I 4 giocatori da seguire e il potenziale undici titolare della Danimarca a Euro 2020

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Niccolò Mariotto
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Tra le possibili sorprese in vista degli Europei in programma questa estate ci potrebbe essere la Danimarca: i danesi possono contare su un gruppo forte, coeso e solido formato da giocatori estremamente fisici ma anche dotati di indiscusse qualità (uno su tutti Eriksen). La nazionale scandinava, inserita nel girone B insieme a Finlandia, Belgio e Russia, può essere una squadra difficile da battere e che può dare del filo da torcere a tutti.

1. La stella: Christian Eriksen

Christian Eriksen | Soccrates Images/Getty Images
Christian Eriksen | Soccrates Images/Getty Images

Secondo miglior marcatore di sempre della nazionale danese a quota 36 gol nonché record-man di presenze tra i giocatori attualmente in attività, Eriksen è senza dubbio il giocatore simbolo della Danimarca. Il fantasista di proprietà dell'Inter è un giocatore di qualità sopraffina in grado di fare la differenza: se i danesi si sono qualificati agevolmente a EURO 2020 lo devono anche ai 5 gol e 4 assist del nerazzurro nel girone di qualificazione.

2. Il gioiello: Andreas Skov Olsen

Andreas Skov Olsen | MB Media/Getty Images
Andreas Skov Olsen | MB Media/Getty Images

Il giovane attaccante classe 1999 di proprietà del Bologna è senza dubbio il talento più interessante della nazionale danese: mancino naturale, dotato di un'ottima tecnica con la palla tra i piedi, Skov Olsen può vantare anche delle buone capacità realizzative e una grande forza fisica. Ha veramente tutto per poter diventare grande.

3. La possibile rivelazione: Jonas Wind

Jonas Wind | Soccrates Images/Getty Images
Jonas Wind | Soccrates Images/Getty Images

Centravanti di peso che all'occorrenza può anche agire come trequartista, il classe 1999 fin qui si è reso protagonista di una super stagione tra le fila del Copenaghen: dotato di un'ottimo senso del gol, Wind può essere una risorsa importante per il CT Hjulmand. Da tenere d'occhio.

4. La saracinesca: Kasper Schmeichel

Kasper Schmeichel | Soccrates Images/Getty Images
Kasper Schmeichel | Soccrates Images/Getty Images

Portiere di grande esperienza, personalità e qualità, Schmeichel assieme ad Eriksen è il vero leader della nazionale danese. Più volte riconosciuto come il miglior giocatore danese in circolazione, l'estremo difensore di proprietà del Leicester (figlio d'arte del grande Peter) è un portiere estremamente difficile da superare, solido ed affidabile.

L'undici ideale

Catherine Ivill/Getty Images
Catherine Ivill/Getty Images

4-2-3-1: Schmeichel; Wass, Kjaer, Christensen, Maehle; Delaney, Höjbjerg; Poulsen, Eriksen, Braithwaite; Dolberg.

La Danimarca è una squadra solida, estremamente fisica ma anche ricca di giocatori di qualità (soprattutto dalla trequarti in su). Davanti a Schmeichel i centrali di difesa saranno il milanista Kjaer e Christensen, sugli esterni invece spazio per Wass sulla destra e per l'atalantino Maehle sulla sinistra.

Sulla mediana agiranno due giocatori dinamici e di gamba come Delaney e Höjbjerg i quali fungeranno da perfetto collante con la trequarti che a partire dalla destra sarà formata da Poulsen, Eriksen e Braithwaite. In avanti infine la punta titolare sarà presumibilmente Dolberg ma occhio anche a Wind.

Segui 90min su Instagram.