Uefa Nations League, Italia nella Lega A

Rese note dall’Uefa le griglie di partenza del nuovo torneo continentale a cadenza biennale al via nel 2018, dopo il Mondiale in Russia. Le nazionali europee sono state divise in quattro Lege: ci saranno promozioni, retrocessioni e posti in palio per Euro 2020. Vediamo come funziona la manifestazione e dove giocherà l’Italia.

Come funziona la Uefa Nations League

Cinquantacinque nazionali euopee, quattro leghe dalla “A” alla “D”, promozioni e retrocessioni tra una Lega e l’altra e quattro posti in palio per Euro 2020. Questo in estrema sintesi il funzionamento della Uefa Nations League, il nuovissimo torneo continentale a cadenza biennale che inizierà nel 2018, subito dopo i Mondiali. (foto Twitter)

Azzurri in Lega A

L’Italia è stata inserita dall’Uefa in “Serie A” insieme a Germania, Belgio, Portogallo, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Polonia, Islanda, Croazia e Olanda. Con un sorteggio che si terrà a Losanna il 24 gennaio, le 12 squadre verranno divise in quattro gruppi da tre, con le vincenti dei rispettivi gironi che accederanno alla fase finale (semifinali, finalina e finalissima) che si giocherà nel giugno 2019. La nazione ospitante della fase finale verrà scelta a dicembre 2018 tra le quattro finaliste. Le quattro ultime dei gironi retrocederanno nella Lega B per l’edizione del 2020. (foto Twitter)

Lega B

Anche qui 12 squadre: Austria, Galles, Russia, Slovacchia, Svezia, Ucraina, Repubblica d’Irlanda, Bosnia-Erzegovina, Irlanda del Nord, Danimarca, Repubblica ceca, Turchia. Come in Lega A saranno suddivise in quattro gironi da tre squadre con le prime di ogni gruppo promosse in Lega A, le quattro ultime retrocederanno in Lega C nell’edizione 2020. (foto Twitter)

Lega C

Un girone da tre e tre da quattro per le 15 squadre di Lega C: Ungheria, Romania, Scozia, Slovenia, Grecia, Serbia, Albania, Norvegia, Montenegro, Israele, Bulgaria, Finlandia, Cipro, Estonia, Lituania. Solita formula, con le quattro vincenti dei singoli gironi promosse in Lega B e le quattro ultime retrocesse in Lega D per l’edizione successiva. (foto Twitter)

Lega D

Azerbaigian, Macedonia, Bielorussia, Georgia, Armenia, Lettonia, Far Oer, Lussemburgo, Moldova, Kazakistan, Liechtenstein, Malta, Andorra, Kosovo, San Marino, Gibilterra. Queste le squadre di quarta fascia che saranno suddivise in quattro gironi da quattro con le vincenti promosse in Lega C nel 2020. (foto Twitter)

Posti per l’Europeo

Le prime quattro in classifica di ogni Lega non qualificate a Euro 2020, giocheranno gli spareggi nel marzo del 2020 per un posto nella fase finale. (foto Twitter)

Le date

Il sorteggio per la definizione dei gironi delle singole Leghe si terrà tra il 24 gennaio 2018 a Losanna. La prima giornata sarà tra il 6 e l’8 settembre, la seconda tra il 9 e l’11 settembre, la terza tra l’11 e il 13 ottobre, la quarta tra il 14 e il 16 ottobre, la quinta tra il 15 e il 17 novembre, la sesta tra il 18 e il 20 novembre. (foto Twitter)

Fase finale

A inizio dicembre 2018 si terrà il sorteggio della fase finale in programma dal 5 al 9 giugno 2019. Il sorteggio degli spareggi si terrà invece il 22 novembre 2019, mentre le partite verranno disputate tra il 26 e il 31 marzo 2020. (foto Twitter)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità