• Morbidelli: "Secondo posto MotoGp brucia un po', speciale essere compagno di Rossi"
    Adnkronos

    Morbidelli: "Secondo posto MotoGp brucia un po', speciale essere compagno di Rossi"

    "La stagione della MotoGp è stata molto complicata per il covid, il programma di gare che abbiamo dovuto rispettare è stato molto duro. Una gara dietro l'altra, non c'era tempo di respirare ed era difficile mantenere la concentrazione alta e il passo. Poi ci sono stati degli episodi scioccanti in generale, in tutte le categorie, con cadute impressionanti, piloti che si sono presi il covid, tante sorprese, ma direi è stato un bel mondiale". Sono le parole del vice campione del mondo della MotoGp 2020 Franco Morbidelli, all'Adnkronos, sulla stagione della MotoGp da poco conclusa che lo ha visto arrivare secondo dietro a Joan Mir. Il pilota ha preso parte, a bordo di una Hyundai i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia targata Withu Motorsport, alla tappa del Mondiale Rally a Monza. "La proposta di guidare una macchina da rally è stata completamente inaspettata, mi è stato proposto da Matteo Ballarin, il capo supremo di Withu, il mio sponsor, quando ero a Portimao ed io ho accettato, senza sinceramente sapere che fosse una gara del Mondiale rally, ma pensavo fosse il solito Monza Rally Show e invece dopo la gara ho scoperto che era una tappa del Mondiale, ma comunque sono contento perché non ci può essere situazione migliore per imparare", ha confessato Morbidelli.   "Il secondo posto dietro a Mir brucia? In realtà mi dà una doppia sensazione: mi brucia ma sono anche contento. Anzi sono più contento che deluso, perché guardo il bicchiere mezzo pieno. Ho fatto tanti bei risultati, ho vinto tre gare. Devo essere più contento che deluso. E' ovvio che guardando al livello che avevamo, soprattutto da metà campionato in poi, e se guardiamo i punti che abbiamo lasciato in giro, non per colpa nostra, un po' di amaro in bocca mi viene ovviamente, ma è molto di più il dolce", ha sottolineato Morbidelli. "Valentino Rossi compagno di scuderia il prossimo anno? Sono stato molto contento quando l'ho saputo e sono molto contento adesso. Essere compagno di squadra con Vale è una cosa bellissima, siamo amici da tantissimo tempo, io sono qui grazie a lui, e quindi correre in squadra con lui è una storia speciale, sono molto contento", ha aggiunto il vice campione del mondo della MotoGp 2020, Franco Morbidelli, all'Adnkronos, parlando di Valentino Rossi suo mentore e scopritore con l'Accademy e futuro compagno di squadra nella prossima stagione alla Yamaha Petronas. "Una lotta interna e per il titolo tra me e Rossi l'anno prossimo? Non lo so, dovremo fare un ottimo lavoro tutti e due. Più che una lotta interna speriamo che entrambi saremo in grado di lottare per delle posizioni importanti", ha aggiunto Morbidelli che come favorito per il titolo l'anno prossimo vede "sicuramente Joan Mir. Il vincitore del titolo dell'anno prima è sempre il favorito dell'anno dopo. Marquez? Non conosco i dettagli del suo infortunio e non so come sta adesso".  Morbidelli fa parte dell'Academy di Valentino Rossi ed è stato uno dei primi ad esserne pilota membro. La VR46 Riders Academy lo ha aiutato molto nella sua carriera, ma soprattutto i due sono amici. "Con Vale mi piace trascorrere del tempo in tranquillità da amici, stare a casa a guardare un film, raccontarsi due cavolate davanti ad un bicchiere di birra, delle cose semplici", ha raccontato il pilota romano che la prima volta che ha incontrato Rossi è caduto: "Ero talmente emozionato che sono caduto dalla moto perché l'ho visto in pista...", ha raccontato con il sorriso.

  • Basket: Bergamo 2014, a Ballarin (Europe Energy) pacchetto di maggioranza relativa club
    Adnkronos

    Basket: Bergamo 2014, a Ballarin (Europe Energy) pacchetto di maggioranza relativa club

    Matteo Ballarin, fondatore e presidente del Gruppo Europe Energy, ha deciso di dare maggiore peso alla sua presenza nella compagine azionaria di Bergamo Basket 2014 e, dopo esserne stato partecipe con una quota del 10% e, all’inizio di questa stagione, avere legato il proprio marchio WITHU alla società cestistica diventandone title sponsor, ha deciso di impegnarsi ulteriormente attraverso la prossima acquisizione di ulteriori quote che lo portano a detenere il pacchetto di maggioranza relativa del club. Non una scalata alle posizioni dirigenziali, ma un’operazione di rafforzamento della società giallonera per far si che la BB14 possa diventare un fulcro della vita economico-sportiva della città di Bergamo. "Come sta andando la squadra? Nelle partite preseason che purtroppo è estremamente lunga, abbiamo lavorato molto per amalgamare la squadra nuova. Dire che sono soddisfatto non è la parola giusta ma stiamo lavorando per andare nella direzione corretta. Anche la continuità tecnica ci ha permesso di programmare al meglio la stagione ed il gruppo sta lavorando bene, e vuole dimostrare sul campo quella tenacia che è propria anche della Città", ha spiegato Matteo Ballarin all'Adnkronos.  La scelta di ampliare la partecipazione nella BB14 è nata anche per quanto stava succedendo di tragico nella città per la pandemia di coronavirus. “Noi siamo Bergamo” è lo slogan principale della BB14 di quest’anno; la voglia di rinascita della città è stata una forte motivazione per investire. Siamo consapevoli che è un momento davvero importante per lo sport, e che si aprirà un campionato di ripresa e noi con la nostra energia siamo fieri di sostenere lo sport in questo momento difficile. Il progetto “Noi Siamo Bergamo” rappresenta anche la voglia di riunire realtà commerciali ed industriali che hanno a cuore la ripresa della città per fare fronte comune. Il motto è “Per non dimenticare”, in ricordo di chi ha sofferto e lo spirito è quello di chi non molla mai. BB14 ha un enorme potenziale sia dal punto di vista sportivo sia della creazione di un sistema che si autoalimenti e possa essere di riferimento per la Bergamo che ha voglia di fare, vuole crescere, collaborare, creare opportunità e contatti. In breve, dove vi sono opportunità di fare sport è possibile fare anche business, creando un sistema di network tra diversi protagonisti. Il nostro impegno si rivolge anche ai giovani: dobbiamo tornare ad essere un importante punto di riferimento per il basket bergamasco", spiega Ballarin. L'imprenditore non pensa comunque in un futuro non troppo remoto di detenere il pacchetto di maggioranza assoluta della squadra. "Non è un mio obiettivo, voglio che BB14 diventi un centro d’interesse non solo sportivo ma anche economico per la città di Bergamo; punto di attrattiva per tanti nuovi soci che credono nel progetto e riaccendere così l’interesse verso il basket come sport dinamico, di unione in grado di coinvolgere diverse aziende con un unico obiettivo".  Ballarin fondatore e presidente del Gruppo Europe Energy investe molto nello sport anche come veicolo pubblicitario. Dopo il calcio, il motomondiale e il basket ci sono altri sport dove investirebbe. "C'è anche il rally, il prossimo sarà proprio la settimana che viene, il Rally di Monza, in cui siamo riusciti con WITHU Motorsport a realizzare un interessante connubio con il pilota della motoGp, Franco Morbidelli che sarà pilota del mondiale Wrc su una i20 del Rally Team Italia. L’obiettivo è lo sviluppo di queste sponsorizzazioni che sono così importanti per la mia azienda e a breve stiamo lavorando ad altre importanti novità che ci assorbono completamente", conclude Ballarin.

  • Yahoo Notizie Video

    Quell'abbraccio tra Diego e Valentino Rossi

    Valentino Rossi ha voluto ricordare Diego Armando Maradona pubblicando il video del loro incontro nel paddock durante il motomondiale 2008. Un momento di gioia per tutti i presenti che Rossi ha ricordato scrivendo: "Misano 2008, ecco cosa succedeva quando la gente vedeva Maradona. Indimenticabile Diego"