2021 d'oro per tennis azzurro, Binaghi: "Berrettini e Sinner da Slam"

·1 minuto per la lettura

"Si chiude una stagione d'oro per il nostro tennis e le prospettive per il prossimo anno e gli anni futuri sono ancora migliori. Abbiamo due ragazzi in grado di puntare a vincere dei tornei dello Slam. La concorrenza è fortissima ma ci sono le premesse per ripetere le imprese delle ragazze nel decennio 2006/2016". Il presidente della Fit Angelo Binaghi traccia all'Adnkronos il bilancio del 2021 del tennis italiano.

"C'è un po' di rammarico per il ko ai quarti di finale della Coppa Davis contro la Croazia ma non dimentichiamo che abbiamo dovuto rinunciare al numero uno per infortunio -aggiunge il numero uno del tennis italiano-. Siamo gli unici insieme alla Russia ad avere due giocatori nella top ten e, ad organico completo avevamo le carte in regola per arrivare in finale".

In crescita anche il settore femminile. "Sono cresciute molto anche le ragazze con la Giorgi che ha vinto un torneo 1000 in Canada battendo tutte le più forti e la Paolini che ha centrato il suo primo torneo nel circuito maggiore a Portorose. In proporzione sono migliorate più dei ragazzi", conclude Binaghi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli