Sarri, dubbi sul rinnovo: "Resto se posso fare risultati"

Il pareggio di San Siro complica il cammino del Napoli a una settimana dalla sfida scudetto contro la Juventus. In una diversa situazione di classifica, il big match dell’Allianz Stadium sarebbe potuto essere determinante. Domenica, invece, la Juventus arriverà alla partita contro i partenopei con la serenità di avere 6 punti in più in classifica. Maurizio Sarri, amareggiato per l’andamento delle cose, non vuole sentire parlare di resa, anche se sembra ormai concentrato a finire al meglio la stagione, senza credere più di tanto al sogno tricolore. E in merito al rinnovo di contratto, palesa alcuni dubbi.

<p>Nel post partita contro il Mila, Sarri ha parlato anche del rinnovo che tarda ad arrivare. “Se ho la percezione di poter ripagare l’amore della tifoseria a suon di risultati, io rimango volentieri, senza trattative economiche. Se non ho questa percezione rimango meno volentieri. (Foto Twitter) </p>
I dubbi sul contratto

Nel post partita contro il Mila, Sarri ha parlato anche del rinnovo che tarda ad arrivare. “Se ho la percezione di poter ripagare l’amore della tifoseria a suon di risultati, io rimango volentieri, senza trattative economiche. Se non ho questa percezione rimango meno volentieri. (Foto Twitter)

<p>“Ho un dubbio mio interiore, e ho la fortuna di avere un presidente che non mi sta rompendo e si sta dimostrando comprensivo e affettuoso”, ha detto riferendosi ad Aurelio De Laurentiis.<br>(Foto Twitter) </p>
La carezza a De Laurentiis

“Ho un dubbio mio interiore, e ho la fortuna di avere un presidente che non mi sta rompendo e si sta dimostrando comprensivo e affettuoso”, ha detto riferendosi ad Aurelio De Laurentiis.
(Foto Twitter)

<p>“Ne parlo per ultima volta. Un contratto ce l’ho, fino al 2020, se il presidente non avesse la generosità di propormi un rinnovo guadagnerei come adesso, che è una bella botta rispetto a qualche anno fa però è inferiore rispetto a qualche altro allenatore. Il presidente ha dato la disponibilità, quindi il problema economico avrebbe incidenza zero”. (Foto Twitter) </p>
“Non è un problema economico”

“Ne parlo per ultima volta. Un contratto ce l’ho, fino al 2020, se il presidente non avesse la generosità di propormi un rinnovo guadagnerei come adesso, che è una bella botta rispetto a qualche anno fa però è inferiore rispetto a qualche altro allenatore. Il presidente ha dato la disponibilità, quindi il problema economico avrebbe incidenza zero”. (Foto Twitter)

<p>“Tengo conto solo di un aspetto, non per rimanere o andare via: per rimanere volentieri o meno volentieri. Io non pago la clausola, su questo il presidente può stare certo”, ha concluso l’allenatore del Napoli sull’argomento. (Foto Twitter) </p>
“Non pago la clausola”

“Tengo conto solo di un aspetto, non per rimanere o andare via: per rimanere volentieri o meno volentieri. Io non pago la clausola, su questo il presidente può stare certo”, ha concluso l’allenatore del Napoli sull’argomento. (Foto Twitter)

<p>Il tecnico toscano si è poi concentrato sul pareggio contro il Milan che allontana la possibilità di avvicinare la Juventus in classifica. “Noi stiamo facendo il nostro percorso, e lo stiamo facendo anche bene. Se questa partita l’avessimo giocata nel girone di andata, tutti ora starebbero ad esaltarci”. <br>(Foto Twitter) </p>
“Stiamo facendo bene”

Il tecnico toscano si è poi concentrato sul pareggio contro il Milan che allontana la possibilità di avvicinare la Juventus in classifica. “Noi stiamo facendo il nostro percorso, e lo stiamo facendo anche bene. Se questa partita l’avessimo giocata nel girone di andata, tutti ora starebbero ad esaltarci”.
(Foto Twitter)

<p>La squadra guidata da Massimiliano Allegri, con la vittoria contro la Sampdoria, ha allungato il divario e si è portata a +6 a una settimana dallo scontro diretto di Torino. Sarri però ribadisce: “Non avevamo nessun obbligo di vincere. Nessuna resa. Stiamo facendo un campionato strepitoso, se riusciamo a fare qualcosa in più siamo contentissimi.”. (Foto Twitter) </p>
“Nessun obbligo di vittoria”

La squadra guidata da Massimiliano Allegri, con la vittoria contro la Sampdoria, ha allungato il divario e si è portata a +6 a una settimana dallo scontro diretto di Torino. Sarri però ribadisce: “Non avevamo nessun obbligo di vincere. Nessuna resa. Stiamo facendo un campionato strepitoso, se riusciamo a fare qualcosa in più siamo contentissimi.”. (Foto Twitter)

<p>A proposito del big match dell’Allianz Stadium, Sarri è chiaro: “Sarà la solita partita difficilissima, come sempre in quello stadio. Sarà una gara complicata contro una squadra fortissima ma sono certo che ce la giocheremo. Le questioni di classifica mi interessano tanto ma non quanto finire bene la stagione”. (Foto Twitter) </p>
“Voglio finire bene la stagione”

A proposito del big match dell’Allianz Stadium, Sarri è chiaro: “Sarà la solita partita difficilissima, come sempre in quello stadio. Sarà una gara complicata contro una squadra fortissima ma sono certo che ce la giocheremo. Le questioni di classifica mi interessano tanto ma non quanto finire bene la stagione”. (Foto Twitter)

Leggi altri articoli

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità