Ibra fa sognare il Napoli: "Io in azzurro? Non si sa mai"

Primo Piano

Zlatan Ibrahimovic ne ha sparata un’altra delle sue. Questa volta, però, la sua battuta ha scatenato la gioia dei tifosi partenopei, De Laurentiis compreso. A Napoli è già febbre da Ibra: la città aspetta il bomber svedese a braccia aperte, sogna di vestirlo di azzurro e di vincere lo Scudetto grazie ai suoi gol. Con un contratto in scadenza a Manchester, il campione 35enne cosa deciderà di fare?

Ibra-Napoli, amore possibile?

Se son rose fioriranno. Tra Zlatan Ibrahimovic e il Napoli la scintilla è già scoccata da un po’ di tempo. Il bomber e la società partenopea si cercano di continuo e si scambiano parole di stima. Resta ora da capire se il futuro del giocatore si colorerà davvero di azzurro. (Foto Twitter)

“L’annuncio” che fa sperare

Ibra, ospite di Fabio Capello a “Collezione Capello”, trasmisisone in onda ogni settimana su Fox Sport, ha parlato senza filtri di calcio e non solo, lasciandosi scappare una battuta sul Napoli che ha infiammato i cuori dei suoi tifosi. “Io in azzurro? Non si sa mai, vediamo”. (Foto Twitter)

Voglia di nuove sfide

“Ho firmato per una sola stagione a Manchester, con opzione sulla seconda. Non ho troppi campionati davanti a me, voglio divertirmi e fare ancora la differenza”, ha confessato Ibra. Il contratto che lega il campione al club inglese scadrà a giugno 2017. Poi Zlatan deciderà se restare in UK per un altro anno oppure se fare i bagagli e tentare una nuova avventura calcistica. (Foto Twitter)

La stima di De Laurentiis

Tra i suoi fan più accaniti c’è Aurelio De Laurentiis. Il patron del Napoli non ha mai nascosto di avere un debole per l’attaccante svedese: “L’ho conosciuto a Los Angeles ed è nata subito una simpatia tra noi due. Non sono un uomo che invidia, ma mi piacerebbe avere quel gigante che adesso sta al Manchester United”, ha dichiarato recentemente il presidente del club azzurro. (Foto Twitter)

“Zlatan, ti aspettiamo!”

E’ bastato uno spiraglio aperto da Ibra durante la trasmissione di Fabio Capello a scatenare l’euforia dei tifosi partenopei. Sul web si leggono già migliaia di messaggi di napoletani pronti ad abbracciare il bomber. “Ti aspettiamo qui! Insieme potremmo vincere tutto”. (Foto Twitter)

Anche gli Stati Uniti vogliono Ibra

Anche il richiamo dell’America è forte. Zlatan potrebbe sorprendere tutti e terminare la sua brillante carriera negli Stati Uniti, seguendo l’esempio di illustri colleghi come David Beckham e Marco Di Vaio. (Foto Twitter)

La Juve e la videcassetta di Van Basten

Durante l’intervista rilasciata a Capello, Zlatan ha ricordato i bei tempi in bianconero: “Alla Juventus ebbi subito una grande impressione. Prima di tutto mister Capello, ricordo la prima cosa che mi ha detto: ‘Butta fuori lo stile dell’Ajax e diventi un grande giocatore’. Ci siamo allenati tanto soprattutto davanti la porta. Poi mi regalò la cassetta di Marco Van Basten. Quando mi chiamò in spogliatoio pensavo di aver fatto qualcosa di male”. (Foto Twitter)

Le vittorie all’Inter

“Erano 17 anni che l’Inter non vinceva il campionato e mi dissi: se vado all’Inter e vinco faccio la storia della squadra. In quel match a Parma nell’ultima di campionato avevo un problema al ginocchio ma entrai e fui decisivo con due goal”, ha raccontato l’attaccante. (Foto Twitter)

Lo Scudetto al Milan

Ibra ha disputato anche due stagioni in rossonero. “Quando abbiamo vinto il titolo, ricordo Galliani che entra nel nostro spogliatoio con in mano la maglia dell’Inter con lo Scudetto e lo scuce davanti a noi dicendo: adesso questo è nostro”. (Foto Twitter)

Uno dei più forti di sempre

Considerato uno dei calciatori più completi al mondo, Zlatan Ibrahimovic è anche uno dei più pagati nella storia del calciomercato: nel 2015 è stato valutato circa 163 milioni di euro. Oltre che nelle squadre italiane più importanti, lo svedese ha militato anche nell’Ajax, nel Barcellona e nel PSG. (Foto Twitter)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità