Kalinic: il profilo dell'attaccante a un passo dal Milan

Eccolo, ormai al Milan: oggi potrebbe essere il giorno di Nikola Kalinić, dopo che il prezzo per la sua cessione dalla Fiorentina al Milan ha messo tutti d’accordo. Kalinić è ormai ad un passo da Milano e l’annuncio definitivo potrebbe arrivare prima di questa sera, quando i rossoneri se la vedranno contro i macedoni dello Shkendija. Si tratta di un attaccante che in passato è stato molto apprezzato, fin dai suoi esordi in Croazia. Sarà per questo che Montella lo insegue da settimane? Ecco tutto quello che c’è da sapere su Kalinić, da “Condor”; il suo soprannome, alle abilità in campo, fino alla discrezione con cui parla di vita privata e tempo libero. Ma attenzione: se fuori dal campo è mansueto, quando gioca sa essere una furia…

Ultima puntata

L’accordo è stato perfezionato e limato: oggi si dovrebbe assistere all’ultima puntata della telenovela di Kalinić verso il Milan. L’attaccante è ormai a un passo da Milano, dove sarebbe atteso proprio nella giornata odierna per 25 mln €. Il più soddisfatto è Montella, che pare abbia fortemente voluto il croato per completare questa stagione di acquisizioni d’oro. (foto Twitter)

Trattativa conclusa

Ultimamente l’affare è rallentato, ma ci sono i presupposti perché le firme definitive arrivino per tempo. Secondo La Gazzetta dello Sport ad aver bloccato il tutto sarebbero state le modalità di pagamento; ma ora, tutti d’accordo, l’addio alla Fiorentina sarebbe imminente. (foto Twitter)

Montella: “Utile alle mie idee”

Durante l’ultima conferenza stampa, il tecnico del Milan ha definito l’attaccante “un giocatore funzionale”: per il club rossonero si tratterebbe dell’11esimo acquisto degli ultimi mesi. Le sue caratteristiche? Una furia in campo, un agnellino che non lascia trasparire nessuna emozione lontano dai riflettori. (foto Twitter)

Cuore rossonero

Pare che il Milan fosse davvero nel futuro dell’attaccante: sua mamma è sempre stata rossonera e proprio contro il Milan Kalinić esordì in viola. Inoltre, egli stesso non ha mai fatto mistero di voler entrare in squadra. (foto Twitter)

I primi tempi

La sua squadra del cuore è l’Hajduk Spalato, in cui ha giocato per 11 anni: classe 1988, Kalinić entra nel ’98 nelle giovanili del club, fino al 2005. Viene ceduto in prestito, prima al Pula e poi al Sebenico, ma nel 2007 fa ritorno all’Hajduk. Stagione d’oro, con 21 presenze e 13 goal: Kalinić è il capocannoniere della squadra. (foto Twitter)

Ruoli e peculiarità

Forte fisicamente, Kalinić è una prima punta che aiuta la squadra nei ripiegamenti difensivi quando non è in fase di possesso. Dimostra grande abilità soprattutto nelle palle aeree e spesso cerca l’imprevedibilità con delle giocate non convenzionali, come le punte di tacco. (foto Reuters)

La parentesi inglese

Nell’agosto del 2009, l’acquisto del Blackburn Rovers, dove rimane fino al 2011, contribuendo a portare la squadra al successo. E’ poi la volta del campionato ucraino, con la maglia del Dnipro. (foto Reuters)

In Ucraina

Sono 4 anni di trionfi continui. Kalinić guadagna presto il posto da titolare nell’attacco, chiudendo la sua esperienza ucraina con 49 marcature e 125 incontri. (foto Reuters)

Destinazione Italia

Infine l’arrivo a Firenze (2015), dove viene soprannominato “Il condor” per la sua capacità di segnare nell’area di rigore. Il contratto con la Fiorentina è quadriennale. Il 6 dicembre 2015, quando i viola giocano contro l’udinese, Kalinić, alla sua decima rete stagionale in A, crea un caso mediatico con un goal non riconosciuto dalla Lega Clacio a causa della deviazione di Bdelj. (foto Reuters)

La famiglia

Dal 2008 è parte della Nazionale croata. Oltre al calcio, è un grande amante di serie tv. Pare che la moglie lo abbia convinto a non andare in Cina. A proposito, capitolo cuore: Nikola è legato da diversi anni a Vanja; la coppia ha un bambino, Mateo, che sta per compiere tre anni. (foto Instagram)

Discrezione, please!

Sui social, Kalinić conferma la sua nomea di uomo riservatissimo. Qualche scatto con i compagni della Fiorentina (in tanti sono croati come lui) e molte immagini in compagnia di moglie e figlio. Che presto a comparire sui suoi canali non sia anche qualche ritratto di Milano? (foto Instagram)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità