Mario Balotelli: perchè sempre tu?

Mario Balotelli, per i fan Super Mario, è tornato a giocare nella sua Brescia lo scorso agosto. Il calciatore ha avuto un carattere difficilmente gestibile fin dai tempi della sua prima esperienza calcistica con il San Bartolomeo, dove fu costretto ad andarsene a seguito delle minacce degli altri genitori di ritirare i propri bambini se lui fosse rimasto in squadra Da lì un susseguirsi di episodi negativi e stravaganti che hanno reso il classe 1990 tra i giocatori più chiacchierati.

La bravata più recente di Super Mario è un'infrazione del Codice della strada in Svizzera. Baloteli è stato multato e non potrà guidare per tre mesi. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
Super Mario, che carattere!
La bravata più recente di Super Mario è un'infrazione del Codice della strada in Svizzera. Baloteli è stato multato e non potrà guidare per tre mesi. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
Nell'estate del 2019 Balotelli fu protagonista di una "sceneggiata" a Napoli. Super Mario fu ripreso dalle telecamere mentre convinceva un barista a tuffarsi in mare con un motorino in cambio di 2000 euro.(AP Photo/Luca Bruno)
Super Mario, che carattere!
Nell'estate del 2019 Balotelli fu protagonista di una "sceneggiata" a Napoli. Super Mario fu ripreso dalle telecamere mentre convinceva un barista a tuffarsi in mare con un motorino in cambio di 2000 euro.(AP Photo/Luca Bruno)
Il 2 luglio del 2018 Mario Balotelli non si presentò al primo giorno di raduno con il Nizza. L'attaccante fece scoppiare un vero caos e fu immediatamente scaricato dal tecnico Vieira. (AP Photo/Claude Paris)
Super Mario, che carattere!
Il 2 luglio del 2018 Mario Balotelli non si presentò al primo giorno di raduno con il Nizza. L'attaccante fece scoppiare un vero caos e fu immediatamente scaricato dal tecnico Vieira. (AP Photo/Claude Paris)
Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
Nel 2015, quando vestiva la casacca del Milan, Balotelli si vide ritirare la patente per eccesso di velocità. Mario si scusò immediatamente con i vigili e con la società rossonera. (AP Photo/Antonio Calanni)
Super Mario, che carattere!
Nel 2015, quando vestiva la casacca del Milan, Balotelli si vide ritirare la patente per eccesso di velocità. Mario si scusò immediatamente con i vigili e con la società rossonera. (AP Photo/Antonio Calanni)
Nell'ottobre del 2011, Mario Balotelli sbloccò il derby di Manchester, stravinto dai Citizen per 6-1. Subito dopo la rete mostrò una maglietta molto polemica: "Why Always Me?" (trad: "Perché sempre io?"). (AP Photo/Jon Super, file)
Super Mario, che carattere!
Nell'ottobre del 2011, Mario Balotelli sbloccò il derby di Manchester, stravinto dai Citizen per 6-1. Subito dopo la rete mostrò una maglietta molto polemica: "Why Always Me?" (trad: "Perché sempre io?"). (AP Photo/Jon Super, file)
Nella gara tra City e Sunderlad, Mario Balotelli litigò con il suo compagno Kolarov per decidere chi dovesse tirare un calcio di punizione. Un arrabbiatissimo Super Mario fu fortunatamente allontanato dai compagni di squadra. (AP Photo/Alastair Grant)
Super Mario, che carattere!
Nella gara tra City e Sunderlad, Mario Balotelli litigò con il suo compagno Kolarov per decidere chi dovesse tirare un calcio di punizione. Un arrabbiatissimo Super Mario fu fortunatamente allontanato dai compagni di squadra. (AP Photo/Alastair Grant)
L'ennesima bravata di Balotelli con la maglia del City capitò in allenamento. Il centravanti entrò in maniera dura sulla caviglia di Sinclair, Roberto Mancini gli ordinò di scusarsi immediatamente, ma l'attaccante non ne volle sapere. (AP Photo/Jon Super)
Super Mario, che carattere!
L'ennesima bravata di Balotelli con la maglia del City capitò in allenamento. Il centravanti entrò in maniera dura sulla caviglia di Sinclair, Roberto Mancini gli ordinò di scusarsi immediatamente, ma l'attaccante non ne volle sapere. (AP Photo/Jon Super)
Niente pace in Inghilterra per Super Mario. Il classe 1990 nel marzo del 2011 fu ripreso da alcune telecamere nel campo di allenamento del Manchester City a tirare delle freccette ai ragazzini delle giovanili dei Citizen. (AP Photo/Jon Super)
Super Mario, che carattere!
Niente pace in Inghilterra per Super Mario. Il classe 1990 nel marzo del 2011 fu ripreso da alcune telecamere nel campo di allenamento del Manchester City a tirare delle freccette ai ragazzini delle giovanili dei Citizen. (AP Photo/Jon Super)
Nel luglio del 2011, durante un amichevole tra il Manchester City e i Galaxy, Balotelli a pochi metri dalla porta tentò un colpo di tacco improbabile e la palla finì fuori. Roberto Mancini andò su tutte le furie e decise di sostituirlo immediatamente. (AP Foto/Jon Super, archivo)
Super Mario, che carattere!
Nel luglio del 2011, durante un amichevole tra il Manchester City e i Galaxy, Balotelli a pochi metri dalla porta tentò un colpo di tacco improbabile e la palla finì fuori. Roberto Mancini andò su tutte le furie e decise di sostituirlo immediatamente. (AP Foto/Jon Super, archivo)
Nell'indimenticabile notte del 20 Aprile 2010, l'Inter di Mourinho demolì il Barcellona per 3-1 tra l'entusiasmo di tutto lo stadio. L'unica nota negativa della serata fu Mario Balotelli, che uscì dal campo gettando a terra la maglia nerazzurra. (AP Photo/Luca Bruno)
Super Mario, che carattere!
Nell'indimenticabile notte del 20 Aprile 2010, l'Inter di Mourinho demolì il Barcellona per 3-1 tra l'entusiasmo di tutto lo stadio. L'unica nota negativa della serata fu Mario Balotelli, che uscì dal campo gettando a terra la maglia nerazzurra. (AP Photo/Luca Bruno)

Potrebbe interessarti anche...