Ag. Deulofeu a CM: 'Il Milan è casa sua. La verità sulla trattativa con il Watford'

Daniele Longo
Calciomercato.com
Gerard Deulofeu ha lasciato un ottimo ricordo nei sei mesi passati al Milan. Diciassette presenze condite...
Gerard Deulofeu ha lasciato un ottimo ricordo nei sei mesi passati al Milan. Diciassette presenze condite...

Gerard Deulofeu ha lasciato un ottimo ricordo nei sei mesi passati al Milan. Diciassette presenze condite da quattro gol decisivi per centrare la qualificaizone in Europa League con Montella in panchina. Le sue qualità sono ben chiare a Leonardo che a gennaio aveva fatto un tentativo concreto per riportarlo in rossonero. Alberto Botines, agente del giocatore e Ceo della Goal Management, racconta in esclusiva per calciomercato.com tutti i retroscena sulla trattativa tra il club di via Aldo Rossi e il Watford.


Come ha vissuto Deulofeu quei giorni il cui il suo nome è stato accostato con forza al Milan?

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

'Gerard li ha vissuti nella migliore forma, il Milan è casa sua. E' un club a cui tiene molto, ha passato sei mesi lì molto buoni.  Segue con molto affetto la formazione rossonera, è consapevole che i tifosi lo hanno sempre apprezzato. E' sempre una bella situazione quando il Milan ti vuole, sapere che c'è interesse. Ha vissuto quei giorni con grande serenità, concentrato sul suo club attuale. Il Watford è un club che ti fa crescere,  per tornare a credere nei propri mezzi. Sa che se farà bene a Londra potrà tornare in un top club'.


Milan e Watford hanno parlato a lungo di Deulofeu: perché non hanno raggiunto un accordo?

'Parliamo di due club importanti, che si sono comportati da grandi signori. Il Milan si era messo in contatto con il Watford e ha chiesto informazioni sulla situazione di Gerard. Lui è un giocatore molto importante per il Watford, a maggior ragione era molto difficile pensare a una cessione a metà campionato. La situazione è nata tardi nel mercato di gennaio e il Watford ha capito che non era il momento per una cessione in prestito con diritto o a titolo definitivo. La proprietà ha informato la controparte che il giocatore non era in vendita e ha preferito interrompere le discussioni, ringraziando il Milan per il modo in cui si è posto, per come ha chiesto il giocatore. La situazione è stata chiara per la volontà di Gino Pozzo che non voleva vendere a gennaio nessuno dei giocatori più importanti. Gli Hornets stanno lottando per arrivare nella top ten, adesso galleggiano tra il settimo e l'ottavo posto e hanno preferito non cedere il giocatore'.


Recentemente Deulofeu ha dichiarato di trovarsi molto bene al Watford, ammettendo che non saprà dove giocherà la prossima stagione. Il Milan resta una possibilità per giugno?

'Come ho detto prima, lui è molto felice al Watford. Lo hanno accolto molto bene, aveva bisogno di stare in club che gli desse la possibilità di giocare tutti i minuti, dove essere protagonista. Lui al Watford ha trovato una casa, la squadra sta andando bene, ha una buona classifica. Quella che succederà la prossima estate è tutto da vedere, lui vuole dimostrare, ancora una volta, di essere un giocatore di grande livello e potrà diventare una cessione importante per il club. Sicuramente può andare in una società ancora più grande e importante rispetto al Watford. Lui adesso è molto concentrato sul presente, nel raggiungere gli obiettivi, nel fare gol e fornire assist per i compagni'.

Potrebbe interessarti anche...