Nazionale, tutti gli uomini di Roberto Mancini

Con la firma arrivata nella serata di ieri Roberto Mancini è ufficialmente il nuovo ct della Nazionale: tra certezze, giovani promesse e ritorni eccellenti, ecco come potrebbe essere la sua nuova Italia.

<p>Al via ufficialmente l’era Mancini sulla panchina della Nazionale italiana il cui esordio avverrà il 28 maggio in Svizzera contro l’Arabia Saudita. Poi il 1° giugno sfida più impegnativa a Nizza contro al Francia, e lunedì 4 giugno allo Stadium di Torino test contro l’Olanda. (foto Twitter) </p>
“Era” Mancini

Al via ufficialmente l’era Mancini sulla panchina della Nazionale italiana il cui esordio avverrà il 28 maggio in Svizzera contro l’Arabia Saudita. Poi il 1° giugno sfida più impegnativa a Nizza contro al Francia, e lunedì 4 giugno allo Stadium di Torino test contro l’Olanda. (foto Twitter)

<p>Al di là del modulo che passerà dal 4-3-3 attuale al 4-3-2-1 o al 4-2-3-1 che Mancini conosce bene, proviamo a ipotizzare chi saranno gli interpreti che avranno il compito di rilanciare la Nazionale dopo la mancata qualificazione ai Mondiali. (foto Twitter) </p>
Modulo e uomini

Al di là del modulo che passerà dal 4-3-3 attuale al 4-3-2-1 o al 4-2-3-1 che Mancini conosce bene, proviamo a ipotizzare chi saranno gli interpreti che avranno il compito di rilanciare la Nazionale dopo la mancata qualificazione ai Mondiali. (foto Twitter)

<p>Nonostante le ultime incertezze l’eredità di Gigi Buffon tra i pali sarà presa da Gianluigi Donnarumma: dietro di lui Perin, Cragno e Meret. (foto Twitter) </p>
Gigio Donnarumma

Nonostante le ultime incertezze l’eredità di Gigi Buffon tra i pali sarà presa da Gianluigi Donnarumma: dietro di lui Perin, Cragno e Meret. (foto Twitter)

<p>In difesa la novità più importante potrebbe essere quella di Domenico Criscito, capitano dello Zenit San Pitroburgo che Mancini ha allenato fino alla scorsa settimana. (foto Twitter) </p>
Mimmo Criscito

In difesa la novità più importante potrebbe essere quella di Domenico Criscito, capitano dello Zenit San Pitroburgo che Mancini ha allenato fino alla scorsa settimana. (foto Twitter)

<p>Altro nome buono per le corsie laterali è quello di Matteo Darmian, 28 anni, del Manchester United. E’ nel giro della Nazionale dal 2014. (foto Twitter) </p>
Matteo Darmian

Altro nome buono per le corsie laterali è quello di Matteo Darmian, 28 anni, del Manchester United. E’ nel giro della Nazionale dal 2014. (foto Twitter)

<p>Anche Mattia De Sciglio e Leonardo Spinazzola faranno parte degli uomini cui Mancini si affiderà per la ricostruzione degli Azzurri. (foto Twitter) </p>
De Siglio e Spinazzola

Anche Mattia De Sciglio e Leonardo Spinazzola faranno parte degli uomini cui Mancini si affiderà per la ricostruzione degli Azzurri. (foto Twitter)

<p>Al centro della difesa punti fermi Bonucci e Chiellini, affiancati dai giovani Caldara (in estate si trasferirà alla Juventus) e Romagnoli. (foto Twitter) </p>
Mix al centro della difesa

Al centro della difesa punti fermi Bonucci e Chiellini, affiancati dai giovani Caldara (in estate si trasferirà alla Juventus) e Romagnoli. (foto Twitter)

<p>Passiamo a centrocampo dove accanto a Marco Verratti e Jorginho, Roberto Mancini darà spazio a giovani di assoluto valore. (foto Twitter) </p>
L’esperienza a centrocampo

Passiamo a centrocampo dove accanto a Marco Verratti e Jorginho, Roberto Mancini darà spazio a giovani di assoluto valore. (foto Twitter)

<p>Convocato dal ct Di Biagio per le amichevoli con Argentina e Inghilterra, il centrocampista della Roma Lorenzo Pellegrini farà parte del nuovo ciclo. (foto Twitter) </p>
Lorenzo Pellegrini

Convocato dal ct Di Biagio per le amichevoli con Argentina e Inghilterra, il centrocampista della Roma Lorenzo Pellegrini farà parte del nuovo ciclo. (foto Twitter)

<p>Sarà uno dei prezzi pregiati del mercato estivo: dall’alto della sua esperienza il Mancio non si lascerà sfuggire Nicolò Barella, 21enne centrocampista del Cagliari. (foto Twitter) </p>
Nicolò Barella

Sarà uno dei prezzi pregiati del mercato estivo: dall’alto della sua esperienza il Mancio non si lascerà sfuggire Nicolò Barella, 21enne centrocampista del Cagliari. (foto Twitter)

<p>Altro profilo interessante per l’Italia del futuro è quello di Roberto Gagliardini, centrocampista 24enne dell’Inter. (foto Twitter) </p>
Roberto Gagliardini

Altro profilo interessante per l’Italia del futuro è quello di Roberto Gagliardini, centrocampista 24enne dell’Inter. (foto Twitter)

<p>Passiamo all’attacco dove troverà un posto tra i convocati il talentuoso Federico Chiesa, anche lui protagonista nelle amichevoli dell’Italia guidata da Di Biagio. (foto Twitter) </p>
Federico Chiesa

Passiamo all’attacco dove troverà un posto tra i convocati il talentuoso Federico Chiesa, anche lui protagonista nelle amichevoli dell’Italia guidata da Di Biagio. (foto Twitter)

<p>D’obbligo la convocazione per l’attuale capocannoniere della serie A, Ciro immobile, 29 gol in 32 partite con la Lazio in questa stagione. (foto Twitter) </p>
Ciro immobile

D’obbligo la convocazione per l’attuale capocannoniere della serie A, Ciro immobile, 29 gol in 32 partite con la Lazio in questa stagione. (foto Twitter)

<p>L’imprevedibilità del talento napoletano Lorenzo Insigne sarà senza ombra di dubbio al servizio del Mancio. (foto Twitter) </p>
Lorenzo Insigne

L’imprevedibilità del talento napoletano Lorenzo Insigne sarà senza ombra di dubbio al servizio del Mancio. (foto Twitter)

<p>Altri due nomi sui quali punterà il nuovo commissario tecnico della Nazionale saranno Cutrone e Belotti. (foto Twitter) </p>
Il Gallo e Patrick

Altri due nomi sui quali punterà il nuovo commissario tecnico della Nazionale saranno Cutrone e Belotti. (foto Twitter)

<p>Ma la novità più importante è quella del ritorno in Azzurro di Mario Balotelli. Lontano dalla Nazionale dai Mondiali del 2014, SuperMario è già stato allenato da Mancini nell’Inter e nel Manchester City. Il ct lo conosce bene e non si lascerà sfuggire l’occasione di richiamarlo in Nazionale, soprattutto dopo l’ottima annata in quel di Nizza. (foto Twitter) </p>
Il ritorno

Ma la novità più importante è quella del ritorno in Azzurro di Mario Balotelli. Lontano dalla Nazionale dai Mondiali del 2014, SuperMario è già stato allenato da Mancini nell’Inter e nel Manchester City. Il ct lo conosce bene e non si lascerà sfuggire l’occasione di richiamarlo in Nazionale, soprattutto dopo l’ottima annata in quel di Nizza. (foto Twitter)

Potrebbe interessarti anche...