Tennis, Andy Murray annuncia il ritiro

Yahoo Sports IT

Il campione del tennis Andy Murray ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni, con una conferenza stampa molto sofferta appena prima dell’inizio degli Australian Open. Il 31enne di Dunblane ha guai fisici impossibili da mettere in sesto, e così ha deciso a malincuore di appendere la racchetta al chiodo – non prima però di aver giocato per l’ultima volta a Wimbledon.

Murray ha un persistente dolore all’anca destra, e ha appena passato 20 mesi di cure e operazioni. Parteciperà ad alcuni selezionati tornei fino al suo personale gran finale, sull’erba amica di Wimbledon.

Tra le lacrime, lo scozzese ha spiegato: “Ho sopportato il dolore da venti mesi a questa parte. Le ho provate tutte per cercare di far stare meglio la mia anca. Ha aiutato ma non abbastanza: sono in condizioni migliori rispetto a sei mesi fa ma avverto ancora molto dolore. Ed è dura. Ho intenzione di giocare qui in Australia, posso ancora competere a certi livelli anche se non quanto sarei in grado di fare. Il dolore è davvero tanto e io non voglio continuare a giocare in questa maniera. Durante l’off-season a dicembre ho parlato con il mio team e ho detto che non potevo continuare ad andare avanti così, che avevo bisogno di mettere un punto fermo perché non potevo continuare senza avere alcuna idea su quando il dolore sarebbe cessato. Ho la possibilità di sottopormi a un altro intervento chirurgico, un po’ più invasivo di quello che ho già fatto, che mi rimetterebbe in sesto l’anca. Mi permetterebbe di avere una migliore qualità della vita, di essere libero dal dolore. Il motivo per cui sto prendendo in considerazione l’operazione non è quello di poter tornare al tennis professionistico ma semplicemente per avere una vita migliore rispetto a oggi“.

<p>Andrew Murray, detto Andy, è nato il 15 maggio 1987. E a 31 anni deve dire addio al tennis professionistico, purtroppo per motivi fisici. L’annuncio è stato dato da lui stesso, in conferenza stampa (foto: Getty Images) </p>
Andy Murray, ritiro tra le lacrime

Andrew Murray, detto Andy, è nato il 15 maggio 1987. E a 31 anni deve dire addio al tennis professionistico, purtroppo per motivi fisici. L’annuncio è stato dato da lui stesso, in conferenza stampa (foto: Getty Images)

<p>Una conferenza difficile, organizzata appena prima degli Australian Open: qui Murray, in lacrime, ha spiegato che il dolore all’anca destra gli impedisce di avere una vita normale e di vivere lo sport che lo ha reso celebre. (foto: Getty Images) </p>
Andy Murray, ritiro tra le lacrime

Una conferenza difficile, organizzata appena prima degli Australian Open: qui Murray, in lacrime, ha spiegato che il dolore all’anca destra gli impedisce di avere una vita normale e di vivere lo sport che lo ha reso celebre. (foto: Getty Images)

<p>Commozione per Murray, professionista serio che ama questo sport. Certamente avrebbe voluto continuare, ma nulla può contro il dolore. Nonostante una riabilitazione lunga praticamente 20 mesi, nulla è tornato come prima (foto: Getty Images) </p>
Andy Murray, ritiro tra le lacrime

Commozione per Murray, professionista serio che ama questo sport. Certamente avrebbe voluto continuare, ma nulla può contro il dolore. Nonostante una riabilitazione lunga praticamente 20 mesi, nulla è tornato come prima (foto: Getty Images)

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
<p>Professionista dal 2005, Murray ha vinto due volte a Wimbledon, un US Open, una coppa Davis e due medaglie d’oro olimpiche (foto: Getty Images) </p>
Andy Murray, ritiro tra le lacrime

Professionista dal 2005, Murray ha vinto due volte a Wimbledon, un US Open, una coppa Davis e due medaglie d’oro olimpiche (foto: Getty Images)

<p>Per diverse volte numero uno al mondo, è stato in grado di arrivare all’apice del suo gioco in un periodo di cannibali, con Federer, Djokovic e Nadal suoi contemporanei (foto: Getty Images) </p>
Andy Murray, ritiro tra le lacrime

Per diverse volte numero uno al mondo, è stato in grado di arrivare all’apice del suo gioco in un periodo di cannibali, con Federer, Djokovic e Nadal suoi contemporanei (foto: Getty Images)

<p>A frenarlo spesso, appunto, sono stati i problemi fisici. Alto 1 metro e 91, lo scozzese ha sempre avuto le ossa di ‘cristallo’, motivo per il quale non è stato costante e fortunato quanto Federer, solo per fare un esempio (foto: Getty Images) </p>
Andy Murray, ritiro tra le lacrime

A frenarlo spesso, appunto, sono stati i problemi fisici. Alto 1 metro e 91, lo scozzese ha sempre avuto le ossa di ‘cristallo’, motivo per il quale non è stato costante e fortunato quanto Federer, solo per fare un esempio (foto: Getty Images)

<p>Le sue più grandi soddisfazioni sono arrivate in terra amica: oltre ai due Wimbledon, fu straordinario il successo olimpico a Londra 2012 (Photo by: Paul Drinkwater/NBC/NBCU Photo Bank) </p>
Andy Murray, ritiro tra le lacrime

Le sue più grandi soddisfazioni sono arrivate in terra amica: oltre ai due Wimbledon, fu straordinario il successo olimpico a Londra 2012 (Photo by: Paul Drinkwater/NBC/NBCU Photo Bank)

<p>Negli ultimi anni Murray ha dato una forte voce al movimento femminile nel tennis, reclamando uguale copertura e uguali premi per le sue colleghe donne (foto: Getty Images) </p>
Andy Murray, ritiro tra le lacrime

Negli ultimi anni Murray ha dato una forte voce al movimento femminile nel tennis, reclamando uguale copertura e uguali premi per le sue colleghe donne (foto: Getty Images)

<p>Il suo gioco si è evoluto dall’essere prettamente difensivo (con pochi errori e risposte tatticamente ineccepibili) a uno stile maggiormente offensivo che gli ha dato diverse soddisfazioni negli ultimi anni al vertice (il 2016, ad esempio). (foto: Getty Images) </p>
Andy Murray, ritiro tra le lacrime

Il suo gioco si è evoluto dall’essere prettamente difensivo (con pochi errori e risposte tatticamente ineccepibili) a uno stile maggiormente offensivo che gli ha dato diverse soddisfazioni negli ultimi anni al vertice (il 2016, ad esempio). (foto: Getty Images)

<p>In questa foto del 1999 non si vede ancora il viso dell’atleta Andy Murray, ma c’è tutta la passione per il gioco del tennis, motivo per il quale mancherà al circuito internazionale. (Photo by Craig Prentis/Getty Images) </p>
Andy Murray, ritiro tra le lacrime

In questa foto del 1999 non si vede ancora il viso dell’atleta Andy Murray, ma c’è tutta la passione per il gioco del tennis, motivo per il quale mancherà al circuito internazionale. (Photo by Craig Prentis/Getty Images)

Potrebbe interessarti anche...