Addio a Bill Russell, 11 volte campione NBA con i Boston Celtics

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
NBA legend and former Boston Celtic Bill Russell (L) talks with Los Angeles Lakers' Kobe Bryant, from the Western Conference All-Stars, during the NBA All-Star slam dunk contest in Las Vegas February 17, 2007.     REUTERS/Mike Blake    (UNITED STATES)
NBA legend and former Boston Celtic Bill Russell (L) talks with Los Angeles Lakers' Kobe Bryant, from the Western Conference All-Stars, during the NBA All-Star slam dunk contest in Las Vegas February 17, 2007. REUTERS/Mike Blake (UNITED STATES)

Il mondo del basket americano e della pallacanestro internazionale sono in lutto per la scomparsa di Bill Russell, uno dei più grandi giocatori nella storia della palla a spicchi. L'ex giocatore aveva 88 anni e l'annuncio della sua morte è stato dati sui social dalla famiglia.

"Bill Russell, uno dei giocatori più forti e vincenti nella storia dello sport americano è morto oggi, con la moglie Jeannine sempre al suo fianco" si legge nel comunicato diramato dalla famiglia. Nella nota non sono stati dati ulteriori dettagli rispetto alle cause del decesso.

Bill Russell, la carriera

Con la maglia dei Boston Celtics, il centro ha conquistato 11 titoli Nba. Da allenatore-giocatore, il primo coach afroamericano a guidare una franchigia Nba, ha vinto 2 campionati.

Nelle sue 13 stagioni da giocatore a Boston tra il 1956 e il 1969, Russell ha guidato i Celtics a 12 finali per il titolo. L'unica sconfitta è arrivata nel 1958 contro i St. Louis Hawks: con la serie sul 2-2, Russell si è infortunato e ha saltato le ultime 2 gare, che Boston perse per un totale di 3 punti.

Russell ha scritto la storia della pallacanestro rivoluzionando il ruolo del centro - nell'era segnata dalla rivalità con Wilt Chamberlain - e dominando il gioco da difensore eccezionale qual era. E' stato MVP per 5 volte e per 12 anni è stato un All Star. Ha chiuso la carriera con 21.620 rimbalzi, oltre 22 a partita, arrivando a raccoglierne 51 in una sola gara. A fare da corollario, 15,1 punti e 4,3 assist di media.

Non solo basket

Russell è stato una figura epocale anche fuori dal campo. Il suo impegno per i diritti civili, sin dagli anni '60, è stato costante e ha accompagnato lo sviluppo dell'intera carriera. Nel 2011, l'ex presidente Barack Obama ha onorato Russell consegnandogli la Medal of Freedom.

VIDEO - Joseph Blair, coach NBA, vittima di razzismo a Pesaro

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli