Moto GP, chi vincerà il titolo? Lo dicono le statistiche

Lo spagnolo della Yamaha, Maverick Viñales, ha iniziato la stagione alla grande: due primi posti in Qatar e in Argentina. Il Mondiale è solo all’inizio, ma la storia del motociclismo dice che sono due risultati su cui si deve riflettere. Perché, in passato, chi ha vinto le prime due gare, partendo da un punteggio pieno, ha sempre finito il campionato in un certo modo. Salvo qualche eccezione. Eccolo

Il biglietto da visita

Qatar, “Losail International Circuit”: primo. Argentina, “Termas de Río Hondo”: primo. Sono i risultati ottenuti fin qui da Maverick Viñales, spagnolo della Yamaha. Un biglietto da visita che parla da solo: è lui l’uomo da battere. (Foto Instagram)

Statistica

I numeri dicono questo: Viñales ha più dell’80% di probabilità di vincere il Motomondiale. (Foto Instagram)

Un calcolo serio

Non si tratta di una valutazione arbitraria, ma di un’operazione statistica molto precisa. (Foto Instagram)

Storia

Nella storia del motociclismo, infatti, tra i piloti che hanno vinto le prime due gare del campionato, solo quattro su 24 non hanno conseguito il titolo della massima categoria. (Foto Instagram)

Tendenza inflessibile

Dei quattro piloti che non hanno vinto a fine stagione, nonostante le due vittorie iniziali, solo uno ha perso perché rimontato da un avversario, e non perché vittima di un infortunio. (Foto Instagram)

L’unico caso

Si tratta di Kenny Roberts Jr, che nell’ultimo mondiale del secondo millennio vinse le prime due gare, in Malesia e in Giappone. Alla fine, però, a prevalere fu lo spagnolo Alex Crivillé. (Ansa Foto)

Arrendersi mai

Marc Marquez, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi sono avvertiti, ma l’impressione è che non molleranno solo per paura della matematica. (Foto Instagram)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità