18 aprile 2002: l'incidente aereo al Pirellone. Il racconto fotografico 15 anni dopo

Samuele Prosino

Sono passati 15 anni dall’incidente al Pirellone, nel quale morirono 3 persone. Oggi il grattacielo non è più quello di maggiore altezza di Milano, ma resta un simbolo della comunità. Ripercorriamo quella giornata attraverso il racconto fotografico di allora.

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

Il 18 aprile 2002 un aereo da turismo si schiantò all’altezza del 26° piano del grattacielo Pirelli, a due passi dalla Stazione Centrale di Milano. Nell’incidente al Pirellone, all’epoca sede di tutti gli uffici regionali lombardi, morirono tre persone: il pilota del velivolo e due dipendenti. (AP Photo/Luca Bruno)

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

Il velivolo da turismo, un Rockwell Commander 112TC HB-NCX guidato dall’allora 67 enne pilota svizzero Luigi Fasulo, non riuscì a concludere il volo da Locarno all’aeroporto di Linate, infilandosi nel grattacielo e sostanzialmente esplodendo. Insieme al pilota morirono le dipendenti regionali Anna Maria Rapetti e Alessandra Santonocito. Ci furono inoltre 70 persone ferite. (AP Photo/Fabio Polimeni)

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

Luigi Fasulo, secondo le indagini, fu pieno responsabile dell’incidente. L’inchiesta pronunciò che Fasulo (nella foto) ebbe un problema con il carrello del velivolo, e in preda probabilmente all’agitazione non seguì le direttive della torre di controllo. Nella storia di volo del pilota svizzero c’erano stati altri tre incidenti seri, sempre dettati da una cattiva conoscenza delle regole di volo. (AP Photo/KEYSTONE/Maurizio Gonnella)

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

L’incidente provocò ingenti danni al Palazzo Pirelli, con un incendio comunque prontamente circoscritto dai Vigili del Fuoco. Due anni dopo l’incidente il Palazzo venne riaperto completamente restaurato. Al 26° piano è stato aperto un memoriale. (AP Photo/Luca Bruno)

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

Vista la vicinanza temporale con l’11 settembre americano, alla notizia di un aereo finito contro il Pirellone il primo pensiero fu quello di un attacco terroristico. Le indagini chiarirono che non ci fu alcun intento terroristico nella condotta maldestra del pilota svizzero Luigi Fasulo. (AP Photo/Antonio Calanni)

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

All’epoca il presidente del Senato Marcello Pera e il vicepresidente della regione Lombardia, Piergianni Prosperini, diedero la notizia dando per probabile l’ipotesi terroristica – senza tuttavia conoscere approfonditamente l’evento che era fondamentalmente ancora in corso. Dopo l’11 settembre Milano era stata indicata come città a rischio e il livello di attenzione era molto alto.(AP Photo/Antonio Calanni)

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

Secondo le rilevazioni il pilota potrebbe non aver visto il grattacielo per due motivi: il sole in faccia (erano le 17.46 al momento dello schianto) e la disattenzione: è stato ipotizzato che stesse cercando il libretto di volo. (AP Photo/Luca Bruno)

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

Il pilota fu in contatto per tutto il viaggio con i responsabili della torre di controllo; nella prima parte del volo non ci furono problemi di sorta, ma in seguito a un guasto al carrello le comunicazioni divennero più confuse e meno effettive. Inoltre il pilota contravvenì alla proibizione di sorvolare lo spazio aereo sopra la città di Milano. (AP Photo/Luca Bruno)

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

L’ipotesi di un suicidio fu scartata. Alcuni testimoni videro l’aereo provare una deviazione all’ultimo momento, manovra non riuscita per l’ormai pochissimo spazio a disposizione. (AP Photo/Luca Bruno)

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

Il Palazzo Pirelli, detto anche Pirellone per via della sua imponenza sullo skyline milanese, fu inaugurato il 4 aprile 1960. Fu disegnato da Gio Ponti e realizzato dagli ingegneri Giuseppe Valtolina, Antonio Fornaroli, Alberto Rosselli, Egidio Dell’Orto, Arturo Danusso e Pier Luigi Nervi. Il grattacielo domina piazza Duca d’Aosta e la stazione Centrale di Milano (Photo by Mondadori Portfolio by Getty Images)

Il tragico incidente aereo al Pirellone, 15 anni fa

Oggi la giunta regionale e gli assessorati si sono spostati nel nuovo e più alto Palazzo Lombardia. Nel Palazzo Pirelli si riunisce il consiglio regionale e sono ancora attivi numerosi uffici.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità