É morto Anthony Grundy, ex cestista americano: aveva 40 anni

Anthony Grundy morte
Anthony Grundy morte

Tragedia nel mondo del basket, che il 14 novembre 2019 ha dovuto apprendere la morte dell’ex centrista americano Anthony Grundy. Deceduto all’età di soli 40 anni, era noto anche sul territorio nazionale per aver giocato in due squadre italiane.

Morte di Anthony Grundy

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Nato a Louisville nel 1979, Grundy si è ritirato dal mondo della pallacanestro nel 2014. Pochi anni prima aveva vantato due esperienze in Italia, una nel Teramo, lasciata con 18.2 punti di media, durante la stagione 2006/2007 e una a Ferrara tra 2009 e 2010. Avrebbe potuto giocare anche nel Verona, ma non superò nemmeno le visite mediche.

Durante la sua carriera ha girato diversi stati, partendo dagli States per poi andare in Germania, in Israele, in Grecia e in Venezuela. Fino a quando gli Atlanta Hawks gli offrirono la possibilità di giocare in NBA per 12 partite.

Negli ultimi anni l’ex centrista è stato protagonista di alcuni reati consumatisi a partire al 2011. In quell’anno è stato trovato alla guida in stato di ebbrezza per la quarta volta, per poi finire condannato a due anni di reclusione dopo aver trascorso dei mesi in Ghana. A giugno 2019 ha invece investito un uomo senza fermarsi a prestare soccorso, confessando dopo una settimana di essere il responsabile e ammettendo di non aver vito ciò che aveva urtato.

Le cause del suo decesso sono ancora da chiarire. Stando alle prime ricostruzioni che arrivano dagli Stati Uniti sarebbero da ricondurre ad un grave litigio consumatosi in famiglia durante il compleanno della madre.

Potrebbe interessarti anche...