“Mai in quella squadra”: i clamorosi dietrofront del calcio

Josè Mourinho al Tottenham è solo l'ultima delle tante "scappatelle" che hanno contraddistinto la storia del calcio. Cambi di casacca clamorosi, vissuti dai tifosi come veri e propri tradimenti. Ecco una carrellata delle promesse disattese da giocatori e allenatori.

"Non accetterò mai di allenare il Tottenham perchè amo troppo i tifosi del Chelsea". Oggi Mourinho è proprio l'allenatore degli Spurs. (Photo by Action Foto Sport/NurPhoto via Getty Images)
Josè Mourinho
"Non accetterò mai di allenare il Tottenham perchè amo troppo i tifosi del Chelsea". Oggi Mourinho è proprio l'allenatore degli Spurs. (Photo by Action Foto Sport/NurPhoto via Getty Images)
"Io alla Juve? ci sono gli estremi per una querela. Sono il primo allenatore tifoso del Napoli". Ai tempi del Napoli l'allenatore toscano giurò più volte fedeltà ai partenopei. Promessa non mantenuta, poiché Sarri dall'estate del 2019 siede sulla panchina del club bianconero.(REUTERS/Evgenia Novozhenina)
Maurizio Sarri
"Io alla Juve? ci sono gli estremi per una querela. Sono il primo allenatore tifoso del Napoli". Ai tempi del Napoli l'allenatore toscano giurò più volte fedeltà ai partenopei. Promessa non mantenuta, poiché Sarri dall'estate del 2019 siede sulla panchina del club bianconero.(REUTERS/Evgenia Novozhenina)
Antonio Conte si è sempre dichiarato un tifoso accanito della Juventus: "Dentro di me, comunque, scorre sangue bianconero, io sono uno juventino proprio dentro". Una bella contraddizione per il tecnico salentino, che non ha saputo resistere alla corte dell'Inter. (Photo by Mattia Ozbot/Soccrates/Getty Images)
Antonio Conte
Antonio Conte si è sempre dichiarato un tifoso accanito della Juventus: "Dentro di me, comunque, scorre sangue bianconero, io sono uno juventino proprio dentro". Una bella contraddizione per il tecnico salentino, che non ha saputo resistere alla corte dell'Inter. (Photo by Mattia Ozbot/Soccrates/Getty Images)
Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
Se c'è una squadra che a Napoli non sopportano è la Juventus, ma il loro idolo Gonzalo nell'estate del 2016 finì proprio alla corte dei bianconeri. (AP Photo/Luca Bruno)
Gonzalo Higuain
Se c'è una squadra che a Napoli non sopportano è la Juventus, ma il loro idolo Gonzalo nell'estate del 2016 finì proprio alla corte dei bianconeri. (AP Photo/Luca Bruno)
L'allenatore passò dal Benfica allo Sporting Lisbona nel 2015. I tifosi e la società del Benfica la presero malissimo e Jorge Jesus fu costretto a rivolgersi ad un avvocato. (Photo by Juliana Flister/Getty Images)
Jorge Jesus
L'allenatore passò dal Benfica allo Sporting Lisbona nel 2015. I tifosi e la società del Benfica la presero malissimo e Jorge Jesus fu costretto a rivolgersi ad un avvocato. (Photo by Juliana Flister/Getty Images)
I tifosi dell'Arsenal non dimenticheranno mai il “tradimento” di Ashley Cole. Il difensore, da sempre tifoso dell'Arsenal e cresciuto nel settore giovanile dei Gunners, passò al Chelsea, un'altra squadra di Londra, nel 2006. Il giocatore venne addirittura multato dall'Arsenal perchè incontrò il Chelsea in gran segreto.(AP Photo/Dita Alangkara)
Ashley Cole
I tifosi dell'Arsenal non dimenticheranno mai il “tradimento” di Ashley Cole. Il difensore, da sempre tifoso dell'Arsenal e cresciuto nel settore giovanile dei Gunners, passò al Chelsea, un'altra squadra di Londra, nel 2006. Il giocatore venne addirittura multato dall'Arsenal perchè incontrò il Chelsea in gran segreto.(AP Photo/Dita Alangkara)
Il passaggio di Leonardo all'Inter fu vissuto come uno smacco dai tifosi del Milan. In occasione del derby del 2011, stravinto dai rossoneri per 3 a 0, la Curva Sud lo “salutò con un poco simpatico “Giuda interista”. (Photo by Massimiliano Ferraro/NurPhoto via Getty Images)
Leonardo Nascimento de Araújo
Il passaggio di Leonardo all'Inter fu vissuto come uno smacco dai tifosi del Milan. In occasione del derby del 2011, stravinto dai rossoneri per 3 a 0, la Curva Sud lo “salutò con un poco simpatico “Giuda interista”. (Photo by Massimiliano Ferraro/NurPhoto via Getty Images)
"Mai al Milan". Il tecnico serbo giurò fedeltà all'Inter, ma nel 2015 passò in rossonero e contro i nerazzurri vinse anche un derby per 3-0. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
Sinisa Mihajilovic
"Mai al Milan". Il tecnico serbo giurò fedeltà all'Inter, ma nel 2015 passò in rossonero e contro i nerazzurri vinse anche un derby per 3-0. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
Il “fenomeno” da sempre nel cuore dei tifosi dell'Inter per le suo prodezze passò al Milan nel 2007. Il gol ai nerazzurri segnato durante un derby, e la successiva esultanza del bomber, innescò dure polemiche.(AP Photo/Armando Franca)
Ronaldo Luis Nazario de Lima
Il “fenomeno” da sempre nel cuore dei tifosi dell'Inter per le suo prodezze passò al Milan nel 2007. Il gol ai nerazzurri segnato durante un derby, e la successiva esultanza del bomber, innescò dure polemiche.(AP Photo/Armando Franca)
"Una volta che sei dell'Arsenal, lo sarai per sempre nel caso dovessi andare al Chelsea uccidetemi". Fabregas passò proprio al Chelsea nell'estate del 2014. (Photo by Chris Brunskill/Fantasista/Getty Images)
Cesc Fabregas
"Una volta che sei dell'Arsenal, lo sarai per sempre nel caso dovessi andare al Chelsea uccidetemi". Fabregas passò proprio al Chelsea nell'estate del 2014. (Photo by Chris Brunskill/Fantasista/Getty Images)

Potrebbe interessarti anche...