Totti, con la Roma una lunga storia d'amore

Primo Piano

Francesco Totti indossa i colori della Roma per il 24esimo anno consecutivo, per quella che potrebbe essere la sua ultima stagione. L’esordio in Serie A è avvenuto nella partita del 28 marzo 1993 contro il Brescia, da allora Totti ha inanellato una serie di successi che lo hanno portato a diventare non solo un idolo per tutti i tifosi giallorossi, ma anche uno dei calciatori italiani più amati di tutti i tempi

Come nasce un mito

Il 28 marzo 1993, Francesco Totti esordiva i Serie A, preparandosi a diventare un mito per i tifosi giallorossi. Una carriera sfavillante che, stando ai rumors, potrebbe concludersi con la fine del campionato 2016/2017. (Foto: Getty Images)

L’esordio in A

Esordisce in A a 16 anni il 28 marzo 1993 con la Roma di Boskov, nei minuti finali della partita contro il Brescia vinta per 2-0 dai giallorossi. Il 21 agosto 1994 segna il suo primo gol con la Roma allo Stadio Olimpico in un match contro il Valencia: non si tratta però di una rete ‘ufficiale’, visto che si tratta di una gara amichevole. (Foto: Getty Images)

La prima rete

Nella stagione 1994-1995, il 4 settembre del 1994, segna la sua prima rete in serie A nella partita pareggiata all’Olimpico per 1-1 contro il Foggia. (Foto: Getty Images)

La prima doppietta

Il 9 novembre 1997 segna la sua prima doppietta in serie A: lo scenario è quello offerto dallo Stadio San Nicola, dove il Bari viene sconfitto per 3-1. (Foto: Getty Images)

La fascia da capitano

Il 31 ottobre 1998 eredita la fascia di capitano da Aldair: Totti diventerà uno tra i più giovani della storia ad indossarla. (Foto: Getty Images)

La Roma campione d’Italia

Il 17 giugno 2001, in un Olimpico stracolmo, la Roma batte 3-1 il Parma grazie anche a un gol di Totti (gli altri sono di Montella e Batistuta) e si laurea campione d’Italia. (Foto: Getty Images)

La dedica a Ilary

In un famoso derby del 2002 Totti esibisce una t-shirt con la scritta “6 unica”, ufficializzando così il suo rapporto d’amore con la showgirl Ilary Blasi, con cui è sposato dal giugno 2005. (Foto: Getty Images)

La scarpa d’oro

Nella stagione 2006-07 Totti si laurea capocannoniere della serie A con 26 reti. Nello stesso anno vince anche la Scarpa d’oro, che premia l’attaccante più prolifico d’Europa. (Foto: Getty Images)

Miglior marcatore in attività

L’11 febbraio 2007, durante la partita contro il Parma, segna il suo 139° gol in Serie A, superando Enrico Chiesa e diventando il miglior marcatore italiano fra i giocatori in attività. Record che detiene tutt’ora. (Foto: Getty Images)

I 200 goal

Raggiunge quota 200 gol con la maglia della Roma il 16 gennaio 2008, realizzando una doppietta nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia. (Foto: Getty Images)

Miglior marcatore della Roma

Un’altra doppietta, realizzata il 19 aprile 2009 in Roma-Lecce (3-2), lo porta a quota 175 reti e gli consente di superate Amedeo Amadei e di diventare il miglior marcatore della Roma di tutti i tempi. (Foto: Getty Images)

Il maggior numero di gol con la stessa maglia

Il 21 gennaio 2012, con la doppietta rifilata al Cesena, raggiunge quota 211 gol in A con la stessa maglia, migliorando il record di Gunnar Nordahl, che ne aveva segnati 210 con la maglia del Milan. (Foto: Getty Images)

La polemica con Spalletti

Febbraio 2016: alla viglia della gara interna col Palermo, Totti vieno escluso da mister Spalletti dall’elenco dei convocati. Scoppia una polemica ferocissima, ma l’Olimpico si schiera a fianco del suo Capitano. Nonostante le divergenze, Totti vestirà ancora i colori della Roma fino alla fine del campionato. (Foto: Getty Images)

Una stagione di luci e ombre

Quella attuale è una stagione di luci ed ombre per Totti, che nonostante abbia eguagliato il record di Maldini di stagioni consecutive in serie A, non è riuscito ad essere protagonista, con solo 11 presenze e 2 gol. (Foto: Getty Images)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità