Ad Serie A: 'Dal 2024 saremo liberi di vendere i diritti delle partite a tutti'. Il centro produzione video (con sala var)..

·2 minuto per la lettura

2.400 metri quadrati, due piani, una sede centralizzata per tutto il comparto video della Serie A. In qeusti giorni a Lissone in provincia di Monza, nella sede di El Towers, la società nata dopo la cessione di Elettronica Industriale da parte di Adriano Galliani a Silvio Berlusconi sta prendendo vita la prima parte di un progetto enorme avviato da Lega Serie A e Figc e che, riporta il Corriere della Sera, sta portando la lega calcio a diventare a tutti gli effetti una "media company".

LA SALA VAR CENTRALIZZATA - Il primo passo è la Sala Var centralizzata che ha già preso il via nel weekend con il primo test: i fischietti si posizionano nelle dodici singole stanze per sezionare ogni fotogramma di tutti i match di un turno di campionato e il tutto è poi coordinato in una grande sala di supervisione.

Segui la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora

PRODUZIONE VIDEO - Ma il progetto non si ferma qui, perché in un'altra zona degli uffici tecnici e addetti alla produzione lavoreranno al confezionamento delle immagini delle partite del campionato. Come funzionerà? Dalla prima giornata dell’attuale stagione diciassette stadi sono collegati in fibra ottica: per ogni sfida di A vengono trasportati dodici segnali dall’impianto dove si gioca fino al centro di produzione di Lissone, dove vengono inserite grafiche, pubblicità virtuali, sponsor collettivi e delle singole società. Da qui, infine, le immagini vengono ridistribuite ai broadcaster, Dazn, Sky, Mediaset e Rai che hanno acquistato i diritti televisivi delle partite o degli highlights. L’obiettivo di questo progetto è uniformare la grafica per ogni gara e produrre in tutto il mondo un prodotto univoco.

OBIETTIVO VENDERE LE SINGOLE GARE - L'ad Luigi De Siervo ha spiegato così i motivi dell'investimento da 12 milioni di euro: "Il processo di trasformazione della Lega in una media company è in corso. Se finora abbiamo dimostrato di essere autosufficienti nella produzione delle gare, l’ultimo passo che ci manca è la distribuzione delle immagini ai broadcaster. E poiché la maggior parte dei costi per allestire questa struttura sono già stati scaricati sugli operatori di mercato, siamo pronti dal 2024 a vendere noi direttamente le gare. Quattro milioni e mezzo di italiani si stanno abituando a vedere il calcio in streaming: fra tre anni la Lega avrà la facoltà di vendere a tutte le piattaforme che lo chiederanno le immagini delle gare".

Segui la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli