Adesso è ufficiale: Mancini nuovo commissario tecnico dell'Italia

Goal.com
Mancini è il nuovo commissario tecnico dell’Italia, Fabbricini rivela: "Ha voluto la panchina azzurra". Martedì presentazione a Coverciano.

Adesso è ufficiale: Mancini nuovo commissario tecnico dell'Italia

Mancini è il nuovo commissario tecnico dell’Italia, Fabbricini rivela: "Ha voluto la panchina azzurra". Martedì presentazione a Coverciano.

Mancava solo l'ufficialità, ora è arrivata: l'Italia , dopo la mancata qualificazione ai Mondiali e l'esonero di Giampiero Ventura, riparte da Roberto Mancini che subentra al CT a interim Gigi Di Biagio. Il tecnico ha firmato un biennale.

Ad annunciarlo è la FIGC tramite un comunicato: " La Federazione Italiana Giuoco Calcio comunica di aver concluso un accordo di collaborazione tecnica con Roberto Mancini, che ricoprirà l’incarico di Ct della Nazionale e sarà presentato domani, martedì 15 maggio, alle ore 12 presso il Centro tecnico federale di Coverciano".

"Lui è molto contento, lo siamo anche noi. Roberto aveva questo grande desiderio di sedere sulla panchina azzurra , lo ha dimostrato coi fatti, in modo concreto. Poi domani vi spiegherà lui come organizzare il lavoro a partire da queste prime partite", le parole rilasciate dal commissario federale Fabbricini ai giornalisti dopo la firma sul contratto.

Quello di Mancini è un nome che negli ultimi mesi è stato accostato con sempre maggior frequenza a quello della panchina Azzurra, le voci si sono però ulteriormente intensificate nel corso delle ultime settimane quando si è preso atto dell’indisponibilità di Carlo Ancelotti (altro grande candidato per il ruolo di ct) di diventare il nuovo tecnico della Nazionale.

Mancini, la cui rescissione del contratto che lo legava allo Zenit è stata annunciata nella giornata di domenica, nelle ore successive al suo ultimo impegno nel campionato russo, è partito per Roma dove, insieme ai vertici della Federcalcio, ha limato gli ultimi dettagli che mancavano prima delle canoniche firme sul contratto che hanno portato alla sua investitura.

Nato a Jesi nel 1964, Mancini è stato uno dei più grandi talenti mai espressi dal calcio italiano, il suo rapporto con la maglia Azzurra da calciatore (è stato convocato per Euro ’88 e Italia ’90) non è però mai stato dei migliori, tanto che le presenza totalizzate con la maglia della Nazionale maggiore sono state solo 36 condite da quattro reti. 

Divenuto allenatore subito dopo il ritiro dal calcio giocato, dopo una breve parentesi come vice di Sven Goran Eiksson alla Lazio, nel 2001 ha fatto il suo esordio da tecnico in prima con la Fiorentina subentrando a Fatih Terim.

Dopo il periodo a Firenze, il ritorno alla Lazio prima delle lunghe avventure sulle panchine di Inter e Manchester City . Per lui anche un’esperienza in Turchia al Galatasaray , prima del ritorno all’Inter e della recente esperienza allo Zenit .

Da tecnico ha vinto tre Scudetti, quattro Coppe Italia, due Supercoppe Italiane, una Premier League, una Coppa d’Inghilterra, una Community Shield ed una Coppa di Turchia .

Potrebbe interessarti anche...