Messi insulta pesantemente l'arbitro. Rischio squalifica

Samuele Prosino

Durante la partita Argentina-Cile, valida per le qualificazioni ai mondiali 2018 e finita 1-0 per gli argentini, Lionel Messi si è lasciato andare a un pesante insulto verso l’arbitro. Secondo le immagini, il giocatore del Barcellona ha detto al direttore di gara “C….. de tu madre”, che nel dialetto spagnolo che si parla in Argentina suona piuttosto male…

Messi insulta l’arbitro, senza reazioni

Alla fine della partita di qualificazione ai mondiali 2018 Argentina-Cile, Lionel Messi si è reso protagonista di una protesta piuttosto plateale. Il giocatore del Barcellona si è avvicinato all’arbitro Sandro Ricci, apostrofandolo in malo modo.

Insulto tipico argentino

Messi ha detto testualmente “La C***** de tu madre”, che in argentino suona parecchio male, come si può facilmente capire. (AP)

Nessuna reazione

L’arbitro ha fatto sostanzialmente finta di nulla, facendo solo un gesto quasi di consolazione sul collo del fantasista – che per altro ha deciso la partita con un suo gol (è finita 1-0).

Protezione?

Ovviamente il gesto di Messi non è passato inosservato. Tali star del calcio sono sempre sotto la lente d’ingrandimento per il loro comportamento, e in quanto esempi per i giovani sportivi un loro gesto fuori dalle righe ha sempre grande risonanza. C’è da dire anche che i grandi campioni spesso vengono perdonati…

Nel calcio come altrove

Succede nel calcio come anche nel basket: le parole in campo delle stelle sono spesso tollerate, anche se pesanti. Non si sa se verranno presi dei provvedimenti ma c’è il rischio che a Messi venga comminato un turno di squalifica.

La sequenza

Ecco la sequenza con il riconoscibile labiale.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità