"Abbracciate gli animali, vi danno conforto": l'appello dei veterinari

Yahoo Notizie

Tra le tante fake news ai tempi del coronavirus diverse sono state quelle che hanno interessato gli amici a quattro zampe, molte volte accusati di essere uno dei principali veicoli dell’infezione che ormai da settimane sta tenendo sotto scacco tutto il mondo. Eppure, in un momento di emergenza globale nella quale le misure di prevenzione si fanno sempre più stringenti, l’unico contatto ravvicinato consentito è proprio quello con gli animali domestici.

Ad ammetterlo, intervistato dal Corriere della Sera, il presidente dell’associazione nazionale medici veterinari Marco Melosi: “Abbracciarli non è un pericolo perché cani e gatti, e tutti gli animali domestici, non trasmettono il coronavirus e non possono esserne contagiati. Sono una certezza in un periodo in cui non possiamo nemmeno stringerci la mano. Sì coccole ai nostri amici, ricordandoci di lavare le mani dopo averci giocato. Non per il rischio legato al coronavirus ma perché è una regola che ormai dobbiamo seguire sempre”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

VIDEO - I passatempi da riscoprire in quarantena

“Gli animali sono importanti per le famiglie, sempre e soprattutto in questo periodo. Sono per molti l’unica compagnia dentro casa. Portarli a spasso ogni tanto per 10 minuti è un relax. Ricordiamoci però di farlo con le dovute precauzioni, senza allontanarci da casa” ha proseguito il presidente Anmvi.

Sulle notizie degli abbandoni aumentati negli ultimi giorni in seguito alle misure di contenimento, Melosi ha svelato: “Non ci risulta, i colleghi veterinari che lavorano nei canili hanno escluso l’esistenza di questo fenomeno. Gli abbandoni non sono aumentati e non ce ne sarebbe ragione”.

“IoRestoaCasa”: APPELLI E CONSIGLI PER AFFRONTARE L’EPIDEMIA

Infine un consiglio ai padroni in caso di vaccino agli amici a quattro zampe in questi giorni di emergenza: “Meglio rimandare il vaccino, in ogni caso bisogna prima consultarsi col proprio veterinario. Si tratterà di ragionare sul calendario delle vaccinazioni, caso per caso. Tutto ciò che non si può rinviare rientra nelle necessità che autorizzano il proprietario allo spostamento”.

CORONAVIRUS, SEGNALI DI SPERANZA | LE BUONE NOTIZIE

CORONAVIRUS: TUTTI GLI ARTICOLI E I VIDEO SULL’EMERGENZA

Potrebbe interessarti anche...