Addio Gianni Clerici: ha raccontato il tennis meglio di tutti

Addio Gianni Clerici: ha raccontato il tennis meglio di chiunque REUTERS/Brian Snyder  (UNITED STATES)
Addio Gianni Clerici: ha raccontato il tennis meglio di chiunque REUTERS/Brian Snyder (UNITED STATES)

E' morto all'età di 91 anni Gianni Clerici, una vita dedicata al tennis prima come giocatore e poi come acuto giornalista. Nato a Como il 24 luglio 1930, è stato inserito nel 2006 nella International Tennis Hall of Fame per il numero e la qualità delle sue pubblicazioni dedicate allo sport della racchetta.

LEGGI ANCHE: Gianni Clerici: "Umberto Eco? Si dia meno arie. E David Foster Wallace su Roger Federer ha scritto cose incomprensibili"

Nel corso della sua attività tennistica, ha vinto due titoli nazionali juniores di doppio con Fausto Gardini (1947 e 1948) e sempre da juniores ha raggiunto la finale del singolare nel 1950. Sempre nel 1950 ha conquistato la "Coppa de Galea" a Vichy, bissando tale successo nel 1952 al "Monte Carlo New Eve Tournament". Come singolarista ha partecipato ai tornei di Wimbledon (1953) e Roland Garros (1954), fermandosi sempre al primo turno.

GUARDA ANCHE: Che festa a Montecarlo! Djokovic dà lezioni di calcio a due campioni del PSG

Come giornalista, Gianni Clerici ha collaborato con numerose testate, dalla "Gazzetta dello Sport" a "Il Giorno", da "L'Espresso" e "la Repubblica".

Fra i libri di argomento tennistico pubblicati nel corso di decenni di attività, ricordiamo "Il vero tennis" (1965), "Il tennis facile" (1972), "Il grande tennis" (1978) e "500 anni di tennis" (1974), tradotta in Francia, Gran Bretagna, Germania, Giappone e Spagna. Nel 1984 ha pubblicato in Francia la biografia di Suzanne Lenglen, sei volte vincitrice di Wimbledon, uscita in Italia soltanto nel 2002.

Arguto commentatore televisivo, ha formato con Rino Tommasi una coppia irresistibile che ha raccontato con passione lo sport dei "gesti bianchi" a generazioni di appassionati.

Durante l'edizione di Wimbledon 2011, la storica coppia Tommasi-Clerici venne sciolta dalla decisione di Sky di far commentare le partite del major inglese dagli studi di Milano e non più "dal posto" a Londra.

Nel 2010 è uscita la sua biografia autorizzata, scritta da Veronica Lavenia e Piero Pardini, edita da Le Lettere Firenze "Il cantastorie instancabile - Gianni Clerici lo scrittore, il poeta il giornalista", mentre nel 2015 ha pubblicato la "bio-eterografia" "Quello del tennis. Storia della mia vita e di uomini più noti di me".

VIDEO - Giampiero Galeazzi, una voce indimenticabile per lo sport

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli