Lo sciopero globale per il clima arriva anche sott'acqua

Primo Piano

Tornano i "Fridays for future", lo sciopero dei giovani per il clima ispirato da Greta Thunberg. Oggi, 19 marzo, in diverse città di tutto il mondo, sono partite diverse manifestazioni in presenza e altre, invece in via virtuale. Da Milano, passando anche per l'India, c'è stato anche chi ha protestato in maniera originale.

Parliamo di Greenpeace che con l'attivista 24enne Shaama Sandooyea, a largo delle isole Mauritius, ha deciso di portare la protesta sott'acqua. La giovane si è immersa, con un cartello in stile Greta Thunberg, nelle profondità dell'Oceano Indiano per "attirare l'attenzione" e "portare un messaggio" sugli effetti del surriscaldamento globale e sensibilizzare sull'importanza degli ecosistemi delle fanerogame marine.