I 4 giocatori da seguire e il potenziale undici titolare dell'Austria a Euro 2020

Matteo Baldini
·4 minuto per la lettura

La Nazionale austriaca dovrà vedersela con Olanda, Ucraina e Macedonia nel gruppo C degli Europei, un girone che presenta ovviamente delle insidie (considerati gli Orange e gli uomini di Shevchenko) ma che può vedere comunque l'Austria come credibile outsider.

L'obiettivo sarà quello di trovare finalmente la prima vittoria in un match degli Europei , fin qui 2 pareggi e 4 sconfitte nelle partecipazioni precedenti (2008 e 2016), sfruttando una rosa che certo non difetta di elementi di qualità: ora più che mai sembra arrivato il momento di raccogliere risultati in una competizione internazionale di livello. Ambizioni che si legano, ora più che mai, alla folta presenza in rosa di giocatori protagonisti in Bundesliga. Vediamo dunque i giocatori da seguire con maggiore attenzione e la possibile formazione titolare scelta dal CT Foda.

1. La stella: David Alaba

Alaba in Nazionale | JONATHAN NACKSTRAND/Getty Images
Alaba in Nazionale | JONATHAN NACKSTRAND/Getty Images

Pur in un contesto piuttosto ricco di elementi interessanti e degni di attenzione è impossibile, per l'Austria, prescindere dal ruolo e dal valore di Alaba. Un giocatore nel pieno della propria maturità pronto a vivere un Europeo da protagonista e a proseguire, poi, la propria brillante carriera tentando l'avventura con la maglia del Real Madrid.

Due i punti di forza assoluti: da un lato l'abitudine a vincere col suo club, e l'esperienza ad alto livello con lo stesso Bayern Monaco, d'altro canto non si può sottovalutare l'anima da vero jolly del giocatore, utilizzato da Foda come esterno alto a sinistra ma capace di occupare senza problemi ogni posizione della difesa.

2. Il gioiello: Christoph Baumgartner

Baumgartner esulta in Nazionale | Christian Hofer/Getty Images
Baumgartner esulta in Nazionale | Christian Hofer/Getty Images

Se Foda, in genere, non è così propenso a dare spazio ai giovani con grande continuità è evidente come l'Austria che il CT si ritrova tra le mani renda necessaria qualche eccezione: una è senz'altro Baumgartner, esploso con la maglia dell'Hoffenheim e protagonista di una stagione da incorniciare a livello personale, con 8 gol e 7 assist in 40 presenze complessive col suo club.

Creatività e visione di gioco, quelle del classe '99, divenute in breve tempo imprescindibili per la Nazionale maggiore: Euro 2020 può essere lo scenario giusto per consacrarsi a tutti gli effetti.

3. La possibile rivelazione: Sasa Kalajdzic

Kalajdzic con lo Stoccarda | Boris Streubel/Getty Images
Kalajdzic con lo Stoccarda | Boris Streubel/Getty Images

Di due anni più "esperto" rispetto a Baumgartner, il discorso relativo a quest'ultimo può in parte valere anche per Kalajdzic: 15 gol in stagione, con la maglia dello Stoccarda fin qui, rappresentano un messaggio chiaro per il CT e non è dunque da escludere un ruolo da protagonista per il classe '97.

La Nazionale austriaca cerca da tempo un interprete valido per il ruolo di centravanti, i numeri di questa stagione lasciano ben sperare Foda e l'intero movimento calcistico.

4. L'uomo di Nagelsmann: Marcel Sabitzer

Sabitzer | Chris Bauer/Getty Images
Sabitzer | Chris Bauer/Getty Images

Dopo due giocatori in rampa di lancio, sulla cui esplosione si può confidare, Sabitzer rappresenta già una certezza e un punto fermo per la Nazionale austriaca.

Protagonista assoluto del percorso di qualificazione agli Europei è imprescindibile per il Lipsia di Nagelsmann: anche lui come Alaba ricopre un ruolo diverso in Nazionale, più avanzato rispetto a quanto accade col club tedesco, ma ciò che non cambia è il ruolo di uomo chiave. Grazie a Nagelsmann ha completato il proprio percorso di maturazione, da esterno a centrocampista offensivo: è già nel mirino delle big di Premier, un Europeo da protagonista potrebbe lanciarlo definitivamente.

L'undici ideale:

Il CT Foda | Christian Hofer/Getty Images
Il CT Foda | Christian Hofer/Getty Images

4-2-3-1: A. Schlager; Lainer, Hinteregger, Dragovic, Ulmer; Ilsanker, X.Sclhager; Baumgartnr, Sabitzer, Alaba; Kalajdzic.

Le qualificazioni ai Mondiali, con esiti fin qui non esaltanti per l'Austria, hanno visto Alexander Schlager superare il più esperto Pervan nelle gerarchie in porta, i giochi non sembrano comunque chiusi.

Tre quarti di difesa sono blindati, con Lainer a destra, Hinteregger e Dragovic centrali, mentre a sinistra Ulmer è favorito rispetto alla concorrenza, col solo Alaba che potrebbe essere impiegato come laterale basso anziché come esterno alto nel 4-2-3-1, anche in base all'avversario di turno.

Ilsanker e Xaver Schlager saranno i due mediani, con un terzetto di tutto rispetto davanti a loro: Alaba, Sabitzer e Baumgartner supporteranno al meglio Kalajdzic, rappresentando di fatto il punto di forza della squadra a disposizione di Foda.

Segui 90min su Instagram.