Milan, Mirabelli nuovo ds: cosa cambia nel mercato rossonero

Massimiliano Mirabelli è stato ufficializzato come responsabile dell’area tecnica e il primo impegno è stato un summit a casa Milan con Marco Fassone, il nuovo amministratore delegato, e l’allenatore rossonero Vincenzo Montella in cui si è parlato di diversi argomenti e tanto anche di mercato. La nuova dirigenza cinese non potrà svenarsi da subito ma vuole comunque regalare ai tifosi almeno un colpo di alto profilo, ecco i nomi.

<p>Cambia la dirigenza, ecco i nuovi obiettivi del Milan. </p>
I nomi del mercato rossonero

Cambia la dirigenza, ecco i nuovi obiettivi del Milan.

<p>Dopo l’arrivo di Marco Fassone come ad, è stato ufficializzato anche Massimiliano Mirabelli come ds. I due hanno avuto un summit a Casa Milan con l’allenatore Vincenzo Montella: obiettivo, pianificare il mercato. (Foto Web) </p>
Massimiliano Mirabelli

Dopo l’arrivo di Marco Fassone come ad, è stato ufficializzato anche Massimiliano Mirabelli come ds. I due hanno avuto un summit a Casa Milan con l’allenatore Vincenzo Montella: obiettivo, pianificare il mercato. (Foto Web)

<p>L’ex attaccante della Juventus è ai margini del progetto del Real Madrid e ha già espresso la volontà di andare via. Su di lui è forte l’interesse del Chelsea di Conte. (Photo by Helios de la Rubia/Real Madrid via Getty Images) </p>
Alvaro Morata

L’ex attaccante della Juventus è ai margini del progetto del Real Madrid e ha già espresso la volontà di andare via. Su di lui è forte l’interesse del Chelsea di Conte. (Photo by Helios de la Rubia/Real Madrid via Getty Images)

<p>L’attacante della Lazio è sempre al centro di voci di mercato. Il suo talento è indubbio, deve dimostrare continuità nel rendimento. (Foto Getty Images) </p>
Keita Balde

L’attacante della Lazio è sempre al centro di voci di mercato. Il suo talento è indubbio, deve dimostrare continuità nel rendimento. (Foto Getty Images)

<p>Per il giocatore del Borussia Dortmund sarebbe un ritorno a Milanello visto che è cresciuto prorpio nelle giovanili del Milan con cui ha anche esordito. L’esplosione poi in Germania. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Bongarts/Getty Images) </p>
Pierre-Emerick Aubameyang

Per il giocatore del Borussia Dortmund sarebbe un ritorno a Milanello visto che è cresciuto prorpio nelle giovanili del Milan con cui ha anche esordito. L’esplosione poi in Germania. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Bongarts/Getty Images)

<p>A Montella piace molto il giocatore della Fiorentina. L’attaccante croato è stato inseguito a lungo a gennaio dal Tianjin Quanjian la squadra cinese allenata da Fabio Cannavaro. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images) </p>
Nikola Kalinic

A Montella piace molto il giocatore della Fiorentina. L’attaccante croato è stato inseguito a lungo a gennaio dal Tianjin Quanjian la squadra cinese allenata da Fabio Cannavaro. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

<p>Con la Juventus ha dato forse il meglio di sè. A Monaco è importante ma non indispensabile e allora il Milan potrebbe tentare l’assalto. (Photo by Matthias Hangst/Bongarts/Getty Images) </p>
Arturo Vidal

Con la Juventus ha dato forse il meglio di sè. A Monaco è importante ma non indispensabile e allora il Milan potrebbe tentare l’assalto. (Photo by Matthias Hangst/Bongarts/Getty Images)

<p>Il francese è un centrocampista classe 1994 vicino al Napoli la scorsa estate e obiettivo anche della Juventus. (Photo by Kaz Photography/Getty Images) </p>
Corentin Tolisso

Il francese è un centrocampista classe 1994 vicino al Napoli la scorsa estate e obiettivo anche della Juventus. (Photo by Kaz Photography/Getty Images)

<p>Ex Inter non sta brillando nemmeno al Real Madrid. Il talento è sicuramente tanto però c’è ancora qualcosa che non convince. Il sogno è quello di rivitalizzarlo e farlo crescere a Milanello come è stato fatto con Andrea Pirlo. (Foto Getty Images) </p>
Mateo Kovacic

Ex Inter non sta brillando nemmeno al Real Madrid. Il talento è sicuramente tanto però c’è ancora qualcosa che non convince. Il sogno è quello di rivitalizzarlo e farlo crescere a Milanello come è stato fatto con Andrea Pirlo. (Foto Getty Images)

Potrebbe interessarti anche...