La Force India cambia nome, ecco le altre scuderie storiche di F1 che non esistono più

Yahoo Sports IT

La scuderia Force India, nata con capitali indiani nel 2008 dalle ceneri della Spyker, era una presenza consolidata in Formula 1. Tuttavia, anche a causa dei guai finanziari del suo maggior investitore Vijay Mallya, la squadra con base a Silverstone ha sempre avuto problemi a finire e iniziare le stagioni. Tanti debiti accumulati fino al 2018, quando il suo pilota Sergio Perez ha costretto i vertici ad accettare l’amministrazione controllata.

Dopo la vendita del team a un consorzio di investitori guidati dall’imprenditore canadese Lawrence Stroll, papà del pilota Williams Lance Stroll, la scuderia ha immediatamente cambiato nome per concludere la stagione, diventando Racing Point Force India. A causa del cambiamento, la squadra ha perso tutti i punti nel campionato costruttori e ripartirà da zero dal Gran Premio di Spa, in Belgio.

Questo mette fine all’avventura nella massima serie dell’automobilismo del team Force India, capace negli anni di costruirsi una solida reputazione, arrivando spesso sul podio e conquistando nel 2017 un incredibile 4° posto finale nella classifica costruttori. La fine del sogno indiano trova un destino comune a quello di tanti altri team storici che non sono più in F1, come Benetton, Lotus, Brabham, Ligier, Minardi e via discorrendo.

Tra i grandi team con più di 10 anni di storia, attualmente resistono Ferrari, McLaren, Williams, Red Bull, Toro Rosso, Sauber – oltre a Mercedes e Renault che nel corso della storia della F1 sono usciti e entrati spesso dalla competizione, rimanendo magari come motoristi anziché avere un team. Ecco i grandi team della storia della Formula 1 che oggi non sono più in pista

<p>Dal GP di Spa 2018 la Force India non esiste più: al suo posto è stata iscritta la scuderia Racing Point Force India, e per questo motivo ha perso tutti i punti conquistati durante la stagione. Finisce così l’avventura della scuderia indiana, dopo 203 gran premi disputati dal 2008 a oggi (foto:LaPresse) </p>
Force India

Dal GP di Spa 2018 la Force India non esiste più: al suo posto è stata iscritta la scuderia Racing Point Force India, e per questo motivo ha perso tutti i punti conquistati durante la stagione. Finisce così l’avventura della scuderia indiana, dopo 203 gran premi disputati dal 2008 a oggi (foto:LaPresse)

<p>La scuderia che ha disputato più Gran Premi e che oggi non esiste più è la Lotus: 489 gare dal 1958 al 1994, senza considerare la Lotus degli anni più recenti – che però non aveva nulla a che fare con lo storico team di Colin Chapman. (foto:LaPresse) </p>
Lotus

La scuderia che ha disputato più Gran Premi e che oggi non esiste più è la Lotus: 489 gare dal 1958 al 1994, senza considerare la Lotus degli anni più recenti – che però non aveva nulla a che fare con lo storico team di Colin Chapman. (foto:LaPresse)

<p>Glorioso team negli anni ’70, la Tyrrell ha chiuso nel 1998 dopo 430 Gran Premi disputati. I suoi diritti di partecipazione sono stati in seguito utilizzati da BAR, Honda, Brawn Gp e dall’attuale Mercedes! (foto: Getty Images) </p>
Tyrrell

Glorioso team negli anni ’70, la Tyrrell ha chiuso nel 1998 dopo 430 Gran Premi disputati. I suoi diritti di partecipazione sono stati in seguito utilizzati da BAR, Honda, Brawn Gp e dall’attuale Mercedes! (foto: Getty Images)

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
<p>Il team fondato dal campione Jack Brabham e diventato celebre per le sue aggressive vetture anni ’80 ha chiuso nel 1992, dopo 394 Gran Premi. (foto:LaPresse) </p>
Brabham

Il team fondato dal campione Jack Brabham e diventato celebre per le sue aggressive vetture anni ’80 ha chiuso nel 1992, dopo 394 Gran Premi. (foto:LaPresse)

<p>Il team Arrows non ha mai avuto il piacere di vincere un gran premio nei suoi anni: 383 gare all’attivo dal 1978 al 2002. (foto: Getty Images) </p>
Arrows

Il team Arrows non ha mai avuto il piacere di vincere un gran premio nei suoi anni: 383 gare all’attivo dal 1978 al 2002. (foto: Getty Images)

<p>La Minardi, nella foto guidata da Fernando Alonso, non è mai salita sul podio nella sua storia – dal 1985 al 2005. Ora la sua storia continua grazie alla Toro Rosso. (foto:LaPresse) </p>
Minardi

La Minardi, nella foto guidata da Fernando Alonso, non è mai salita sul podio nella sua storia – dal 1985 al 2005. Ora la sua storia continua grazie alla Toro Rosso. (foto:LaPresse)

<p>Lo storico team francese ha preso parte a 326 gare, vincendone 9. Ha chiuso nel 1996, comprato da Alain Prost. Il team omonimo del 4 volte campione del mondo è fallito qualche anno più tardi. (foto:LaPresse) </p>
Ligier

Lo storico team francese ha preso parte a 326 gare, vincendone 9. Ha chiuso nel 1996, comprato da Alain Prost. Il team omonimo del 4 volte campione del mondo è fallito qualche anno più tardi. (foto:LaPresse)

<p>Il team Benetton, due volte campione con Schumacher, ha preso parte a 260 gran premi fino al 2001. Oggi gli eredi di quella scuderia lavorano per il team ufficiale Renault. (foto:LaPresse) </p>
Benetton

Il team Benetton, due volte campione con Schumacher, ha preso parte a 260 gran premi fino al 2001. Oggi gli eredi di quella scuderia lavorano per il team ufficiale Renault. (foto:LaPresse)

<p>La Force India, chiusa oggi, è figlia della Spyker, della Midland e soprattutto della Jordan: il team britannico entrò in F1 nel 1991, rimanendoci fino al 2005. All’attivo 250 gran premi, con 4 vittorie.(foto: Getty Images) </p>
Jordan

La Force India, chiusa oggi, è figlia della Spyker, della Midland e soprattutto della Jordan: il team britannico entrò in F1 nel 1991, rimanendoci fino al 2005. All’attivo 250 gran premi, con 4 vittorie.(foto: Getty Images)

<p>Il mitico team British Racing Motors ha corso 197 gran premi, tra gli anni ’50, ’60 e ’70. (foto: Getty Images) </p>
B.R.M.

Il mitico team British Racing Motors ha corso 197 gran premi, tra gli anni ’50, ’60 e ’70. (foto: Getty Images)

<p>Ha corso 197 gran premi anche la March, squadra inglese che ha corso la sua ultima stagione nel 1992. (foto: Getty Images) </p>
March

Ha corso 197 gran premi anche la March, squadra inglese che ha corso la sua ultima stagione nel 1992. (foto: Getty Images)

<p>Dopo di queste, citiamo alcune altre storiche scuderie della F1: Lola (146 gran premi), Toyota (139), Osella (132, nella foto con Ghinzani), Cooper (129), Surtees (118). (foto: Getty Images) </p>
Osella

Dopo di queste, citiamo alcune altre storiche scuderie della F1: Lola (146 gran premi), Toyota (139), Osella (132, nella foto con Ghinzani), Cooper (129), Surtees (118). (foto: Getty Images)

<p>Tra le scuderie in attività, regna la Ferrari con oltre 960 gran premi disputati. Seguono McLaren, Williams, Sauber, Renault, Red Bull, Toro Rosso, Mercedes e Haas. Il nuovo team Racing Point Force India accumulerà le sue statistiche dal GP del Belgio 2018. (foto:LaPresse) </p>
Ferrari e le altre scuderie storiche attive

Tra le scuderie in attività, regna la Ferrari con oltre 960 gran premi disputati. Seguono McLaren, Williams, Sauber, Renault, Red Bull, Toro Rosso, Mercedes e Haas. Il nuovo team Racing Point Force India accumulerà le sue statistiche dal GP del Belgio 2018. (foto:LaPresse)

Potrebbe interessarti anche...