Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

L’Italia dice 43 e lo fa nel modo più incredibile. Si è conclusa domenica la stagione dello sci alpino e l’Italia in rosa ha alzato ancora l’asticella di un anno già da record. Stracciato il record di podi stagionali, che dai 38 del 1996/97 è stato portato a 43, ma soprattutto nello slalom gigante di Aspen è stato monologo azzurro. Si può fare di meglio? Secondo noi sì, perché l’ambizione dev’essere sempre viva e la stagione è stata ottima, ma non perfetta. (Credits – Getty Images)

 

Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

A vincere, ad Aspen, è stata Federica Brignone, che ha chiuso una gara perfetta in 1’58”01. Alle sue spalle si è piazzata Sofia Goggia (13° podio per lei) a 44 centesimi, mentre sul terzo gradino è salita Marta Bassino, staccata di 47 centesimi.

Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

E bisogna di nuovo tornare al 1996 per trovare nello sci femminile un podio tutto azzurro. Allora a Narvik in Norvegia, vinse Deborah Compagnoni seguita da Sabina Panzanini e Isolde Kostner.

Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

Ad Aspen Federica Brignone domina la prima manche, dove precede la vincitrice della Coppa generale Mikaela Shiffrin e Marta Bassino. Quinta, invece, Sofia Goggia, che nella seconda manche tira fuori una prestazione quasi perfetta (2° tempo dietro Federica) e sale sul podio con le compagne.

Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

Si chiude così una stagione da incorniciare. Oltre ai 43 podi, infatti, vanno annoverati altri record. Sofia Goggia chiude con 13 podi e 1197 punti in classifica generale, risultato mai ottenuto da una ragazza in Coppa del Mondo.

Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

Sofia Goggia, poi, conquista il podio nella Coppa del Mondo (terza dietro a Shiffrin e Stuhec), ma è anche terza nella Coppa di gigante (vinto dalla francese Tessa Worley davanti alla solita Shiffrin) e seconda, dietro la Stuhec, nella Coppa di discesa libera. Podio (2°) anche per Federica Brignone in combinata, con l’azzurra che chiude quarta la Coppa di gigante.

Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

L’Italia femminile, poi, guida nettamente la classifica per nazioni con 4911 punti, quasi 1000 punti in più dell’Austria che si ferma a 3918.

Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

Goggia, Brignone, Bassino, ma anche Elena Curtoni e Manuela Moelgg sono salite sul podio quest’anno, dimostrando che la squadra azzurra (slalom speciale escluso) è decisamente la più forte al mondo.

Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

Cosa serve, ora, per fare ancora meglio? Sicuramente ciò su cui si deve lavorare è la capacità di dare il meglio su tutti i tracciati e tutte le pendenze, con le azzurre che hanno fatto la differenza quando la pista è difficile, mentre soffrono sulle pendenze, la neve e i tracciati più banali, come ha dimostrato il flop ai Mondiali di Sankt Moritz.

Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

Federica Brignone ha dimostrato di valere la corsa alla Coppa del Mondo generale e l’anno prossimo dovrà arrivare al 100% fin da inizio stagione. Quest’anno ha perso troppo tempo prima di ritrovarsi e ormai la corsa alle migliori era andata.

Sci: incredibile tripletta azzurra nel gigante femminile

Sofia Goggia, infine, dovrà confermarsi. 13 podi sono veramente tanti, ma tante – troppe – sono state anche le gare non concluse. Sofia, come Federica e anche Marta, può essere la più forte al mondo, ma per farlo dovrà imparare a scendere al 100%, perché quando va al 110% corre troppi rischi e li paga.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità