I 7 "dubbi capitali" della Roma: i giallorossi in bilico

Matteo Baldini
·3 minuto per la lettura

La Roma corre il rischio, già vissuto nel recente passato, di affidare motivazioni e sogni a una situazione da dentro o fuori come l'Europa League: un richiamo importante, senz'altro, ma al contempo un azzardo, con la possibilità di ritrovarsi col proverbiale pugno di mosche.

Dalla prospettiva di una continuità, all'insegna del binomio Pinto-Fonseca, si è passati di nuovo all'alba di un nuovo ciclo: tante sono le voci sul futuro della panchina e, al contempo, non mancano dubbi su elementi della rosa, la cui conferma appare incerta o addirittura appesa a un filo. L'edizione odierna de Il Messaggero cita in particolare sette situazioni in dubbio, questi i possibili sette "dubbi capitali" per la Roma:

1. Riccardo Calafiori

Riccardo Calafiori | Alessandro Sabattini/Getty Images
Riccardo Calafiori | Alessandro Sabattini/Getty Images

Quel gol a inizio dicembre contro lo Young Boys, in Europa League, sembrava poter lanciare definitivamente il classe 2002 nel giro dei titolari ma resta lecito immaginare una crescita più graduale: un prestito potrebbe essere la soluzione per trovare spazio e tornare alla base da protagonista.

2. Amadou Diawara

Diawara | Alessandro Sabattini/Getty Images
Diawara | Alessandro Sabattini/Getty Images

Stagione dai due volti per l'ex Napoli, frenato peraltro dal Covid e rientrato in modo graduale nel giro dei titolari: i segnali di riscatto non sono mancati, di recente, e al contempo l'addio non appare così scontato. Occhio però alle voci che lo vedono inserire come contropartita (ad esempio per Musso).

3. Edin Dzeko

Edin Dzeko | Giuseppe Bellini/Getty Images
Edin Dzeko | Giuseppe Bellini/Getty Images

La situazione più delicata: stavolta l'addio appare quasi scontato ma già in passato è stato così, cioè sembrava tutto fatto per poi saltare in extremis, e chissà che anche stavolta non esista un piccolo margine per la sorpresa.

4. Stephan El Shaarawy

Stephan El Shaarawy | Claudio Villa/Getty Images
Stephan El Shaarawy | Claudio Villa/Getty Images

Idea per certi versi paradossale quella di un addio, dato un ritorno recente e anche riuscito fin qui, ma l'aspetto economico potrebbe intrigare: è arrivato da svincolato e potrebbe dunque generare una plusvalenza.

5. Pedro

Pedro in giallorosso | Alessandro Sabattini/Getty Images
Pedro in giallorosso | Alessandro Sabattini/Getty Images

L'impatto col calcio italiano è stato incoraggiante, con tanto di gol a ottobre contro l'Udinese, ma l'esperto spagnolo non si è mantenuto continuo e incisivo, le voci di addio si fanno insistenti: chissà che un'eventuale qualificazione Champions possa cambiare le cose.

6. Carles Perez

Carles Perez | Paolo Bruno/Getty Images
Carles Perez | Paolo Bruno/Getty Images

Anche Perez, come Diawara, è stato recentemente citato come contropartita possibile sul mercato: solo di recente Fonseca è tornato a dargli un po' di spazio, l'impatto col calcio italiano non è stato tale da renderlo una certezza nei piani futuri, c'è ancora un margine però per sorprese di fine stagione.

7. Chris Smalling

Chris Smalling | Danilo Di Giovanni/Getty Images
Chris Smalling | Danilo Di Giovanni/Getty Images

La Roma ha fatto tanto per riaverlo e il centrale inglese desiderava con forza tornare, i dubbi riguardano un discorso di tenuta fisica e una possibile volontà di ringiovanimento, puntando su elementi che diano più garanzie a livello meramente fisico.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.