Arnold Schwarzenegger e Special Olympics: la migliore risposta a un troll

Samuele Prosino

L’ex governatore della California Arnold Schwarzenegger, attore e grande appassionato di sport, ha dimostrato di saperci fare anche con i social network. Sua infatti la risposta a un troll che aveva provato a metterlo in cattiva luce, dopo aver postato un selfie insieme agli atleti di Special Olympics

Arnold Schwarzenegger, una grande risposta a un troll

L’ex governatore della California Arnold Schwarzenegger, attore e grande appassionato di sport, ha dimostrato di saperci fare anche con i social network. Sua infatti la risposta a un troll che aveva provato a metterlo in cattiva luce. (foto: Facebook)

La foto sui social

Schwarzenegger aveva postato sui social questo bellissimo selfie con alcuni atleti che partecipano alla manifestazione sportiva Special Olympics World Games 2017, dedicata alle persone che soffrono di disabilità intellettive di vario grado. Poco dopo, un troll aveva cercato di rovinare tutto con uno sprezzante commento…

Il commento e la risposta/1

Il troll aveva scritto: “La manifestazione non ha senso. Le Olimpiadi sono per i migliori atleti del mondo e competono l’uno contro l’altro per definire chi è il migliore. Far partecipare dei ritardati è completamente opposto [allo spirito].” Schwarzenegger ha risposto così: “Per quanto sia stupido e cattivo questo commento, non ho intenzione di cancellarlo o di bannarti (ancora) perché è un’occasione di insegnamento. Tu hai ora due possibili strade davanti. Ora, ti garantisco che questi atleti hanno più coraggio, compassione, intelligenza, capacità – in realtà hanno più qualità umane positive rispetto a te…” 

Il commento e la risposta/2

“… Puoi fare come loro: puoi imparare a fare anche tu così, sfidare te stesso, donare qualcosa al mondo. Oppure puoi stare sulla tua strada, e continuare a essere un triste e geloso troll di internet che non aggiunge nulla al mondo, anzi prende in giro chiunque faccia qualcosa che esca fuori dalla tua minor visione. So che quello che vuoi è attenzione, quindi sarò chiaro: se scegli di tenere questa strada, nessuno mai ti ricorderà”. L’utente ha in seguito cancellato il post. (Photo by Nadine Rupp/Bongarts/Getty Images)

Testimonial di lungo corso

Schwarzenegger è testimonial di Special Olympics da tantissimi anni: partecipa spesso alle inaugurazioni dei World Games e supporta attività sportive e scolastiche a livello locale (negli Stati Uniti e nella nativa Austria) e internazionale (Photo by Robert Cianflone/Getty Images)

Cos’è Special Olympics

Questa associazione internazionale è stata fondata da Eunice Kennedy Shriver negli Usa nel 1968. La Shriver è madre di Maria, ex moglie di Schwarzenegger. Special Olympics coinvolge con le sue attività oltre 5 milioni di bambini e adulti in tutto il mondo, affetti da disabilità mentali di vario tipo.

Arnold Schwarzenegger

Schwarzenegger è sempre stato un simbolo dello sport. Prima di sfondare a Hollywood è stato un campione di body building. È stato Mister Olympia per 6 anni consecutivi. Oltre a questa attività ha fatto gare anche di sollevamento pesi e di powerlifting (Photo by Michael Ochs Archives/Getty Images)

Arnold Classic

Schwarzenegger organizza gli Arnold Classic, contest annuali riservati alla cura del fisico. Le categorie sono: professional bodybuilding (Arnold Classic), strongman (Arnold Strongman Classic), fitness, figure e bikini. Nati nel 1989, in breve tempo sono diventati molto prestigiosi. (Photo by Robert Cianflone/Getty Images)

Terminator

Mentre la sua carriera da bodybuilder volgeva al termine, Schwarzenegger si buttò sul cinema. Il film che ruppe il ghiaccio fu Conan Il Barbaro, del 1982. Terminator arrivò nel 1984. (Photo by Robert Cianflone/Getty Images)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità