Mourinho: le tappe fondamentali dello "Special One"

Il Tottenham ha scelto Josè Mourinho come nuovo allenatore in sostituzione di Mauricio Pochettino. Lo "Special One" ha firmato un contratto fino al 2023 e tornerà ad allenare a quasi un anno di distanza dalla fine del suo ultimo incarico, sempre nella Premier League sulla panchina del Manchester United. Gli Spurs saranno l'ottava squadra allenata da Mourinho. Ecco le tappe fondamentali della sua carriera.

LEGGI ANCHE: Tottenham, esonerato Pochettino: finisce un'era per gli Spurs

Josè Mourinho, all'anagrafe Josè Mario dos Santos Mourinho Felix, nacque a Setubal, in Portogallo, il 26 gennaio 1963. Il suo sogno da piccolo era, guarda caso, fare l'allenatore di calcio. (Photo by Adam Davy - PA Images via Getty Images)
Un sogno fin da piccolo
Josè Mourinho, all'anagrafe Josè Mario dos Santos Mourinho Felix, nacque a Setubal, in Portogallo, il 26 gennaio 1963. Il suo sogno da piccolo era, guarda caso, fare l'allenatore di calcio. (Photo by Adam Davy - PA Images via Getty Images)
La prima avventura da allenatore per Mou fu quella sulla panchina del Benfica nel 2000. Un'esperienza che durò solo una stagione. (Photo taken by Nuno Correia \ Mandatory Credit: Allsport UK /Allsport)
Prima esperienza al Benfica
La prima avventura da allenatore per Mou fu quella sulla panchina del Benfica nel 2000. Un'esperienza che durò solo una stagione. (Photo taken by Nuno Correia \ Mandatory Credit: Allsport UK /Allsport)
Nel 2001 Josè Mourinho arrivò sulla panchina del Porto: per l'allenatore portoghese fu un'esperienza fondamentale.(Photo by Phil Walter/EMPICS via Getty Images)
La consacrazione
Nel 2001 Josè Mourinho arrivò sulla panchina del Porto: per l'allenatore portoghese fu un'esperienza fondamentale.(Photo by Phil Walter/EMPICS via Getty Images)
Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
Nel Maggio del 2004 vinse la Champions League con il Porto, il successo che lo lanciò nel firmamento del calcio. Oltre alla Champions League Mourinho vinse con il Porto due scudetti, una Supercoppa europea, una Coppa di Lega, una Supercoppa nazionale e una Coppa Uefa (Photo by Tony Marshall/EMPICS via Getty Images)
La Champions League
Nel Maggio del 2004 vinse la Champions League con il Porto, il successo che lo lanciò nel firmamento del calcio. Oltre alla Champions League Mourinho vinse con il Porto due scudetti, una Supercoppa europea, una Coppa di Lega, una Supercoppa nazionale e una Coppa Uefa (Photo by Tony Marshall/EMPICS via Getty Images)
Nel 2004 Josè Mourinho approdò alla corte del Chelsea. Con i "blues" vinse due campionati, due Coppe di Lega, una Coppa d'Inghilterra e una Supercoppa inglese. (Photo by Darren Walsh/Chelsea via Getty Images)
La prima esperienza inglese
Nel 2004 Josè Mourinho approdò alla corte del Chelsea. Con i "blues" vinse due campionati, due Coppe di Lega, una Coppa d'Inghilterra e una Supercoppa inglese. (Photo by Darren Walsh/Chelsea via Getty Images)
Nel 2007 rescisse il suo contratto con il club londinese e firmò con l'Inter. L'esperienza italiana per lo Special One fu colma di successi: due campionati, una Champions League, una Coppa Italia e una Supercoppa italiana (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
L'arrivo a Milano
Nel 2007 rescisse il suo contratto con il club londinese e firmò con l'Inter. L'esperienza italiana per lo Special One fu colma di successi: due campionati, una Champions League, una Coppa Italia e una Supercoppa italiana (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
Mourinho ebbe diversi diverbi con la stampa italiana e le rivali dell'Inter. L'apice delle sue frecciate nei confronti delle rivali si raggiunge in una conferenza stampa, dove l'allenatore portoghese riferendosi alla Juventus, pronunciò la celebre frase: "Zeru Tituli". (Foto AP/Alberto Saiz/Archivo)
"Zeru Tituli"
Mourinho ebbe diversi diverbi con la stampa italiana e le rivali dell'Inter. L'apice delle sue frecciate nei confronti delle rivali si raggiunge in una conferenza stampa, dove l'allenatore portoghese riferendosi alla Juventus, pronunciò la celebre frase: "Zeru Tituli". (Foto AP/Alberto Saiz/Archivo)
Nel 2013 Mourinho tornò al Chelsea, dove si aggiudicò un altro campionato e un'altra Coppa di Lega. (AP Photo/Tim Ireland)
Il ritorno al Chelsea
Nel 2013 Mourinho tornò al Chelsea, dove si aggiudicò un altro campionato e un'altra Coppa di Lega. (AP Photo/Tim Ireland)
Dopo l'intensa esperienza milanese, lo Special One approdò sulla panchina del Real Madrid. Con i "galactios" vinse un campionato, una Coppa del Re e una Supercoppa spagnola. (AP Photo/Andres Kudacki)
Il prestigio del Real...
Dopo l'intensa esperienza milanese, lo Special One approdò sulla panchina del Real Madrid. Con i "galactios" vinse un campionato, una Coppa del Re e una Supercoppa spagnola. (AP Photo/Andres Kudacki)
Nel 2018 arrivò la chiamata del Manchester United. Con i diavoli rossi vinse una Supercoppa inglese, una Coppa di Lega e una Coppa Uefa. (Martin Rickett/PAvia AP)
I Red Devils
Nel 2018 arrivò la chiamata del Manchester United. Con i diavoli rossi vinse una Supercoppa inglese, una Coppa di Lega e una Coppa Uefa. (Martin Rickett/PAvia AP)

Potrebbe interessarti anche...