci riportano al Sahara, palmeto incluso. Da vedere anche il Faro di Maspalomas, non lontano dalle dune, che venne inaugurato alla fine dell’800. La sua lanterna, da 55 metri di altezza, guidava le navi che si muovevano tra l’Europa, l’Africa e l’America. (Getty)
Semplicemente uno dei luoghi più straordinari della Sardegna, ricco di fascino anche perché raggiungibile solo grazie a una stradina non proprio comoda, che attraversa vari siti minerari abbandonati. Parliamo di un sistema di dune di sabbia dorata tra i più alti in Europa, estese dalla costa verso l’interno per un paio di km. (Getty)
Dune di Piscinas, Italia
Semplicemente uno dei luoghi più straordinari della Sardegna, ricco di fascino anche perché raggiungibile solo grazie a una stradina non proprio comoda, che attraversa vari siti minerari abbandonati. Parliamo di un sistema di dune di sabbia dorata tra i più alti in Europa, estese dalla costa verso l’interno per un paio di km. (Getty)
Visitando questo Parco Naturale vi sembrerà di essere in una piccola Arizona. Le Bardenas si trovano nel nord della Spagna, non lontano da Pamplona, e sono un susseguirsi di depressioni sabbiose, canyon e curiose alture dette cabezos. (Getty)
Bardenas Reales, Spagna
Visitando questo Parco Naturale vi sembrerà di essere in una piccola Arizona. Le Bardenas si trovano nel nord della Spagna, non lontano da Pamplona, e sono un susseguirsi di depressioni sabbiose, canyon e curiose alture dette cabezos. (Getty)
Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
Si staglia maestosa davanti all’Oceano Atlantico ed è la duna più alta d’Europa. Dalla sua sommità, a 100-120 metri di altezza, il panorama è incantevole. Pensate che fino alla metà dell’800 questo sinuoso gigante color miele misurava poche decine di metri, poi il vento ha fatto il resto. (Getty)
Duna di Pilat, Francia
Si staglia maestosa davanti all’Oceano Atlantico ed è la duna più alta d’Europa. Dalla sua sommità, a 100-120 metri di altezza, il panorama è incantevole. Pensate che fino alla metà dell’800 questo sinuoso gigante color miele misurava poche decine di metri, poi il vento ha fatto il resto. (Getty)
Può sembrare strano ma anche in Polonia, terra che non si distingue per il suo clima afoso, esiste un deserto. Ci troviamo nel sud del Paese, fra alcune località dai nomi facili facili: Olkusz, Klucze e Chechło. Questa vasta area sabbiosa, nota come il “Sahara polacco”, è opera dell’uomo. (Getty)
Deserto di Błędów, Polonia
Può sembrare strano ma anche in Polonia, terra che non si distingue per il suo clima afoso, esiste un deserto. Ci troviamo nel sud del Paese, fra alcune località dai nomi facili facili: Olkusz, Klucze e Chechło. Questa vasta area sabbiosa, nota come il “Sahara polacco”, è opera dell’uomo. (Getty)
Sicuramente è il deserto più famoso d’Europa nonché il più impressionante. Situato in Andalusia non lontano dalla città di Almeria, in una zona che d’estate si trasforma in una fornace, il deserto di Tabernas è celebre per aver fatto da set cinematografico a una miriade di film, per lo più western, tra cui “C'era una volta il West”, “Per un pugno di dollari” e “Per qualche dollaro in più” di Sergio Leone, e ancora “Marrakech Express” di Gabriele Salvatores e “Dio perdona... io no!” di Giuseppe Colizzi. (Getty)
Deserto di Tabernas, Spagna
Sicuramente è il deserto più famoso d’Europa nonché il più impressionante. Situato in Andalusia non lontano dalla città di Almeria, in una zona che d’estate si trasforma in una fornace, il deserto di Tabernas è celebre per aver fatto da set cinematografico a una miriade di film, per lo più western, tra cui “C'era una volta il West”, “Per un pugno di dollari” e “Per qualche dollaro in più” di Sergio Leone, e ancora “Marrakech Express” di Gabriele Salvatores e “Dio perdona... io no!” di Giuseppe Colizzi. (Getty)
Nell’ipotetico atlante dei sognatori, non può mancare questo luogo nel nord dello Jutland, tra le cittadine di Løkken e Lønstrup. Immaginate una distesa di dune che scintillano al sole, mare color cobalto, vento furibondo e lui, il faro, che fa da silenziosa sentinella. (Getty)
Rubjerg Knude, Danimarca
Nell’ipotetico atlante dei sognatori, non può mancare questo luogo nel nord dello Jutland, tra le cittadine di Løkken e Lønstrup. Immaginate una distesa di dune che scintillano al sole, mare color cobalto, vento furibondo e lui, il faro, che fa da silenziosa sentinella. (Getty)
Ci troviamo in Aragona, nel nordest della Spagna, tra la provincia di Huesca e quella di Saragozza. Si tratta di un’ampia regione segnata da caldo e siccità: parliamo di 350 mm di pioggia l’anno. Lo scenario naturale è un susseguirsi di arbusti contorti che paiono gridare al sole, steppa e polvere. (Getty)
Deserto di Los Monegros, Spagna
Ci troviamo in Aragona, nel nordest della Spagna, tra la provincia di Huesca e quella di Saragozza. Si tratta di un’ampia regione segnata da caldo e siccità: parliamo di 350 mm di pioggia l’anno. Lo scenario naturale è un susseguirsi di arbusti contorti che paiono gridare al sole, steppa e polvere. (Getty)
Questo deserto, situato nell’entroterra della costa ucraina del Mar Nero, è il più grande del Paese e in passato veniva usato per esercitazioni militari. Pensate che, nonostante le sue dimensioni modeste (ha un diametro di 15 km), all’interno della zona possono scatenarsi delle tempeste di sabbia. (Getty)
Le sabbie di Oleshky, Ucraina
Questo deserto, situato nell’entroterra della costa ucraina del Mar Nero, è il più grande del Paese e in passato veniva usato per esercitazioni militari. Pensate che, nonostante le sue dimensioni modeste (ha un diametro di 15 km), all’interno della zona possono scatenarsi delle tempeste di sabbia. (Getty)
Ci troviamo in Toscana – direste mai? – tra i comuni di Asciano, Montalcino e Buonconvento, nel territorio delle Crete senesi. Il variopinto deserto di Accona, coi suoi calanchi, le biancane e i colli corrugati, già nel Medioevo era fonte di suggestioni, visto che lo troviamo raffigurato negli affreschi del Buon Governo all’interno del palazzo comunale di Siena. (commons.wikipedia.org)
Deserto di Accona, Italia
Ci troviamo in Toscana – direste mai? – tra i comuni di Asciano, Montalcino e Buonconvento, nel territorio delle Crete senesi. Il variopinto deserto di Accona, coi suoi calanchi, le biancane e i colli corrugati, già nel Medioevo era fonte di suggestioni, visto che lo troviamo raffigurato negli affreschi del Buon Governo all’interno del palazzo comunale di Siena. (commons.wikipedia.org)

Potrebbe interessarti anche...