La rivelazione di Di Natale: "Contro il Napoli evitavo di giocare"

L’attaccante ex Udinese racconta alcuni aneddoti della sua carriera: “Ero quasi sempre assente quando la mia squadra affrontava gli azzurri, fare gol a quei colori sarebbe stato come segnare a mio fratello”. Dichiarazione curiosa di Di Natale che ammette di aver sempre fatto fatica a giocare con la sua squadra del cuore. Ora il centravanti fa l’osservatore per l’Udinese e studia da Sarri per provare la carriera da allenatore.

<p>Durante un’intervista con una radio locale Di Natale ha ammesso che ha spesso cercato di evitare di giocare contro il Napoli. (AFP PHOTO / SIMONE FERRAROSIMONE FERRARO/AFP/GettyImages) </p>
La rivelazione

Durante un’intervista con una radio locale Di Natale ha ammesso che ha spesso cercato di evitare di giocare contro il Napoli. (AFP PHOTO / SIMONE FERRAROSIMONE FERRARO/AFP/GettyImages)

<p>“Ero quasi sempre assente quando la mia squadra affrontava gli azzurri, fare gol a quei colori sarebbe stato come segnare a mio fratello”<br> (AFP PHOTO / Diego PetrussiDiego Petrussi/AFP/Getty Images) </p>
La dichiarazione

“Ero quasi sempre assente quando la mia squadra affrontava gli azzurri, fare gol a quei colori sarebbe stato come segnare a mio fratello”
(AFP PHOTO / Diego PetrussiDiego Petrussi/AFP/Getty Images)

<p>Di Natale ha risposto con molta onestà a questa domanda: “Sono napoletano e amo Napoli, ma quella maglietta per me era troppo pesante e avevo paura di non fare ciò che invece ho fatto”.<br> (AFP PHOTO / Simone FerraroSIMONE FERRARO/AFP/Getty Images) </p>
Perchè non ha giocato col Napoli?

Di Natale ha risposto con molta onestà a questa domanda: “Sono napoletano e amo Napoli, ma quella maglietta per me era troppo pesante e avevo paura di non fare ciò che invece ho fatto”.
(AFP PHOTO / Simone FerraroSIMONE FERRARO/AFP/Getty Images)

<p>Ha segnato 209 gol in Serie A, è diventato una bandiera dell’Udinese e anche oggi continua a lavorare per il club bianconero. (Photo by Dino Panato/Getty Images) </p>
La carriera

Ha segnato 209 gol in Serie A, è diventato una bandiera dell’Udinese e anche oggi continua a lavorare per il club bianconero. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

<p>Al momento Di Natale fa l’osservatore per l’Udinese perchè, a suo dire, è interessato a scoprire nuovi talenti. (AFP PHOTO / SIMONE FERRAROSIMONE FERRARO/AFP/GettyImages) </p>
Il futuro

Al momento Di Natale fa l’osservatore per l’Udinese perchè, a suo dire, è interessato a scoprire nuovi talenti. (AFP PHOTO / SIMONE FERRAROSIMONE FERRARO/AFP/GettyImages)

<p>Ha segnato sempre una valanga di gol sia con l’Empoli sia con l’Udinese. E’ ottavo nella classifica dei cannonnieri italiani con 331 gol. (Photo by Claudio Villa/Getty Images) </p>
I record

Ha segnato sempre una valanga di gol sia con l’Empoli sia con l’Udinese. E’ ottavo nella classifica dei cannonnieri italiani con 331 gol. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

<p>Di Natale ha anche designato il suo erede: Insigne. Però ha anche strigliato il talento del Napoli: “Per essere come me deve segnare con più continuità”. (Photo by Dino Panato/Getty Images) </p>
L’erede

Di Natale ha anche designato il suo erede: Insigne. Però ha anche strigliato il talento del Napoli: “Per essere come me deve segnare con più continuità”. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

<p>“Ho disputato due Mondiali e un Europeo, ho giocato la Champions e non potevo chiedere di più. Forse in un’altra squadra avrei potuto vincere di più trofei ma ho scelto Udine anche perché la mia famiglia stava bene”<br> (AFP PHOTO / FRANCISCO LEONGFRANCISCO LEONG/AFP/GettyImages) </p>
Le scelte professionali

“Ho disputato due Mondiali e un Europeo, ho giocato la Champions e non potevo chiedere di più. Forse in un’altra squadra avrei potuto vincere di più trofei ma ho scelto Udine anche perché la mia famiglia stava bene”
(AFP PHOTO / FRANCISCO LEONGFRANCISCO LEONG/AFP/GettyImages)

<p>Totò ammette però che sta facendo un pensierino sull’ intraprendere la carriera da allenatore: “Mi piacerebbe studiare da Sarri” ha detto. (Photo by Martin Rose/Bongarts/Getty Images) </p>
L’idea della panchina

Totò ammette però che sta facendo un pensierino sull’ intraprendere la carriera da allenatore: “Mi piacerebbe studiare da Sarri” ha detto. (Photo by Martin Rose/Bongarts/Getty Images)

Leggi altri articoli

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità