I 5 momenti chiave della stagione dell'Inter

Stefano Bertocchi
·3 minuto per la lettura

L'Inter è ufficialmente Campione d'Italia con quattro turni d'anticipo. Una cavalcata trionfale guidata da Antonio Conte: abbiamo provato ad identificare i cinque momenti chiave che hanno portato al tricolore.

1. Il 3-0 al Sassuolo e il ritorno al 3-5-2

L'esultanza di Lautaro Martinez contro il Sassuolo | Alessandro Sabattini/Getty Images
L'esultanza di Lautaro Martinez contro il Sassuolo | Alessandro Sabattini/Getty Images

Il 3-0 dell'Inter al Mapei Stadium rappresenta la svolta tattica. È nel pomeriggio di Reggio Emilia che Conte decide di tornare sui suoi passi anche sul piano del modulo: fine degli esperimenti con il 3-4-1-2 con l'utilizzo del trequartista che non garantisce compattezza e ritorno al ferreo 3-5-2 che assicura più stabilità ed esalta la difesa.

2. La permanenza di Eriksen a gennaio

Christian Eriksen | Francesco Pecoraro/Getty Images
Christian Eriksen | Francesco Pecoraro/Getty Images

Da oggetto estraneo a punto di forza. La permanenza di Eriksen all'Inter nel mercato di gennaio è stata una delle principali sliding doors della stagione nerazzurra: Conte ha fatto un passo verso il danese, il danese l'ha fatto verso Conte. E il suo ingresso in pianta stabile come mezzala nel 3-5-2 ha cambiato il corso degli eventi.

3. Il 2-0 alla Juventus e la crescita mentale

Il 2-0 di Barella alla Juventus | Alessandro Sabattini/Getty Images
Il 2-0 di Barella alla Juventus | Alessandro Sabattini/Getty Images

L'Inter diventa consapevole della propria forza nella notte di San Siro del 17 gennaio 2021. La Juventus Campione d'Italia in carica guidata dal pluri-Pallone d'Oro Cristiano Ronaldo viene presa a sberle dal Biscione, che vince 2-0 grazie alle reti dell'ex Vidal e della stella Barella dominando la Vecchia Signora anche sul piano del gioco. Una svolta decisiva dal punto di vista mentale.

4. La magia di Eriksen nel derby contro il Milan

La gioia dopo la punizione di Eriksen nel derby contro il Milan | Marco Luzzani/Getty Images
La gioia dopo la punizione di Eriksen nel derby contro il Milan | Marco Luzzani/Getty Images

Se la svolta mentale arriva con la Juventus, quella degli uomini del 3-5-2 di Conte prende forma qualche giorno dopo, il 26 gennaio 2021. L'Inter si gioca la semifinale di Coppa Italia ai quarti contro il Milan: a decidere uno dei Derby di Milano più tesi della storia (vedi lo scontro tra Ibrahimovic e Lukaku) è una magia su punizione di Eriksen al minuto 97. Da quel momento in poi, il danese riesce a conquistare la meritata fiducia di Conte che spesso e volentieri lo preferirà allo storico soldato Vidal. E l'Inter cresce.

5. Le undici vittorie consecutive

La festa dell'Inter dopo la vittoria sul Cagliari | Marco Luzzani/Getty Images
La festa dell'Inter dopo la vittoria sul Cagliari | Marco Luzzani/Getty Images

All'inizio del girone di ritorno c'è il definitivo cambio di passo (con record da dopo il giro di boa): dopo il pareggio di Udine che chiude quello d'andata, arrivano undici vittorie consecutive nel momento decisivo della stagione. Sotto i colpi dell'Inter vanno ko Benevento (4-0), Fiorentina (2-0), Lazio (3-1 che vale il sorpasso in vetta), Milan (3-0 nel derby che vale il primo vero allungo a +4 dai rossoneri), Genoa (3-0), Parma (2-1), Atalanta (1-0), Torino (2-1), Sassuolo (2-1), Bologna (1-0) e Cagliari (1-0). Uno sprint che porta l'Inter a involarsi verso il 19° tricolore della sua storia.

Segui 90min su Facebook.