Abiteboul: "Giusto aiutare la Pirelli in questa fase"

Adam Cooper
motorsport.com

Gli pneumatici sviluppati dalla Pirelli per il 2020 sono stati bocciati lo scorso anno dalle squadre, che hanno preferito rimanere con la specifica 2019 per un secondo anno.

Tuttavia, la crisi del COVID-19 e la stagione extra del 2021, nella quale non era stato pianificato di continuare con queste vetture e questi pneumatici, significa che le Pirelli 2019 dovranno rimanere in pista per tre stagioni, fino alla fine del prossimo anno.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Al fine di contenere il naturale aumento della downforce nel 2021 e quindi controllare i carichi sugli pneumatici, le squadre hanno concordato una leggera modifica al regolamento di base che aiuterà a queste gomme a durare un anno in più.

Abiteboul non ha nascoto una certa simpatia nei confronti della Pirelli, chiamata sempre a reagire alle direzioni prese dalle squadre e dalla FIA.

"Sono stato un fornitore di motori e conosco la difficoltà di essere un fornitore in F1" ha detto Abiteboul a Motorsport.com.

"E' una grande richiesta, ci sono sempre grandi aspettative. Penso che dobbiamo fare un lavoro leggermente migliore nel dare sufficiente preavviso e stabilità alle nostre decisioni, in modo che la Pirelli abbia la possibilità di sviluppare il prodotto giusto per le nostre esigenze".

Leggi anche:

Abiteboul: "Ricciardo sarà coinvolto nello sviluppo dell'auto"Renault avrà in Austria un aggiornamento triplo per la R.S.20

"Se prendiamo l'esempio di quest'anno, non dimentichiamoci delle circostanze. Saremmo dovuti passare alle gomme da 18 pollici l'anno prossimo, ma proprio di ritorno dall'Australia abbiamo deciso di posticipare il nuovo regolamento di un anno, e dobbiamo sempre considerare le conseguenze delle nostre decisioni".

"Avendo preso questa decisione, penso che sia sensato cercare di adattare leggermente le nostre vetture ai loro prodotti, almeno a breve termine".

Abiteboul afferma che è fondamentale che le squadre aiutino Pirelli ad anticipare i livelli di deportanza che le gomme da 18 pollici dovranno sopportare nel 2022 in base al nuovo regolamento tecnico.

"Penso che a medio termine, in particolare per il 2022, dobbiamo fare in modo che vengano sviluppati i prodotti giusti per le nostre vetture, con i presupposti giusti" ha detto.

"Credo che tutti siano rimasti sorpresi dalla quantità di sviluppo aerodinamico che siamo stati in grado di generare negli ultimi 12 mesi, nonostante un cambiamento regolamentare come l'ala anteriore semplificata".

"E' anche un po' un merito del nostro sport quello di dare un obiettivo in movimento ad un fornitore come Pirelli. Ma, detto questo, per il 2022 dobbiamo essere tutti perfettamente allineati su quello che ci servità".

Potrebbe interessarti anche...