Le probabili formazioni della 24ª giornata di Serie A

90min

Sabato tutt'altro che banale, per la Serie A, il secondo del mese di febbraio. Le vittorie di Lecce e Genoa innalzano la quota salvezza, argomento cui rischiano di doversi interessare anche formazioni "insospettabili" come Fiorentina e Torino a meno di una rapida inversione di tendenza dei risultati. In serata, poi, l'Atalanta ha compiuto un passo quasi decisivo verso la seconda, storica partecipazione alla fase a gironi della Champions League. La domenica sarà invece tutta dedicata alla lotta...

<p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Udinese </strong></p> <p class="block block--p block--align-left">Gotti recupera <strong class="inline inline--bold">Samir</strong>, il cui rientro da titolare è però rinviato, ma perde De Maio: confermata la formazione titolare.</p> <br><p class="block block--p block--align-left">3-5-2: Musso; Becao, Troost-Ekong, Nuytinck; Stryger-Larsen, Fofana, Mandragora, De Paul, Sema; Okaka, Lasagna. Indisponibili: De Maio. Squalificati: nessuno. All.: L. Gotti. </p> <br><br><p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Hellas Verona </strong></p> <p class="block block--p block--align-left">Di Carmine non è al top e senza Pazzini Juric sceglie un assetto prudente con <strong class="inline inline--bold">Borini </strong>punta unica. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">3-4-2-1: Silvestri; Rrhamani, Gunter, Kumbulla; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Zaccagni, Pessina; Borini. Indisponibili: Badu, Danzi, Pazzini, Salcedo. Squalificati: nessuno. All.: I. Juric. </p>
Udinese-Hellas Verona, ore 12.30

Udinese

Gotti recupera Samir, il cui rientro da titolare è però rinviato, ma perde De Maio: confermata la formazione titolare.


3-5-2: Musso; Becao, Troost-Ekong, Nuytinck; Stryger-Larsen, Fofana, Mandragora, De Paul, Sema; Okaka, Lasagna. Indisponibili: De Maio. Squalificati: nessuno. All.: L. Gotti.



Hellas Verona

Di Carmine non è al top e senza Pazzini Juric sceglie un assetto prudente con Borini punta unica.


3-4-2-1: Silvestri; Rrhamani, Gunter, Kumbulla; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Zaccagni, Pessina; Borini. Indisponibili: Badu, Danzi, Pazzini, Salcedo. Squalificati: nessuno. All.: I. Juric.

<p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Juventus </strong></p> <p class="block block--p block--align-left">Sarri con due Primavera in panchina e poche possibilità di scelta in ogni reparto.</p> <br><p class="block block--p block--align-left">4-3-1-2: Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Ramsey; Higuain, Dybala. Indisponibili: Chiellini, Demiral, Khedira, Bernardeschi, Douglas Costa. Squalificati: nessuno. All.: M. Sarri. </p> <br><br><p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Brescia </strong></p> <p class="block block--p block--align-left">Joronen non ce la fa, Lopez vara un assetto aggressivo e sceglie Martella, Bjarnason, <strong class="inline inline--bold">Zmrahl </strong>e Ayè in luogo di Mateju, Ndoj, Romulo e Donnarumma. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">4-3-1-2: Alfonso; Sabelli, Cistana, Chancellor, Martella; Bisoli, Dessena, Bjarnason; Zmrhal; Balotelli, Ayè. Indisponibili: Joronen, Tonali, Torregrossa. Squalificati: nessuno. All.: D. Lopez. </p>
Juventus-Brescia, ore 15

Juventus

Sarri con due Primavera in panchina e poche possibilità di scelta in ogni reparto.


4-3-1-2: Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Ramsey; Higuain, Dybala. Indisponibili: Chiellini, Demiral, Khedira, Bernardeschi, Douglas Costa. Squalificati: nessuno. All.: M. Sarri.



Brescia

Joronen non ce la fa, Lopez vara un assetto aggressivo e sceglie Martella, Bjarnason, Zmrahl e Ayè in luogo di Mateju, Ndoj, Romulo e Donnarumma.


4-3-1-2: Alfonso; Sabelli, Cistana, Chancellor, Martella; Bisoli, Dessena, Bjarnason; Zmrhal; Balotelli, Ayè. Indisponibili: Joronen, Tonali, Torregrossa. Squalificati: nessuno. All.: D. Lopez.

<p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Sampdoria </strong></p> <p class="block block--p block--align-left">In regia c’è <strong class="inline inline--bold">Vieira</strong>, Jankto inizia dalla panchina così come Yoshida: in difesa confermata la coppia Tonelli-Colley. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">4-3-1-2: Audero; Bereszynski, Tonelli, Colley, Murru; Ramirez, Thorsby, Vieira, Linetty; Ramirez; Gabbiadini, Quagliarella. Indisponibili: A. Ferrari. Squalificati: Ekdal. All.: C. Ranieri. </p> <br><br><p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Fiorentina </strong></p> <p class="block block--p block--align-left">Cutrone perde nuovamente il ballottaggio con <strong class="inline inline--bold">Vlahovic</strong>, a centrocampo Benassi soccombe a vantaggio di Duncan. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">3-5-2: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Duncan, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Vlahovic, Chiesa. Indisponibili: Kouame, Ribery. Squalificati: nessuno. All.: G. Iachini. </p>
Sampdoria-Fiorentina, ore 15

Sampdoria

In regia c’è Vieira, Jankto inizia dalla panchina così come Yoshida: in difesa confermata la coppia Tonelli-Colley.


4-3-1-2: Audero; Bereszynski, Tonelli, Colley, Murru; Ramirez, Thorsby, Vieira, Linetty; Ramirez; Gabbiadini, Quagliarella. Indisponibili: A. Ferrari. Squalificati: Ekdal. All.: C. Ranieri.



Fiorentina

Cutrone perde nuovamente il ballottaggio con Vlahovic, a centrocampo Benassi soccombe a vantaggio di Duncan.


3-5-2: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Duncan, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Vlahovic, Chiesa. Indisponibili: Kouame, Ribery. Squalificati: nessuno. All.: G. Iachini.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
<p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Sassuolo</strong></p> <p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">De Zerbi </strong>non mette mano alla formazione reduce da tre vittorie consecutive: Djuricic resta ancora fuori dall’undici titolare.</p> <br><p class="block block--p block--align-left">4-2-3-1: Consigli; Toljan, Romagna, G. Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo. Indisponibili: Chiriches, Tripaldelli, Traorè. Squalificati: nessuno. All.: R. De Zerbi.</p> <br><br><p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Parma</strong> </p> <p class="block block--p block--align-left">Barillà allunga l’infermeria dei crociati, ma D’Aversa può contare sul recupero a tutti gli effetti di <strong class="inline inline--bold">Gervinho</strong>, subito titolare in un attacco tutto nuovo con Caprari e Cornelius. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">4-3-3: I. Radu; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Kurtic; Caprari, Cornelius, Gervinho. Indisponibili: Sepe, Barillà, Kucka, Kulusevski, Scozzarella, Inglese. Squalificati: Barillà. All.: R. D’Aversa. </p> <br>
Sassuolo-Parma, ore 15

Sassuolo

De Zerbi non mette mano alla formazione reduce da tre vittorie consecutive: Djuricic resta ancora fuori dall’undici titolare.


4-2-3-1: Consigli; Toljan, Romagna, G. Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo. Indisponibili: Chiriches, Tripaldelli, Traorè. Squalificati: nessuno. All.: R. De Zerbi.



Parma

Barillà allunga l’infermeria dei crociati, ma D’Aversa può contare sul recupero a tutti gli effetti di Gervinho, subito titolare in un attacco tutto nuovo con Caprari e Cornelius.


4-3-3: I. Radu; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Kurtic; Caprari, Cornelius, Gervinho. Indisponibili: Sepe, Barillà, Kucka, Kulusevski, Scozzarella, Inglese. Squalificati: Barillà. All.: R. D’Aversa.


<p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Cagliari </strong></p> <p class="block block--p block--align-left">Rossoblù a caccia della vittoria che manca da sei partite: rinviato il ritorno da titolare di Ceppitelli, a centrocampo Ionita preferito a Oliva, sulla trequarti con Nainggolan out debutta da titolare <strong class="inline inline--bold">Pereiro</strong>. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">4-3-1-2: Cragno; Mattiello, Pisacane, Klavan, Lu. Pellegrini; Nandez, Cigarini, Ionita; Pereiro; Simeone, Joao Pedro. Indisponibili: Cacciatore, Faragò, Rog, Pavoletti. Squalificati: Nainggolan. All.: R. Maran. </p> <br><br><p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Napoli </strong></p> <p class="block block--p block--align-left">L’esclusione per scelta tecnica di Koulibaly non è l’unica scelta eccellente di Gattuso che in attacco dà fiducia ad <strong class="inline inline--bold">Elmas </strong>a discapito di Lozano e Politano. Tra i pali torna Meret. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">4-3-3: Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas, Mario Rui; Zielinski, Demme, Fabian Ruiz; Callejon, Mertens, Elmas. Indisponibili: Ghoulam, Malcuit, Insigne, Milik, Younes. Squalificati: nessuno. All.: G. Gattuso. </p>
Cagliari-Napoli, ore 18

Cagliari

Rossoblù a caccia della vittoria che manca da sei partite: rinviato il ritorno da titolare di Ceppitelli, a centrocampo Ionita preferito a Oliva, sulla trequarti con Nainggolan out debutta da titolare Pereiro.


4-3-1-2: Cragno; Mattiello, Pisacane, Klavan, Lu. Pellegrini; Nandez, Cigarini, Ionita; Pereiro; Simeone, Joao Pedro. Indisponibili: Cacciatore, Faragò, Rog, Pavoletti. Squalificati: Nainggolan. All.: R. Maran.



Napoli

L’esclusione per scelta tecnica di Koulibaly non è l’unica scelta eccellente di Gattuso che in attacco dà fiducia ad Elmas a discapito di Lozano e Politano. Tra i pali torna Meret.


4-3-3: Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas, Mario Rui; Zielinski, Demme, Fabian Ruiz; Callejon, Mertens, Elmas. Indisponibili: Ghoulam, Malcuit, Insigne, Milik, Younes. Squalificati: nessuno. All.: G. Gattuso.

<p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Lazio</strong> </p> <p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Luiz Felipe</strong> la spunta su Patric per completare la difesa, in attacco torna a disposizione Correa, che inizia però dalla panchina. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">3-5-2: Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Jony; Immobile, Caicedo. Indisponibili: Lulic. Squalificati: nessuno. All.: S. Inzaghi. </p> <br> <p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Inter </strong></p> <p class="block block--p block--align-left">Handanovic è a disposizione, ma Conte non lo rischia. In difesa Bastoni torna a scalzare Godin, mentre a destra <strong class="inline inline--bold">Candreva </strong>è preferito a Moses: torna Lautaro, Eriksen fa il trequartista. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">3-5-2: Padelli; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Brozovic, Young; Eriksen; R. Lukaku, Martinez. Indisponibili: Gagliardini, Sensi, S. Esposito. Squalificati: nessuno. All.: A. Conte. </p>
Lazio-Inter, ore 20.45

Lazio

Luiz Felipe la spunta su Patric per completare la difesa, in attacco torna a disposizione Correa, che inizia però dalla panchina.


3-5-2: Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Jony; Immobile, Caicedo. Indisponibili: Lulic. Squalificati: nessuno. All.: S. Inzaghi.


Inter

Handanovic è a disposizione, ma Conte non lo rischia. In difesa Bastoni torna a scalzare Godin, mentre a destra Candreva è preferito a Moses: torna Lautaro, Eriksen fa il trequartista.


3-5-2: Padelli; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Brozovic, Young; Eriksen; R. Lukaku, Martinez. Indisponibili: Gagliardini, Sensi, S. Esposito. Squalificati: nessuno. All.: A. Conte.

<p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Milan </strong></p> <p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Rebic </strong>relega in panchina Leao, per il resto in campo la formazione titolare del girone di ritorno. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">4-4-2: G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, A. Romagnoli, Hernandez; Castillejo, Kessié, Bennacer, Calhanoglu; Ibrahimovic, Rebic. Indisponibili: Duarte, Biglia, Krunic. Squalificati: Conti. All.: S. Pioli. </p> <br><br><p class="block block--p block--align-left"><strong class="inline inline--bold">Torino </strong></p> <p class="block block--p block--align-left">Izzo ancora squalificato, confermato <strong class="inline inline--bold">Lyanco</strong>, così come in attacco gioca ancora Verdi preferito a Berenguer come spalla di Belotti. </p> <br><p class="block block--p block--align-left">3-5-2: Sirigu; Bremer, Nkoulou, Lyanco; De Silvestri, Lukic, Rincon, Baselli, Ansaldi; Belotti, Verdi. Indisponibili: nessuno. Squalificati: Izzo. All.: M. Longo. </p>
Milan-Torino, lunedì ore 20.45

Milan

Rebic relega in panchina Leao, per il resto in campo la formazione titolare del girone di ritorno.


4-4-2: G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, A. Romagnoli, Hernandez; Castillejo, Kessié, Bennacer, Calhanoglu; Ibrahimovic, Rebic. Indisponibili: Duarte, Biglia, Krunic. Squalificati: Conti. All.: S. Pioli.



Torino

Izzo ancora squalificato, confermato Lyanco, così come in attacco gioca ancora Verdi preferito a Berenguer come spalla di Belotti.


3-5-2: Sirigu; Bremer, Nkoulou, Lyanco; De Silvestri, Lukic, Rincon, Baselli, Ansaldi; Belotti, Verdi. Indisponibili: nessuno. Squalificati: Izzo. All.: M. Longo.

Potrebbe interessarti anche...