Abusa di cinque pazienti, arrestato medico


Un medico di 65 anni, in servizio presso l'ospedale di Manfredonia, Foggia, è stato arrestato per violenza sessuale su cinque pazienti. Nicola Bisceglia, dirigente del reparto di radiologia dell'ospedale San Camillo de Lellis, ora agli arresti domiciliari, è stato raggiunto dal divieto di esercitare la professione medica per sei mesi per aver abusato di pazienti di età compresa tra i 30 e i 40 anni.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: L’attore Kevin Spacey incriminato per abusi sessuali


Le indagini sono partite dalla denuncia sporta da una ragazza costretta a subire atti sessuali contro la sua volontà. Il medico abusava del suo ruolo per diagnosticare patologie inesistenti, mettendo in crisi le pazienti che si affidavano completamente a lui. Nicola Bisceglia imponeva alle giovani donne approfondimenti diagnostici incoerenti rispetto alle loro condizioni mediche solo per poterne approfittare: così faceva visite ginecologiche anche a chi si era rivolto a lui solo per problemi alla spalla, allo sterno o addirittura al tallone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Ostetriche in ritardo, ex sciatore fa nascere i figli


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Bufera social sulla campagna Gillette contro le molestie


Il provvedimento, emesso dal gip del Tribunale di Foggia, è stato eseguito dalla Polizia, per cinque episodi avvenuti tra il 2004 e il 2019, ma gli investigatori non escludono che potrebbero esserci altre vittime che non hanno ancora trovato il coraggio di denunciare. Ad aggravare la circostanza è che gli abusi sono stati commessi da un incaricato di pubblico servizio nell'esercizio delle proprie funzioni.

LEGGI ANCHE: Abusi sessuali sulle donne al lavoro, a Italia e Spagna il primato


Potrebbe interessarti anche...